La copertina bearish di Barron's

31 gennaio 2017

Si conclude una settimana in cui spicca la performance realizzata dai mercati azionari emergenti.

Si conclude una settimana in cui spicca la performance realizzata dai mercati azionari emergenti; non a caso: come si può rilevare, l’indicatore delle sorprese macro degli EM è l’unico ad aver conseguito un miglioramento rispetto all’ottava precedente. Un tema, questo, che gli investitori non dovrebbero trascurare: la bella prestazione dei listini azionari, e nel complesso la pendenza positiva dello Stock/Bond ratio, sta ricalcando fedelmente l’andamento dei CESI locali e di quello del G10. Per cui diventerà ben difficile progredire sul fronte azionario quando questi indici congiunturali svolteranno verso il basso.

Dal punto di vista fondamentale, la settimana è stata caratterizzata dal rilascio delle prime release dei bilanci aziendali del quarto trimestre. Ben i tre quarti delle aziende che hanno finora riportato, hanno battuto le stime degli analisti: un risultato confortante, che spiega la buona performance di Wall Street. Che, dalle elezioni in avanti, ha recuperato la bellezza di 1.9 trilioni di dollari di capitalizzazione.

A proposito: nel fine settimana Barron’s è uscito con una copertina dal titolo eloquentemente bearish: Dow 30.000. È bearish perché se questo dato fosse conseguito entro il 2025, come promesso dal settimanale, ciò equivarrebbe ad un tasso di crescita medio composto annuo del 5.1%: la metà di quanto messo a segno dal Dow Jones lo scorso anno, un terzo rispetto al 15.2% messo mediamente a segno in ciascuno degli ultimi otto anni di bull market. Si vede che l’ottimismo dopotutto non è così dilagante.

Paradossalmente a Piazza Affari la positività è più consistente, a giudicare dal Greed Index. Eppure l’indice Comit è come in sospensione vitale da alcune settimane, e adesso minaccia di dare ulteriore seguito ai segnali negativi emersi la passata ottava: SMTP e Sell Sequential Setup.

Sullo sfondo, resta confermato lo scenario strategico delineato per i prossimi mesi dal 2017 Yearly Outlook.

Nota. Il presente commento è un estratto sintetico del Rapporto Giornaliero, pubblicato tutti i giorni entro le 8.20 da AGE Italia; pertanto eventuali riferimenti a studi tecnici vanno intesi riferiti ai grafici ivi riportati.

fonte: http://www.trend-online.com/al/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.