Mercati azionari ancora sui top: unica eccezione Piazza Affari
News / 13 febbraio 2017

Settimana positiva per Equity e Dollaro; Milano paga uno Spread tornato sui massimi degli ultimi 3 anni RENDIMENTO PORTAFOGLIO BLUE CHIP 2017 +4.23% FTSE MIB 2017 -1.94% Prosegue il trend rialzista sui principali mercati azionari internazionali che, ad eccezione dell’Italia, chiudono la 2^settimana di Febbraio all’insegna degli acquisti nonostante sullo sfondo rimangono presenti le tensioni politiche ed economiche presenti in alcuni Paesi (Grecia, Francia e Italia); a dare un nuovo impulso rialzista al “sentiment” degli investitori sono state i rumors provenienti da oltreoceano su un’importante ed epocale decreto in arrivo dall’amministrazione Trump riguardante gli stimoli fiscali (in questo contesto salgono i rendimenti sui BOND Usa che diventano meno appetibili) Sul mercato delle valute si rafforza il DOLLARO con l’EURO che scende nei pressi degli 1.065 sotto i quali è possibile un test sulla soglia degli 1.06 Tra le MATERIE PRIME ottimo exploit dell’ARGENTO (+2.7%), segnalato la scorsa ottava ed entrato nel ns PORTAFOGLIO ETF la cui performance nel 2017 è del 3.19%; da monitore anche il PETROLIO che chiudendo nei pressi dei 54 $ sembrerebbe pronto a mettere sotto pressione i suoi top annuali in area 55 $ Le tensioni sul nostro debito pubblico e la conseguente salita degli SPREAD…

Piazza Affari fatica a recuperare: nuove vendite all'orizzonte?
News / 13 febbraio 2017

Il Ftse Mib ha difeso per ora i recenti minimi di periodo, ma la reazione che si è avuta in seguito non mette ancora al riparo dal rischio di nuove vendite. Anche l’ultima seduta della scorsa settimana si è conclusa in progresso per le Borse europee che, pur con qualche incertezza, sono riuscite a terminare gli scambi in salita. Il Cac40 si è accontentato di un frazionale rialzo dello 0,04%, preceduto dal Dax30 e dal Ftse100 che hanno guadagnato rispettivamente lo 0,21% e lo 0,4%. Ftse Mib frenato da area 19.000: le attese nel breve Non è riuscita a fare altrettanto Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib scendere dello 0,45% a 18.682 punti, dopo aver segnato nell’intraday un massimo a 19.018 e un minimo a 18.762 punti. Negativo anche il bilancio settimana visto che l’indice delle blue chips ha perso nelle ultime cinque sedute l’1,33% rispetto al close del venerdì precedente. Nella prima parte della settimana il Ftse Mib ha perso terreno scendendo subito al di sotto dei 19.000 punti, per poi proseguire la discesa fino ad un passo dai 18.400. Da questo livello è partito un recupero fino all’area dei 19.000, con successivo ripiegamento verso i 18.850…

Equitalia-record nel 2016, ha riscosso 8,7 miliardi
News / 13 febbraio 2017

Dopo aver superato, due anni fa, quota 8 miliardi di euro, Equitalia nel 2016 fa segnare un risultato storico per la riscossione con oltre 8,7 miliardi e un incremento del 6,17% rispetto al 2015. Sono questi i numeri, resi noti da Equitalia SpA, relativi alla riscossione dello scorso anno. Il 2016 del record Un anno record per la mission della società pubblica che fa registrare saldi molto positivi sia al Centro Nord che nelle regioni del Centro Sud e un aumento complessivo di 509 milioni di euro rispetto al 2015, che diventano 1,3 miliardi sul 2014. Dal 2010, sottolinea una nota di Equitalia, è il risultato più consistente per la società guidata da giugno 2015 da Ernesto Maria Ruffini. Numeri su cui ha inciso la riforma messa in campo lo scorso anno che ha portato da tre ad una sola società di riscossione, ad un nuovo rapporto con i contribuenti e la digitalizzazione dei servizi, oltre a una maggiore produttività delle strutture della società. Il traino del Centro-Nord A trainare il saldo positivo ancora una volta è il Centro-Nord (dalla Toscana alla Valle d’Aosta) che fa segnare oltre 4,8 miliardi di euro, mentre nelle regioni del Centro-Sud (Umbria e Lazio…