SP500 sempre long

28 febbraio 2017

Parliamo del future su SP500 per un motivo contingente e oramai costante: l’indice durante la scorsa settimana ha aggiornato più volte i precedenti massimi storici.

Parliamo del future su SP500 per un motivo contingente e oramai costante: l’indice durante la scorsa settimana ha aggiornato più volte i precedenti massimi storici.

In Europa, a dir la verità, la situazione è apparsa totalmente diversa, soprattutto sul nostro mercato, visto che la settimana si è chiusa con sostanziose prese di profitto.

La cosa che salta immediatamente all’occhio sul primo grafico e la bassissima volatilità rappresentata dall’ATR a 14 periodi oramai costantemente a questi livelli da dicembre 2016.

Qui la logica e la realtà ci raccontano due universi totalmente differenti: da una parte la logica ci suggerirebbe che un aumento della volatilità e quindi una discesa dei prezzi è dietro l’angolo, dall’altro la realtà ci riporta sulla retta via dicendoci che nulla di questo sta accadendo.

Analizziamo ora il secondo grafico per capire cosa è accaduto nelle ultime sedute e cosa potrebbe accadere nel breve periodo.

Notiamo 3 cose:

  1. le medie sono perfettamente allineate al rialzo dalla più lunga alla più veloce
  2. il mercato sta cavalcando la banda di Bollinger superiore, non riuscendo più a quotare nei pressi di quella inferiore e questo di solito è un forte indizio di trend in atto.
  3. il mercato compra costantemente i nuovi minimi di mercato, dandoci la sensazione che nuovi acquirenti siano entrati, i cui target siano ogni volta sui precedenti massimi prima, e poi la posizione in qualche modo sia mantenuta pur in assenza di riferimenti di precedenti prezzi.

Questo è proprio quello che è successo venerdi in concomitanza con i crolli dei mercato italiano eh…

Cosa aspettarsi dunque per la settimana che sta per incominciare?

La dinamica dei prezzi ci suggerisce che il rialzo è protetto dai supporti in area 2349-2355, area dove le discese sono state interpretate come occasioni di acquisto e non per aprire posizioni short.

È probabile che si raggiungano nuovi ed ennesimi massimi storici e che il mercato ritracci come sempre pochissimo anche a causa della bassissima e costantemente bassa volatilità!

fonte: http://www.trend-online.com/al/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.