Leonardo partecipa con Boeing a maxi gara per elicotteri in US
Finanza/Economia / 5 marzo 2017

Per gli esperti si tratta di una notizia positiva a prescindere da tempistica e valore del contratto. Leonardo ha annunciato la partecipazione alla gara per la sostituzione di 84 elicotteri militari per la US Air Force, insieme a Boeing come prime contractor, usando la piattaforma dell’AW139 di Leonardo.La gara dovrebbe essere assegnata nel 2018 e il valore dipenderà da numerosi elementi allo stato attuale non disponibili, ma gli analisti di Equita SIM stimano che superi gli 1,5 miliardi di euro per l’intero consorzio. Per gli esperti si tratta di una notizia positiva a prescindere da tempistica e valore in quanto dal punto di vista qualitativo uno dei principali player americani ha scelto la piattaforma di Leonardo. fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Campari ha disegnato un potenziale doppio massimo
Finanza/Economia / 5 marzo 2017

Campari ha disegnato un potenziale doppio massimo in area 9,85. Campari ha disegnato un potenziale doppio massimo in area 9,85. La violazione della media mobile a 50 giorni a 9,47 euro confermerebbe le implicazioni negative derivanti dalla comparsa della figura ribassista e farebbe temere il test di 9,23, minimo di fine gennaio. Supporto successivo a 9,06 euro. Oltre 9,85 invece segnali di forza in favore del test di 10,08 e di 10,28, massimo di settembre 2016. (AM) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Buzzi Unicem, positivi solo oltre 24,70 euro
Finanza/Economia / 5 marzo 2017

Buzzi Unicem ha tentato il 22 febbraio con i massimi di quota 24,70 di avere ragione del picco del 25 gennaio ma è stato sonoramente respinto dalla resistenza. Buzzi Unicem ha tentato il 22 febbraio con i massimi di quota 24,70 di avere ragione del picco del 25 gennaio ma è stato sonoramente respinto dalla resistenza. Ora in area 24,70 si è formato un potenziale doppio massimo, figura ribassista che se confermata sotto 22,05, minimo dell’8 febbraio, aprirebbe la strada al test di 20,75 e di 19,85. Solo oltre 24,70 primi segnali di ripresa per il test di area 26 euro. (AM) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Brembo ha toccato venerdì un nuovo record
Finanza/Economia / 5 marzo 2017

Brembo ha toccato venerdì un nuovo record a 66,60 euro. Brembo ha toccato venerdì un nuovo record a 66,60 euro. Il trend rialzista in atto dai minimi di dicembre sembra solido, oltre area 66,60 atteso il test di area 69, lato alto del canale crescente disegnato da dicembre, e di area 72,50, limite superiore del canale che parte dai minimi di febbraio 2016. Solo sotto 64,95, top del 23 febbraio, rischio di discese a testare a 63,40 la base del canale crescente più recente. (AM) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

BPER Banca mette a segno un forte rimbalzo
Finanza/Economia / 5 marzo 2017

BPER Banca mette a segno un forte rimbalzo dai minimi di quota 4,06 del 24 febbraio, toccati sulla linea che sale dai minimi di luglio 2016, superando venerdì a 4,64 la media mobile a 100 giorni. BPER Banca mette a segno un forte rimbalzo dai minimi di quota 4,06 del 24 febbraio, toccati sulla linea che sale dai minimi di luglio 2016, superando venerdì a 4,64 la media mobile a 100 giorni. Prossima resistenza a 4,93, 50% di ritracciamento del ribasso dal top di gennaio. Oltre quei livelli attesi nuovi rialzi estesi verso 5,30 e 5,82 euro. Solo discese sotto 4,40 farebbero temere un nuovo test dei 4,06 euro. (AM) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Record ed euforia: Milano superstar nell'ultima settimana
News / 5 marzo 2017

Nuovi record per l’azionario e finalmente si sveglia anche Piazza Affari RENDIMENTO PORTAFOGLIO MID CAP 2017 +10.98% FTSE MIB 2017 +2.23% Le promesse di Trump davanti al Congresso USA, i buoni dati provenienti dall’economia mondiale e il risveglio delle banche sono stati i catalizzatori dell’ultima settimana sui principali mercati azionari che hanno visto toccare nuovi record con l’Europa che finalmente è stata contagiata da questa euforia mettendo in un angolo le incertezze per le prossime tornate elettorali; in questo contesto continua a salire di pari passo anche il “sentiment” degli investitori per nulla intimorito dal prossimo rialzo dei tassi d’interesse da parte della FED. Poco da segnalare sul valutario con l’EURO che, dopo aver toccato i supporti posti in area 1.05 nei confronti del DOLLARO, torna sui livelli di 8 giorni fa nei pressi degli 1.06. Ottava da incorniciare per Piazza Affari ( +5.7% e 2^ migliore settimana degli ultimi 2 anni) che, grazie al recupero del settore finanziario, ha superato di slancio le prime resistenze poste in area 19150 punti avvicinandosi ai top degli ultimi 13 mesi posizionati in area 19700-19800 punti oltre i quali si avrebbe un importante segnale di acquisto Mentre FINCANTIERI (presente nel ns PORTAFOGLIO MID…

Dividendi: 10 insospettabili Big che è meglio scaricare subito
News / 5 marzo 2017

10 grandi nomi su cui tutti scommetterebbero grazie un rendimento tra il 3% e il 15%. Ma in pochi ricordano che hanno anche una grande cosa in comune: molti problemi. Grandi nomi su cui tutti scommetterebbero grazie un rendimento tra il 3% e il 15%. Ma in pochi ricordano che hanno anche  una grande cosa in comune: molti problemi. A confermarlo è Charles Sizemore che ha trovato 10 grandi nomi su cui tutti scommetterebbero grazie un rendimento tra il 3% e il 15%. International Business Machines Corp. (NYSE: IBM) Dividend Yield: 3,1% Protagonista del portafoglio di Warren Buffett, per molti potrebbe essere un sacrilegio il fatto di vederlo incluso in una lista di insospettabili mine vaganti sul fronte dei dividendi. Ma per *** lo è. Uno dei motivi è la concorrenza spietata di  Amazon.com, Inc. (NASDAQ: AMZN ) con i suoi servizi per il Web che potrebbero essere una grave minaccia anche per l’espansione che IBM sta tentando ci completare sul cloud.  La dimostrazione sta nel fatto che i ricavi di IBM sono stati fotografati in calo per quasi cinque anni di fila. Eppure, IBM continua ad aumentare il suo dividendo ogni anno (21 anni consecutivi) fino ad arrivare al…

Alibaba vuole portare gli studenti di tutto il mondo in Cina
News / 5 marzo 2017

Alibaba ha creato un programma per portare gli studenti di tutto il mondo in Cina, nel suo quartier generale di Hangzhou. Si chiama Agla (Alibaba Global Leadership Academy) e venerdì 3 marzo ha fatto tappa a Roma presentato da alcuni manager del colosso dell’ecommerce cinese per incontrare un centinaio di studenti dell‘Università Luiss.  Il programma Agla Il programma è stato spiegato da Jodee Kozlak, vice presidente mondiale delle risorse umane della società creata nel 1999 da Jack Ma: “Cerchiamo persone che possono dare un valore aggiunto all’azienda, che sappiano lavorare in team e muoversi attraverso le varie strutture di Alibaba. Sarà un’esperienza importante per voi, ma anche per i nostri dipendenti cinesi che potranno lavorare con persone di altre parti del mondo”.  Ad oggi Agla è l’unico programma di leadership globale che porta gli studenti in Cina. “Per noi l’Italia è di fondamentale importanza” ha continuato Kozlak, “non potete immaginare quanta voglia di Made in Italy ci sia oggi in Cina, una domanda che non riusciamo ancora a soddisfare a pieno. Per questo siamo molto interessati alle vostre competenze, come ai vostri prodotti”. Il programma durerà 12 mesi e gli studenti avranno la possibilità di lavorare nel quartier generale di Alibaba, facendo…

Cucina: fornelli accesi con lo “stellato” Angelo Troiani
News / 5 marzo 2017

(AGI) – oma, 4 mar. – Tutti in aula davanti ai fornelli: ripartono il 13 marzo i corsi professionali di Coquis dedicati a cuochi giovani e talentuosi con l’obiettivo di trasformare le speranze di oggi nei Maestri del domani. La seconda sessione dell’anno scolastico 2016/17 sara’ aperta da un ciclo di lezioni per la qualifica di aiuto cuoco, che si concludera’ l’11 maggio dopo 400 ore di studio svolte tra scuola e stage di aula. Questo nuovo percorso garantisce al settore di avvalersi di professionisti comprovati da una qualifica riconosciuta su tutto il territorio europeo, un requisito che arricchisce il valore e l’appeal professionale dei giovani che decidessero di fare esperienze di lavoro muovendosi in Italia come all’estero. Il 29 sara’ invece la volta del Master di Alta Cucina organizzato in sei seminari per un totale di 96 ore. Prevista anche una Borsa di studio messa a disposizione dal Pastificio Felicetti. Il Master di cucina permette nello specifico ai professionisti del settore di aggiornarsi secondo una visione internazionale del lavoro e di apprendere innovative tecniche di cucina. L’attivita’ didattica dell’Ateneo italiano della cucina e’ condotta da uno staff di qualificatissimi professionisti ed e’ coordinata dallo chef stellato Angelo Troiani, il…

Pomodoro: Rabboni (OI), importante riconoscimento Ministero
News / 5 marzo 2017

(AGI) – Roma, 4 mar. – Nuovo importante passo in avanti nel percorso di riconoscimento dell’Organizzazione Interprofessionale del Pomodoro da Industria del Nord Italia. Gli assessori all’agricoltura delle regioni italiane – nel corso del Comitato tecnico agricoltura del 2 marzo – hanno dato il via libera al decreto ministeriale riguardante il riconoscimento dell’OI, un’intesa che sara’ definitivamente ratificata giovedi’ prossimo (9 marzo) nel corso dalla Conferenza Stato-Regioni e che giunge a seguito dei precedenti riconoscimenti della Regione Emilia Romagna e dell’Unione Europea. Il presidente dell’OI Tiberio Rabboni, anche a nome dei soci agricoli ed industriali dell’organizzazione interprofessionale, ha espresso viva soddisfazione e compiacimento per l’approvazione dell’atteso provvedimento. “Ringrazio gli assessori regionali ed il Ministero – ha dichiarato Rabboni -. Il riconoscimento nazionale dell’OI del pomodoro da industria del Nord Italia costituisce un traguardo importante per l’ulteriore sviluppo e il rafforzamento delle nostre attivita’ interprofessionali. Prima di tutto l’investitura istituzionale di Stato e Regioni ci rafforza in autorevolezza e credibilita’ e, in secondo luogo, chiarisce, una volta per tutte, che la nostra OI e’ l’unica autorizzata ad operare nel Nord Italia ed e’, al momento, l’unica presente nella filiera del pomodoro da industria. Infine il riconoscimento attribuisce all’OI la possibilita’ di…