Chiusura borse europee: Euro Stoxx 50 +0,13%
Finanza/Economia / 9 marzo 2017

Euro Stoxx 50 +0,13%;Francoforte (DAX) +0,01%;Parigi (CAC 40) +0,11%;Londra (FTSE 100) -0,06%. Euro Stoxx 50 +0,13%;Francoforte (DAX) +0,01%;Parigi (CAC 40) +0,11%;Londra (FTSE 100) -0,06%. (SF) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Borsa italiana poco sopra la parità: Ftse Mib +0,19%
Finanza/Economia / 9 marzo 2017

Borsa italiana poco sopra la parità: Ftse Mib +0,19%. Borsa italiana poco sopra la parità: Ftse Mib +0,19%. Mercati azionari europei in lieve rialzo. Wall Street poco mossa: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,1%, Nasdaq Composite -0,1%. A Milano il Ftse Mib ha terminato a +0,14%, il Ftse Italia All-Share a +0,14%, il Ftse Italia Mid Cap a +0,12%, il Ftse Italia Star a +0,08%. Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata odierna segnaliamo che negli USA la stima ADP (National Employment Report) sul mondo del lavoro ha evidenziato, nel mese di febbraio, una crescita di 298 mila nuovi impieghi. Il dato e’ risultato nettamente superiore alle attese degli addetti ai lavori che si aspettavano un incremento di 190 mila posti di lavoro. Rivista al rialzo la rilevazione precedente a 261 mila unità, da 246 mila. L’EIA (Energy Information Administration) ha comunicato che, nella settimana terminata lo scorso 3 marzo, le scorte di petrolio negli USA sono aumentate di 8,209 milioni di barili. Le stime degli analisti erano fissate su un inccremento di 1,967 milioni di barili. Negli Stati Uniti è stato reso noto che l’Indice del costo del lavoro e’ cresciuto del’1,7% nel quarto…

Leonardo e Shanghai Z. rafforzano collaborazione strategica
Finanza/Economia / 9 marzo 2017

Leonardo e Shanghai Zenisun Investment Co. Leonardo e Shanghai Zenisun Investment Co., Ltd (Shanghai Zenisun) hanno annunciato oggi l’intenzione di rafforzare ulteriormente la collaborazione strategica nel mercato elicotteristico civile in Cina. Il preesistente accordo di distribuzione viene ora rinnovato ed esteso considerando Shanghai Zenisun distributore unico per gli elicotteri civili di Leonardo e attribuendogli anche responsabilità sui territori di Hong Kong e Macao. I modelli di elicottero previsti dall’accordo sono gli AgustaWestland AW119, AW169, AW139 e AW189. Inoltre le parti prevedono la fornitura di servizi di addestramento e l’apertura di un centro di personalizzazione del prodotto nel Paese. Attraverso queste iniziative Shanghai Zenisun diviene partner strategico di riferimento per Leonardo per le vendite di elicotteri civili in Cina. Gli operatori cinesi potranno presto beneficiare dei servizi di addestramento e di questa forma di collaborazione industriale tra Leonardo e Shanghai Zenisun, relativa alla personalizzazione dei propri elicotteri, grazie anche ai già estesi servizi di vendita e supporto. Sono oltre 80 gli elicotteri già ordinati fino ad oggi da Sino-US Intercontinental, comprendenti i modelli AW119Kx, GrandNew, AW169, AW139 e AW189. Di questi, 55 elicotteri dei modelli AW119Kx, AW169 e AW139 sono stati acquistati nel 2016 e destinati a costituire il maggior servizio…

Telecom Italia respinto dalla media mobile a 20 sedute
Finanza/Economia / 9 marzo 2017

Telecom Italia ha tentato nelle ultime sedute il superamento della media mobile a 20 giorni, ora a 0,785 circa, venendone tuttavia respinto. Telecom Italia ha tentato nelle ultime sedute il superamento della media mobile a 20 giorni, ora a 0,785 circa, venendone tuttavia respinto. Solo oltre quei livelli il rimbalzo in atto dal minimo del 22 febbraio a 0,7445 potrebbe riprendere per puntare al test a 0,812 della media mobile a 50 giorni e al ritorno sul top di febbraio a 0,8525. Sotto 0,767 invece primo supporto a 0,7445, poi rischio di cali verso 0,7205, base del gap del 7 dicembre. (AM) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Stm, solo sotto 14,40 euro rischio di cali estesi
Finanza/Economia / 9 marzo 2017

Stm resta in vista dei massimi di inizio mese a 14,82 euro. Stm resta in vista dei massimi di inizio mese a 14,82 euro. La rottura di quei livelli dovrebbe lasciare spazio a movimenti verso i massimi del 2007 a 15,60 euro. Resistenze successive a 15,94 e 16,55 euro, top del gennaio 2006. Sotto 14,40, media mobile a 10 giorni, rischio invece di ricopertura del gap rialzista del 22 febbraio con base a 13,83. Supporti successivi a 13,25 e a 12,93 euro, minimo del 10 febbraio. (AM) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

I titoli di Piazza Affari che ci hanno fatto sognare
Finanza/Economia / 9 marzo 2017

I titoli imprendibili di Piazza Affari che negli ultimi 16 anni hanno fatto registrare performance stellari e nuovi massimi storici. I titoli imprendibili di Piazza Affari che negli ultimi 16 anni hanno fatto registrare performance stellari e nuovi massimi storici. Al primo posto troviamo Reply (+900% dal 2000 ad oggi) che al momento è a quota 132 euro, non lontano dal massimo storico a 136.30 euro. Il prossimo 15 marzo si riunirà il Cda per l’approvazione del bilancio 2016. Risultati al 30 settembre 2016 Il fatturato consolidato del Gruppo, nei primi nove mesi dell’anno, ha raggiunto i 571,3 milioni di Euro, in crescita del 10,6% rispetto ai 516,5 milioni di Euro registrati al 30 settembre 2015. L’EBITDA consolidato, a settembre, è stato pari a 75,2 milioni di Euro (70,3 milioni di Euro a settembre 2015) con un EBIT di 68,8 milioni di Euro (63,4 milioni di Euro a settembre 2015). L’utile ante imposte di 68,9 milioni di Euro è in crescita del 9,2% rispetto al dato 2015. Con riferimento al terzo trimestre 2016 (luglio-settembre), il Gruppo registra un fatturato consolidato di 184,8 milioni di Euro (171,1 milioni di Euro nel 2015); un EBITDA di 23,9 milioni di Euro (23 milioni…

Ftse Mib: aggiornamento flash con l’analisi Candle Model
Finanza/Economia / 9 marzo 2017

Stamane il Ftse Mib si è fatto promotore di un nuovo per quanto millimetrico ingresso nell’area compresa tra 19573,48 e 19810,77. Stamane il Ftse Mib si è fatto promotore di un nuovo per quanto millimetrico ingresso nell’area −  a questo punto precisamente − compresa tra 19573,48 e 19810,77, già qualificata di frontiera rispetto al Modello grafico, un Boomerang inferiore, di cornice all’evoluzione di periodo del Ftse Mib nella compagine grafica giornaliera. Sul tavolo dell’analisi Candle Model affiora insomma una prima ipotesi di esaurimento della traiettoria di arretramento dell’indice che lo ha interessato in riavvio di corrente ottava, riannettendo di conseguenza nel radar dell’aspettativa il target rialzista a 19810. In riepilogo delle tappe recenti della nostra lettura interpretativa operativa, lunedì scorso (6/3) alle 13:00, a 19600 punti indice lo storno del precedente Trend/segnale giornaliero, che da rialzista si è ridefinito in relativamente ribassista. Quello che arriva con lo stentato  − a dire il vero − tentativo di impegnare nuovamente la citata area, accompagnato da ambizioni rialziste, è un segnale di re-indirizzo rialzista del Trend/segnale giornaliero, oggi (8/3) alle 13:00, a 19415, con stop e ripristino di indicazione di relativa debolezza sotto 19305/19345. Va da sé che il trascinamento di uno stazionamento…

Pillola ELEN
Finanza/Economia / 9 marzo 2017

Stanno per arrivare dati importanti, previsti, ma sicuramente meglio del previsto. Stanno per arrivare dati importanti, previsti, ma sicuramente meglio del previsto. Stop trading. Mantenere lo zoccolo duro, come sempre comunicato e  alleggerire  / vendere a secondo della quantità posseduta fin da raccomandazione accumulo/acquisto di area 10/12 euro e successiva 15/16, solo a comunicato dati bilancio 2016 ed entità dividendo.  Rotta resistenza dinamica di 25/26 , ma con ancora scarsi volumi, in linea con la seduta in generale fiacca. Prossimo obiettivo tecnico 29 /29,50 euro….praticamente molto vicino al valore ante split ( frazionamento 4 azioni per ogni vecchia posseduta) dello scorso anno .Obiettivo del recupero  raggiunto. La storia si ripete…. ed ora sarà la volta di frazionamenti molto interessanti come Campari e Brembo…anche questi da noi anticipati ai nostri abbonati, su titoli raccomandati della nostra lista preferiti. Da acquistare in parte ora, con discrezione ed in piccole quantità, per poi arrotondare ed acquistare più insistentemente il giorno dello split. fonte: http://www.trend-online.com/al/rss.xml

Cento giorni senza concedere nemmeno un -1%
Finanza/Economia / 9 marzo 2017

Con la seduta di ieri a Wall Street manca una flessione giornaliera superiore all’1% da cento sedute. Con la seduta di ieri a Wall Street manca una flessione giornaliera superiore all’1% da cento sedute. Magari questa celebrazione risulterà infausta, ma risulta nondimeno opportuna: perché neanche durante il bull market del 2003-2007 lo S&P è mai riuscito a resistere per tutto questo tempo alla pressione dei venditori. Una prova di vigore schiacciante, se si considera che per ritrovare una stringa così prolungata, bisogna risalire alla fine del 1995: e non è che l’interruzione della serie felice che di lì a breve si manifestò, sancì un’inversione ribassista del mercato; tutt’altro. Elaboreremo nelle prossime ore un modello previsionale, basato su questo tipo di comportamento. Al tempo stesso, bisogna precisare come non si possano escludere momenti di riflessione per il mercato; consolidamenti che non fanno venir meno il bull market: come esaminato ieri, occorre ben altro, affinché si concluda un’esperienza che da otto anni sta arricchendo gli investitori. Un aspetto che appare destinato a contenere nel breve periodo le esuberanze di Wall Street, è discusso nel Rapporto Giornaliero di oggi: da due giorni le società del NYSE sui minimi annuali superano numericamente le società…

Lettera finanziaria. In attesa di direzionalità
Finanza/Economia / 9 marzo 2017

I mercati, tutti indistintamente, danno l’impressione, di essere ormai pronti ad una, anche violenta uscita, dagli stretti range, costruiti anche con grande fatica, ma ormai logori, ed in esaurimento. I mercati, tutti indistintamente, danno l’impressione, di essere ormai pronti ad una, anche violenta uscita, dagli stretti range, costruiti anche con grande fatica, ma ormai logori, ed in esaurimento. Limitandosi,  per il momento al nostro piccolo mercato, ma poi vedremo, l’enorme influenza che avranno i mercati usa ed asiatici, non possiamo non notare, come tutti i buoni titoli e non solo, siano quasi incollati a dei livelli di resistenze di medio termine e solo raramente stornano leggermente.  Le piccole storie e medie capitalizzazioni, addirittura continuano a macinare lentamente progressi, come ad esempio ELEN, Banca IFIS , TAMBURI, Moncler e Brembo, per citarne solo alcune. Certo, ci stiamo avvicinando alle scadenze tecniche di Marzo e come il mese precedente, i venditori di opzioni, stanno però cercando di  “raffreddare” i titoli, per non farseli portare via dai compratori di opzioni. Si potrebbe quindi prevedere un mercato altalenante ma in sostanziale  tenuta per una decina di sedute e poi un  brusco recupero, ma fino non oltre i 19800 di future giugno.   Trappola del…