Tas: OWL cede 835 mila azioni
Finanza/Economia / 20 aprile 2017

OWL Spa, azionista di maggioranza di Tas, ha ceduto fuori mercato 835 mila azioni della società a 2 euro per azione. OWL Spa, azionista di maggioranza di Tas, ha ceduto fuori mercato 835 mila azioni della società a 2 euro per azione. E’ quanto emerge da un internal dealing. L’operazione è datata 13/04/2017. (RV ) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Chiusura borse europee: Euro Stoxx 50 +0,33%
Finanza/Economia / 20 aprile 2017

Euro Stoxx 50 +0,33%;Francoforte (DAX) +0,13%;Parigi (CAC 40) +0,27%;Londra (FTSE 100) -0,46%. Euro Stoxx 50 +0,33%;Francoforte (DAX) +0,13%;Parigi (CAC 40) +0,27%;Londra (FTSE 100) -0,46%. (SF – www.ftaonline.com -) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Fixing oro a 1279,05 dollari l'oncia
Finanza/Economia / 20 aprile 2017

Al London Bullion Market il London Gold Fixing ha determinato le quotazioni dell’oro, fissato a 1279,05 dollari l’oncia. Al London Bullion Market il London Gold Fixing ha determinato le quotazioni dell’oro, fissato a 1279,05 dollari l’oncia. Questa mattina l’oro era stato fissato a 1282,05 dollari l’oncia. (CC – www.ftaonline.com -) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Borsa italiana vola con i bancari: Ftse Mib +1,96%
Finanza/Economia / 20 aprile 2017

Borsa italiana vola con i bancari: Ftse Mib +1,96%. Borsa italiana vola con i bancari: Ftse Mib +1,96%. Mercati azionari europei positivi. Wall Street in verde: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,3%, Nasdaq Composite +0,7%. A Milano il Ftse Mib ha terminato a +1,96%, il Ftse Italia All-Share a +1,83%, il Ftse Italia Mid Cap a +0,90%, il Ftse Italia Star a +1,28%. Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata odierna segnaliamo che negli USA le scorte settimanali di petrolio (dato EIA) nella scorsa settimana sono scese di 1,034 milioni di barili, meno del consensus (-1,47 milioni di barili) e del dato precedente (-2,166). Eurostat ha comunicato che nel mese di marzo il dato relativo all’Indice dei prezzi al consumo (CPI definitivo) nell’eurozona è cresciuto dell’1,5% su base annuale in calo dal 2% della lettura precedente. In crescita dello 0,8% l’inflazione mensile dopo la variazione positiva dello 0,4% della lettura precedente. L’indice Core (esclusi i prezzi di energia, cibo, alcool e tabacco) cresce dello 0,8% rispetto a marzo 2016. Eurostat ha comunicato che nel mese di febbraio il deficit della Bilancia Commerciale dell’urozona (dato destagionalizzato) e’ risultato pari a 17,8 mld di euro, dai 18,2…

IGD: Elio Gasperoni nominato nuovo Presidente del Cda
Finanza/Economia / 20 aprile 2017

IGD – Immobiliare Grande Distribuzione SIIQ S. IGD – Immobiliare Grande Distribuzione SIIQ S.p.A. (“IGD SIIQ”) comunica che il Consiglio di Amministrazione, riunitosi in data odierna, ha nominato Elio Gasperoni, già amministratore di IGD SIIQ e Vice Presidente di Coop Alleanza 3.0, quale nuovo Presidente del Consiglio di Amministrazione, in sostituzione di Gilberto Coffari, dimessosi dalla carica di Presidente lo scorso 12 aprile. (RV ) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Trading mordi e fuggi: aggiornamento ENEL
Finanza/Economia / 20 aprile 2017

Indicativamente consigliamo di non mantenere short aperti su ENEL in caso di rimbalzo sopra area 4,30-4,33. ENEL: come scrivevamo nell’analisi free dello scorso 12 aprile, in quei giorni, secondo il nostro metodo ShoTrading (trading veloce “mordi e fuggi” sui movimenti di brevissimo) il titolo si trovava in fase di conteggio ciclico completo. Attivavamo un segnale short valido per quel giorno e la seduta successiva, segnale che scattava intorno alle ore 12 del giorno 13 aprile al break di quota 4,36 €. Il titolo è sceso fino al test di area 4,25 in questi giorni. Come spesso facciamo abbiamo diviso la posizione in due metà: su una stiamo proteggendo con un livello di stop molto stretto e poco e più basso di quota 4,30 € (dettagli operativi riservati Area Trading ShoTrading), sull’altra metà invece stiamo gestendo la posizione con uno stop più alto, ma anche questo a buona protezione in quanto più basso del prezzo di apertura dell’operazione di short selling. Indicativamente consigliamo di non mantenere short aperti su ENEL in caso di rimbalzo sopra area 4,30-4,33 (ribadendo che qui stiamo parlando di operatività veloce da trading “mordi e fuggi” sui movimenti di brevissimo periodo, non di cicli di medio-breve). fonte:…

Elezioni Francia, euro e bond allo stremo
News / 20 aprile 2017

Con l’avvicinarsi delle elezioni presidenziali francesi e più del 30% del popolo ancora indeciso su chi votare, aumenta il numero degli analisti che consiglia di vendere Oat francesi, i titoli di Stato della seconda economia dell’Eurozona. Rimasti scottati dalle sorprese Brexit e Trump, questa volta i gestori e gli strategist hanno preferiscono consigliare di rimanere prudenti su euro e su tutto lo spettro dei Bond europei dell’area periferica. Gli investitori in un po’ tutte le classi di asset principali – azionario, Bond e valutario – sono preoccupati, come dimostra la crescita dell’avversione al rischio, l’allargamento degli Spread e dei premi di rischi, così come la risalita dei rendimenti dei titoli più rischiosi. Gli analisti di BofA/Merrill Lynch prevedono una rimonta dei listini azionari in caso di vittoria di Emmanuel Macron o di Francois Fillon al primo turno, e un calo del 13-23% delle Borse se invece Le Pen dovesse essere eletta presidente. La leader del Front National ha promesso di indire un referendum sull’euro. Questo scenario non farebbe che aumentare il rischio che la Francia abbandoni la moneta unica e l’Unione Europea. Sul mercato valutario invece, per esempio, solo con un incremento delle tensioni si possono spiegare i livelli record delle…

Trump su maxi piano infrastrutture: “presto in arrivo”
News / 20 aprile 2017

Donald Trump ha rilanciato il piano di investimenti in infrastrutture, che “arriverà e arriverà presto” con un valore che potrebbe superare mille miliardi di dollari. Il presidente americano lo ha detto in occasione di una visita presso Kenosha, in Wisconsin. Il discorso ha valicato il problema del mancato accordo sulla riforma sanitaria, affermando che il piano di “riforma fiscale è in gran forma”, sebbene il segretario del Tesoro, Steven Mnuchin, abbia recentemente allontanato la deadline precedentemente fissata ad agosto per la sua approvazione. “Abbiamo il concept del piano” di riforma fiscale, ha detto Trump, “lo annunceremo molto presto”. Il presidente Usa, poi, ha rilanciato il programma per il rinnovamento delle “infrastrutture fortemente impoverite” degli Stati Uniti, anche qui, in arrivo molto “velocemente”: “nuovi ponti, navi ed aeroplani saranno costruiti”. Trump ha poi dichiarato come il lavoro degli americani sarà centrale in questo piano, assicurando che “mani americane” andranno a costruire materialmente quanto promesso. In tal senso, il magnate ha poi annunciato l’arrivo di uno “storico” ordine esecutivo che aiuterà a proteggere il lavoratori americani dichiarando che “la politica del nostro governo è quella di promuovere aggressivamente e usare beni prodotti in America e di assicurare che manodopera americana sia assunta…

Panico sui mercati: oro in picchiata per seconda seduta di fila poi recupera
News / 20 aprile 2017

Un momento di panico prima del London Fix ha spinto l’oro in brusco calo nella seduta di ieri. I prezzi si sono ripresi ma oggi l’antifona si è ripetuta. L’oro ha subito altre due discese improvvise prima di risalire: i prezzi scambiano comunque in ribasso rispetto al riferimento. Nella seduta odierna dopo che qualcuno non è riuscito ad abbassare i valori dell’oro nemmeno con 25 mila contratti venduti, ci ha riprovato cedendo contratti future per un valore complessivo di $3 miliardi. Al momento il future sull’oro quota 1.280,3 dollari l’oncia ma ha toccato punte al ribasso in area $1.277. Sia ieri sia oggi il dollaro Usa ha seguito a ruota il movimento, accompagnato da volumi sostenuti. L’articolo Panico sui mercati: oro in picchiata per seconda seduta di fila poi recupera sembra essere il primo su Wall Street Italia. fonte: http://www.wallstreetitalia.com/feed/

Come battere il mercato con portafoglio di soli 10 titoli azionari
News / 20 aprile 2017

Costruire un portafoglio che produca ritorni superiori a quelli dell’indice di riferimento: è questo l’obiettivo di molti investitori, anche se riuscirci, spesso si rivela più difficile del previsto. In particolare, la strada della selezione ristretta dei singoli titoli azionari appare come una delle più scivolose. Basti ricordare, come scriveva Damon Darlin sul New York Times a gennaio, come quasi tutte le Best Stocks suggerite da autorevoli riviste come Forbes sottoperformano abitualmente i risultati del mercato. Nel 2016, ad esempio, la lista di Forbes aveva reso il 7% contro un incremento del 9,5% dell’indice S&P.   Eppure c’è chi è convinto di poter costruire con soli titoli azionari un solido portafoglio “a bassa movimentazione” in grado di “battere il mercato nel 94% dei casi”: questa la promessa di una conferenza curata da Gianni Lupotto (Alfa consulenza) che si terrà il prossimo 19 maggio a Rimini nell’ambito del 18esimo Invetment & Trading Forum. Quali sono le caratteristiche di questo portafoglio? La consulenza finanziaria offre al cliente “un’accurata selezione preventiva di titoli azionari singoli estratti da un indice omogeneo” come lo S&P 500; all’interno di questa lista si arriva a una selezione di dieci titoli, ha spiegato Lupotto in un’anticipazione a IT Forum,…