Luxottica in flessione. Avviato delisting dal NYSE
Finanza/Economia / 18 maggio 2017

Luxottica ieri ha comunicato che intende avviare il delisting dal NYSE, che dovrebbe essere efficace da metà giugno. La seduta odierna si è conclusa in ribasso anche per Luxottica che, dopo aver guadagnato circa mezzo punto percentuale ieri, è stato colpito dalle vendite oggi, scendendo in linea con il Ftse Mib. Il titolo si è fermato a 53,85 euro, con una flessione del 2,27% e quasi 600mila azioni trattate, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi di poco inferiore ai 500mila titoli. Luxottica ieri ha comunicato che intende avviare il delisting dal NYSE, che dovrebbe essere efficace da metà giugno, alla luce degli scambi contenuti realizzati su questa piazza e della maggiore efficienza che porterà al processo di integrazione con Essilor. Gli analisti di Equita SIM pensano che il deal possa portare a una semplificazione degli adempimenti normativi e in attesa di novità mantengono una view bullish su Luxottica, con una raccomandazione “buy” e un prezzo obiettivo a 55 euro. fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Telecom Italia in rosso. Focus su indicazioni dai competitors
Finanza/Economia / 18 maggio 2017

Il titolo ha vissuto una seduta speculare a quella della vigilia, ma Equita SIM non cambia idea e resta bullish. La seduta odierna è stata speculare a quella della vigilia per Telecom Italia che, dopo aver guadagnato oltre un punto e mezzo percentuale ieri, ha perso terreno oggi. Il titolo si è fermato a 0,8975 euro, con un ribasso dell’1,86%, riuscendo a difendersi meglio dell’indice Ftse Mib. Elevati i volumi di scambio visto che a fine sessione sono transitate sul mercato oltre 105 milioni di azioni, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a quasi 85 milioni di pezzi. Equita SIM in un breve report diffuso oggi si è soffermate su alcue indicazioni arrivate dai competitors di Telecom Italia a partire da Vodafone Italia che nell’ultimo trimestre ha realizzato una crescita organica delle vendite nell’ordine del 2,8%, di cui gli analisti calcolano circa l’1,3% per l’area mobile. Quest’ultimo dato si confronta con le vendite di servizi mobili TIM cresciuta nell’ultimo trimestre del 2,2%. Sull’anno Vodafone Italia ha realizzato una crescita di fatturato da servizi mobile del 2,3% e del 10,3% di EBITDA, attestando la ripresa delle condizioni economiche del mercato delle telecomunicazioni in Italia alla vigilia dell’ingresso di…

Chiusura borse europee: Euro Stoxx 50 -1,57%
Finanza/Economia / 18 maggio 2017

Euro Stoxx 50 -1,57%;Francoforte (DAX) -1,35%;Parigi (CAC 40) -1,63%;Londra (FTSE 100) -0,25%. Euro Stoxx 50 -1,57%;Francoforte (DAX) -1,35%;Parigi (CAC 40) -1,63%;Londra (FTSE 100) -0,25%. (SF – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Caltagirone Editore: al via programma di acquisto di azioni proprie
Finanza/Economia / 18 maggio 2017

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di procedere all’attuazione del programma di acquisto di azioni proprie sul Mercato Azionario Telematico di Borsa Italiana S. Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di procedere all’attuazione del programma di acquisto di azioni proprie sul Mercato Azionario Telematico di Borsa Italiana S.p.A., in esecuzione della delibera dell’Assemblea degli Azionisti del 12 aprile 2017 che ha autorizzato l’acquisto e/o vendita di azioni ordinarie della Società ai sensi dell’art. 2357 del codice civile. L’autorizzazione all’acquisto prevede, tenuto conto delle azioni proprie già in portafoglio, un quantitativo massimo di n. 3.750.000 azioni ed un esborso, comprese le azioni già acquistate, pari a 5 milioni di euro. L’autorizzazione sarà esercitata a partire dal 22 maggio 2017 e fino alla scadenza del diciottesimo mese a decorrere dalla deliberazione di autorizzazione da parte dell’Assemblea degli Azionisti e quindi fino all’11 ottobre 2018. Il quantitativo massimo di azioni acquistabili sul Mercato in ogni giorno di negoziazione e per tutta la durata autorizzata del programma di acquisto, non potrà essere superiore a n. 8.786 azioni, quale 25% del volume medio giornaliero degli scambi del mese di aprile 2017, in applicazione della normativa vigente. L’autorizzazione alla vendita di azioni proprie sarà esercitata senza…

Buzzi Unicem in forte ribasso mercoledi'
Finanza/Economia / 18 maggio 2017

Buzzi Unicem in forte ribasso mercoledi’ a causa della debolezza del dollaro. Buzzi Unicem in forte ribasso mercoledi’ a causa della debolezza del dollaro. Il cambio EUR/USD ha toccato nel corso della seduta quota 1,1124, il massimo da inizio novembre. Il gruppo di Casale Monferrato e’ particolarmente esposto sul dollaro in quanto gli USA sono di gran lunga il suo mercato piu’ importante, con il 43,6% dei ricavi totali (dati del primo trimestre 2017), una quota di mercato del 9%, con 8 stabilimenti e 2305 dipendenti. I prezzi hanno toccato un minimo intraday a 22,22 euro per poi stabilizzarsi in area 22,30, molto al di sotto della chiusura di martedi’ a 23,69 euro. In avvio di ottova Deutsche Bank aveva confermato la raccomandazione “buy” con prezzo obiettivo a 26,5 euro dopo che la societa’ aveva archiviato il primo trimestre 2017 con ricavi del 2,4% al di sopra delle stime del consenso (fatturato consolidato aumentato da 540,3 milioni a 588,5 milioni di euro). A 23,45 il titolo ha tagliato al ribasso le medie mobili a 50 e a 100 sedute inviando un segnale di debolezza preoccupante, almeno per il breve termine. Rischio ora di discese al di sotto dei minimi di…

Il tema dominante di Borsa è: persistenza
Finanza/Economia / 18 maggio 2017

La persistenza è il tema di questo scorcio iniziale di 2017. La persistenza è il tema di questo scorcio iniziale di 2017. Gli indici azionari mondiali restano ancorati ai vertici assoluti; localmente, realizzano nuovi massimi storici: con una moderazione che, da un lato sottolinea la vitalità delle borse, malgrado otto anni di crescita, dall’altro evidenzia l’assoluta mancanza di pressioni in lettera degne di nota. Si prenda ad ulteriore esempio l’ampiezza di mercato. Nel MSCI Euro Index le società in uptrend (posizionamento sopra la media mobile a 50 giorni) sono più dell’80% del totale da 16 sedute di fila: un dato, solitamente tanto estremo quanto estemporaneo, ci accompagna ora da più di tre settimane. In altri momenti sarebbero bastate un paio di rilevazioni giornaliere di questo tipo per riattivare le vendite. Le stesse considerazioni emergono osservando la volatilità, che rimane compressa malgrado sia sui minimi assoluti; o, se si preferisce, il momentum: con ipercomprato e divergenze bearish che fanno la felicità soltanto di chi ha l’acume di porsi come controparti di chi incautamente vada short sul mercato. Talvolta gli investitori dimenticano che comprano e vendono azioni – o indici – e non indicatori: quando l’indice DAX a suo tempo superò quota…

Bond oggi: volatilità di Btp o Bund, così se ne trae profitto
Finanza/Economia / 18 maggio 2017

Poco importano cedole e quotazioni. Molto interessa la “duration” cui la volatilità è legata. Si opera entrando e uscendo in base all’andamento dei tassi reali.  Dichiarandosi soddisfatti dell’andamento della raccolta del nuovo Btp Italia, al Dipartimento del Tesoro hanno fatto presente come questa tipologia di titoli abbia un vantaggio in più per gli investitori, quello di una stabilità delle quotazioni. In altre parole la loro volatilità è bassa. Già la volatilità, nemica di chi opera con le azioni e talvolta amica invece degli obbligazionisti, se si sa sfruttare in maniera adeguata. Ci si arriva in via indiretta Nel caso di Btp (o Bund, se non si vuole correre rischio di credito) la disponibilità di informazioni in proposito è assolutamente carente, sebbene ci si possa approdare in maniera indiretta, come per tutte le obbligazioni, considerando la cosiddetta “duration”, in altre parole la sensibilità dei prezzi nel secondario alla variazione dei tassi di interesse applicati sul mercato. Il concetto è chiaro, ma va utilizzato correttamente, il che può trasformare qualsiasi bond in un efficiente strumento di trading. Per Btp o Bund ciò vale ancor più – come per tutti i governativi – poiché la gamma delle scadenze è molto ampia, ben oltre…

E’ iniziata la festa ?
News / 18 maggio 2017

E’ iniziata la festa ? La chiusura di ieri a  –2,31%  può essere l’inizio di un cambiamento di tendenza di lungo periodo,  oppure solo il risultato di momentanee paure degli investitori a causa degli eventi degli ultimi giorni, in particolare gli eventi che riguardano la casa Bianca? Certo è che se Trump fosse accusato di impeachment  i mercati sarebbero soggetti ad un collasso, ed allora la previsione evidenziata nel report di due giorni fa , la famosa versione “B” che necessiterebbe un rischio sistemico (come sostengo da tempo), sarebbe alle porte. Presto per poterlo dire, ma a breve potremo comunque sapere quale dei due futuri , che prevedo  da tempo, avrà corso. Al momento la discesa di ieri non ha per nulla stravolto l’informazione restituita dall’ indicatore di ciclo, attualmente ancora rialzista, la cui indicazione è ancora la più probabile. Ma tuttavia tra pochi giorni potremo sapere che destino aspetta il futuro dei mercati, vediamo il perché. Partiamo dalla previsione del ciclo Annuale fusion per la quale dovremmo essere sul primo ciclo Mensile del terzo ciclo Intermestrale,  di quattro che comporrebbero il ciclo Annuale. In questo caso il rintracciamento iniziato ieri sarebbe il rintracciamento del primo ciclo a 16 giorni…

Politica in vetrina: lotta alla burocrazia per combattere la corruzione
News / 18 maggio 2017

Secondo quanto emerge dal rapporto annuale della Guardia di finanza per il 2016, i risultati di servizio ovvero l’intera azione di contrasto alla corruzione è triplicata.I soli appalti irregolari hanno superato la soglia dei tre miliardi – a fronte di uno dell’anno precedente – continuando con i danni erariali e la cattiva gestione dei fondi pubblici nel suo complesso. Ai paesi virtuosi del nord Europa noi rappresentiamo il 61° posto su 168, dove solo la Grecia e la Turchia riescono a fare peggio di noi. Questo virtuosismo genetico evidenziato dalla classifica per alcuni paesi e secondo alcuni studi del fenomeno corruttivo, scomparirebbe del tutto se messo di fronte al furore burocratico di Italia nostra.I timbri, le autorizzazioni, le concessioni, i visti e i lasciapassare inventati dai nostri burocrati ad ogni livello sono imbattibili e rappresentano, oltre ogni ragionevole dubbio, come si diceva all’epoca di “tangentopoli” il “brodo di cultura” del nostro essere imbroglioni. Insomma, con un tale livello di burocrazia non c’è rimedio, i costi lievitano, gli investitori esteri scappano, le imprese muoiono insieme alla sana concorrenza e i cittadini scappano dalla politica.Contenere gli adempimenti amministrativi, anche fissando i tempi e modi delle risposte, attraverso una decisa e drastica riduzione…

Lusso, i 14 orologi più “eccitanti” secondo GQ
News / 18 maggio 2017

Mont Blanc, Vacheron Constantin, Ralph Lauren e molti altri nomi del lusso più esclusivo sono stati seleziona dalla rivista GQ nella per la classifica degli orologi d’élite di maggiore tendenza. Gli orologi sono un accessorio che raramente viene lasciato al caso quando diventano, come nel caso di chi sceglie modelli come quelli di seguito, uno status symbol. Quelli sotto elencati sono orologi eleganti, ma al contempo vistosi e performanti: come indossare un’auto da corsa. Audemars Piguet Royal Oak Chronograph 41mm in Pink GoldPrezzo: 56.000 dollari Vacheron Constantin Overseas Chronograph Steel with Interchangeable StrapPrezzo: 28.900 dollari  Montblanc 1858 AutomaticPrezzo: 3.750. Hublot Classic Fusion King Gold ChronographPrezzo: 26.000 dollari Ralph Lauren RL67 Safari Grand Date 50mmPrezzo: 5.350 dollari Cartier Drive de Cartier Extra Flat in White GoldPrezzo: 16.700 dollari Jaeger-LeCoultre Reverso Tribute Duoface in Pink Gold Prezzo: 19.100 dollari Piaget Altiplano 40mm 60th Anniversary EditionPrezzo: 25.200 dollari  Richard Mille 50-03 Tourbillon Chronograph Ultralight McLaren F1Prezzo: 980.000 dollari (edizione limitata a 75 pezzi)   Ulysse Nardin Classico ManufacturePrezzo: 8.800 dollari Girard-Perregaux 1966 WW.TCPrezzo: 23.800 dollari Bulgari Octo Roma WatchPrezzo: 5.950 dollari Baume & Mercier Clifton Club #10338Prezzo: 1.950 dollari Panerai Luminor Submersible 1950 3 Days Automatic Oro RossoPrezzo: 26.700  dollari L’articolo Lusso, i 14 orologi più “eccitanti” secondo GQ sembra essere…