Caltagirone Editore: al via programma di acquisto di azioni proprie

18 maggio 2017

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di procedere all’attuazione del programma di acquisto di azioni proprie sul Mercato Azionario Telematico di Borsa Italiana S.

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di procedere all’attuazione del programma di acquisto di azioni proprie sul Mercato Azionario Telematico di Borsa Italiana S.p.A., in esecuzione della delibera dell’Assemblea degli Azionisti del 12 aprile 2017 che ha autorizzato l’acquisto e/o vendita di azioni ordinarie della Società ai sensi dell’art. 2357 del codice civile. L’autorizzazione all’acquisto prevede, tenuto conto delle azioni proprie già in portafoglio, un quantitativo massimo di n. 3.750.000 azioni ed un esborso, comprese le azioni già acquistate, pari a 5 milioni di euro. L’autorizzazione sarà esercitata a partire dal 22 maggio 2017 e fino alla scadenza del diciottesimo mese a decorrere dalla deliberazione di autorizzazione da parte dell’Assemblea degli Azionisti e quindi fino all’11 ottobre 2018. Il quantitativo massimo di azioni acquistabili sul Mercato in ogni giorno di negoziazione e per tutta la durata autorizzata del programma di acquisto, non potrà essere superiore a n. 8.786 azioni, quale 25% del volume medio giornaliero degli scambi del mese di aprile 2017, in applicazione della normativa vigente. L’autorizzazione alla vendita di azioni proprie sarà esercitata senza limiti di tempo. Obiettivo del programma di acquisto di azioni proprie è la costituzione del cosiddetto “Magazzino Titoli” al fine di impiegare le stesse nell’ambito di operazioni di interesse della Società nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente e/o di procedere ad eventuali atti di disposizione delle azioni acquistate anche per consentire di cogliere le migliori opportunità di massimizzazione del valore che possano derivare dall’andamento del mercato. Alla data odierna la Caltagirone Editore detiene complessive n. 2.275.000 azioni proprie pari al 1,82% del capitale sociale per un controvalore complessivo di 2.180.046,33 euro. Per l’effettuazione delle operazioni di acquisto di azioni proprie, la Società si avvarrà di Banca Finnat Euramerica S.p.A. con sede legale in Roma. Inoltre a seguito della nomina a Consigliere del Prof. Antonio Catricalà da parte dell’Assemblea del 12 aprile 2017, il Consiglio di Amministrazione, sulla base delle dichiarazioni rese dallo stesso Consigliere al momento della nomina, ha provveduto a verificare la sussistenza in capo allo stesso dei requisiti di indipendenza stabiliti dalla normativa vigente.

(RV – www.ftaonline.com)

fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.