ANTIRICICLAGGIO & GOVERNANCE D’IMPRESA: News letter dall’8 al 14 maggio 2017
News / 22 maggio 2017

A N T I R I C I C L A G G I O ANTIRICICLAGGIO: Alert per la Pubblica amministrazione ANTIRICICLAGGIO: L’imbarazzo del professionista contabile! VERIFICA A DISTANZA: Idonea attestazione o bonifico DENARO CONTANTE: Irregolare trasferimento, 30 giorni per fare la comunicazione al MEF SUCCEDE IN ITALIA: Cliente Anima vuole riscattare ma non sopporta l’adeguata verifica NEWS LETTER dall’1 al 07 maggio 2017 EVASIONE FISCALE AUTONOMI: Ecco chi guadagna di meno (o evade di più) FOI:L’ufficio deve darne dimostrazione chiara ed evidente FISCO: L’attività di commercialista non è soggetta ad Irap V A R I E (Succede in Italia, Rapporti tra banche & clienti, criminalità, Previdenza etc.) ZELO BANCARIO: Inutile, dannoso e controproducente! MUTUI E CREDITO AL CONSUMO: La banca non è obbligata a offrire mutui di surroga BANCA & CLIENTE: Come accedere ai rapporti bancari del familiare defunto CONTO CON DELEGA:Se l’erede preleva dopo la morte del titolare SCIA: Arrivano i modelli unici semplificati BANCA & CLIENTE: Come fare causa alla Banca per la restituzione degli interessi LOCAZIONE COMMERCIALE: Nessun reddito per il fitto non percepito PREVIDENZA: Per l’anticipo “Social” 30 anni di contributi CONDOMINIO: La delibera è valida se la maggioranza è legale TERRAZZO AGGETTANTE: Spese a…

AUTORITA’ GIUDIZIARIA & SEQUESTRO PREVENTIVO: Distinguiamo la proprietà dalla gestione
News / 22 maggio 2017

Nel recente periodo, in occasioni distinte, abbiamo assistito all’intervento dell’Autorità giudiziaria che attraverso il Nucleo Operativo Ecologico e la Guardia di finanza di Foggia, hanno operato “misure patrimoniali” riguardanti, rispettivamente, il  sequestro preventivo  del “Porto – struttura turistico alberghiera[1]” e un “Centro Commerciale GrandApulia”, in ambo i casi per presunti “abusi edilizi”. Sequestro struttura turistica “Il porto” Nel caso  della infrastruttura turistica si disse che, per la sua realizzazione durata venti anni, non avrebbe rispettato appieno l’originario progetto, ovvero priva della obbligatoria e preventiva autorizzazione paesaggistica del Parco Nazionale del Gargano, arrivando a deturpare l’area protetta nella quale è allocata. Si disse anche che il ” risultato finale e’ stato quello di consentire che uno scorcio bellissimo e internazionalmente apprezzato quale quello dello stupendo belvedere di Mattinata fosse deturpato da una struttura turistica alberghiera vastissima nell’estensione e che, nello sventrare il monte sul quale è stato costruito, ha completamente modificato l’orografia del territorio, estirpato per sempre la fauna e la flora locale fatta di macchia mediterranea e piccoli rapaci”. Come indigeno del territorio di Mattinata e comune cittadino, osservatore e amante delle cose belle, in particolare dell’ambiente e del paesaggio che ci circonda, sono rimasto alquanto perplesso per alcune semplici…

JUVENTUS: Soltanto vincere!
News / 22 maggio 2017

Essere Juventino oggi, è facile, forse addirittura scontato se ci si basasse unicamente sui risultati conseguiti sul campo. Io lo sono da sempre, anche quando la società Juventus club venne retrocessa nella serie inferiore. Essere Juventino non è solo un fatto di “tifoseria”, ma anche amare una organizzazione di società, di valori, di squadra, che mette sempre al primo posto la voglia di vincere e per questo obiettivo, in  modo corale, si sacrificano tutti allo stesso modo, come una orchestra musicale. Essere Juventino significa amare il calcio, dove il sacrificio di uno, magari in qualche caso anche più di altri, può fare la differenza per il risultato finale. Da qualche anno a questa parte, soprattutto in Campionato, si è quasi condannati a  vincere e, dalle prime partite, già si intuisce il risultato finale della intera stagione. La corsa alla rimonta, al sorpasso,  è continuo e dura tutto l’anno, per l’intero campionato ma alla fine ci si arrende, nessuno ci riesce. La Juventus vince perché gioca per vincere, non si ammettono errori e l’impegno di ognuno, al netto delle attitudini calcistiche individuali, deve essere massimo: i risultati non si fanno attendere. La Juventus, anche quando perde perché il risultato finale non…

Previsioni sul Future Dax …
News / 22 maggio 2017

Previsioni sul Future Dax … Le forti discese dei due giorni scorsi al momento non sembrano aver intaccato il target di arrivo del future Dax, tuttavia anche per questo mercato vale ovviamente quanto detto nel report dei giorni scorsi in riferimento ai due scenari possibili nel lungo periodo. Al momento il target resta quindi in area prezzo 13.500 circa, cruciali saranno le giornate delle prossime sedute tra gli 8 e i 14 giorni. L’indicatore di ciclo sull’ Annuale Fusion, nonostante si avvicina sempre più all’ area di massimo, non ha ancora dato alcun segnale ribassista. I prezzi in egual modo sono ancora sopra il  livello  del massimo del 2015. In pratica pare proprio che sia il target, che le indicazione dell’indicatore di ciclo, siano allineate alla previsione esposta nel grafico che evidenzia il massimo ciclico  nell’ estate di quest’anno. Il ciclo Mensile è indubbiamente in fase ribassista , ora i prezzi dovrebbero fare un pull back  sulla linea di crollo del canale ribassista per continuare a scendere. Approfitta della nostra offerta promozionale all-inclusive, è inoltre attivabile gratuitamente la versione demo della durata di un mese senza vincoli di rinnovo. Essa comprende tutti i servizi disponibili sul sito e 25 corsi di…

GIOVANNI FALCONE: Un ricordo personale!
News / 22 maggio 2017

Nel 25° anniversario della strage di Capaci, dove persero la vita il magistrato antimafia Giovanni FALCONE, sua moglie Francesca MORVILLO e tre agenti della scorta, Vito SCHIFANI, Rocco DICILLO, Antonio MONTINARO, voglio rammentare con voi un ricordo personale. Il magistrato che per primo comprese l’unitarietà verticistica del fenomeno mafioso e che, grazie a questo, sotto la guida di Antonino CAPONNETTO – in sostituzione di Rocco CHINNICI, trucidato con un autobomba pochi giorni prima dalla stessa organizzazione mafiosa – si ritenne indispensabile la costituzione di un gruppo di magistrati. Nel dicembre 1983, venne costituito il pool antimafia: Giovanni FALCONE, Paolo BORSELLINO, Leonardo GUARNOTTA, Giuseppe DI LELLO. Con l’indagine sul costruttore edile Rosario SPATOLA, vennero riscontrate le prime intuizioni investigative, dove l’enorme flusso di denaro, frutto di appalti truccati, traffico di droga ed estorsioni sul territorio, veniva per la prima volta riscontrato con indagini bancarie mirate, anche attraverso bonifici disposti oltre oceano, ovvero “da e per” gli Stati Uniti. I quarantacinque giorni di interrogatorio fatto a Tommaso BUSCETTA – don Masino –  dell’estate 1984, rappresentarono l’ossatura dell’impianto accusatorio di quello che diventò poi il maxiprocesso alla mafia siciliana, le cui condanne nel giudizio di merito pronunciate nell’aula bunker di Palermo per oltre quattrocento ergastoli,…

Nuovi rialzi a portata di mano, Trump e Brasile permettendo
News / 22 maggio 2017

Il Ftse Mib ha reagito con grande energia al ribasso partito dai top dell’anno: acquirenti in azione dopo lo stacco dei dividendi? I market movers da seguire in avvio di settimana. Dopo due giornate consecutive di ribassi, venerdì scorso le Borse europee sono riuscite a dare vita ad un piccolo rimbalzo. Il Dax30 ha recuperato lo 0,39%, mentre il Cac40 e il Ftse100 sono saliti rispettivamente dello 0,46% e dello 0,66%. E’ riuscita a fare ancora meglio Piazza Affari che già giovedì aveva reagito con forza, fermandosi poco sopra la parità, per poi allungare prima del week-end. Il Ftse Mib ha terminato gli scambi a 21.567 punti, con un rialzo dell’1,26%, dopo aver segnato nell’intraday un massimo a 21.572 e un minimo a 21.339 punti. Poco mosso il bilancio settimanale visto che nelle ultime cinque sedute l’indice delle blue chips ha ceduto un frazionale 0,04% rispetto al close del venerdì precedente. Il Ftse Mib torna a guardare ai massimi dell’anno Nelle prime due sedute della settimana il Ftse Mib è arrivato a segnare nuovi massimi dell’anno in area 21.800, da cui però ha subito una pesante battuta d’arresto che ha spinto le quotazioni ben 1.000 punti più in basso. Dall’area…