Banche centrali, allo studio monete digitali “sovrane”

30 giugno 2017

Alcune banche centrali, fra cui quelle cinese, danese, inglese stanno valutando la possibilità di creare le loro proprie valute digitali. Le possibili nuove monete digitali “sovrane” avrebbero in comune con il Bitcoin il drastico abbassamento dei costi di transazione. Rispetto agli scambi in moneta virtuale che avvengono con carta di credito, con una relativa commissione, si andrebbe a creare un certo risparmio.

Il professor Andrew Levin (Rutgers University), che ai microfoni di Bloomberg ha descritto queste nuove monete come l’equivalente digitale delle banconote e “libere da utilizzare”, ha dedicato all’argomento un Banche centrali, allo studio monete digitali “sovrane” sembra essere il primo su Wall Street Italia.

fonte: http://www.wallstreetitalia.com/feed/

Nessun commento

I commenti sono chiusi.