Azimut: doji line su supporto dinamico rialzista
Finanza/Economia / 2 luglio 2017

In queste ultime battute di contrattazioni del mese di giugno, un interessante titolo del paniere Blue Chip sta delineando le condizioni ideali, utili alla pianificazione di un’operatività rialzista di breve-medio periodo.   In queste ultime battute di contrattazioni del mese di giugno, un interessante titolo del paniere Blue Chip sta delineando le condizioni ideali, utili alla pianificazione di un’operatività rialzista di breve-medio periodo. Il titolo in questione è Azimut, il quale sarà analizzato su time-frame settimanale con candele Heikin-Ashi. L’impostazione del titolo A partire dal mese di marzo scorso, in concomitanza con la fine dell’inverno e l’inizio della primavera, il titolo Azimut ha infranto in maniera determinante, un canale discendente che faceva da careggiata al corso dei prezzi, sin dalla lontana primavera del 2015.  Il breakout avvenuto in concomitanza con la rottura di detta trendline ribassista nell’intorno di area 16 euro, ha quindi segnato un punto di svolta in un’ottica prospettica. Punto di svolta che implica una netta inversione di tendenza che cercheremo di sfruttare nel breve-medio corso.     I dettagli operativi Dal quadro tecnico settimanale illumnato per mezzo di candele Heikin-Ashi, si può notare come nel corso delle ultime 4 settimane, i prezzi abbiano testato più volte il…

POLITICA: “Insieme”, la parola d’ordine per sopravvivere!
News / 2 luglio 2017

  Mentre l’ex sindaco di Milano – al secolo Giuliano PISAPIA – rivuole la reintroduzione dell’art.18 cancellato con la riforma del lavoro dal Jobs Act, Pierluigi BERSANI ha detto di darsi da fare, “è finito il tempo quando si pettinavano le bambole”. Grandi, ma che dico grandissimi! Due statisti in servizio permanente effettivo da almeno un quarto di secolo, le cui ambizioni sono oggi concentriche e insieme ai vari CUPERLO, ORLANDO e una miriade di sterpaglie in circolazione, dicono di guardare al futuro, ma vogliono tornare indietro, al passato, quando la parola d’ordine era aprire tavoli e parlare, parlare, parlare e, se non si era d’accordo su nulla – come accadeva spessissimo – rinviare a data da destinarsi. Una volta non si decideva, non ci si assumevano responsabilità e fare politica era più facile. Delle riforme costituzionali, beninteso se ne parlava, ma alla fine non interessavano a nessuno: 65 Governi in 70 anni e qual è il problema, si è vissuti lo stesso e non è morto nessuno! Le Riforme che tutti i Paesi del mondo fanno e noi siamo fermi al palo a parlare, parlare, parlare e dove sta il problema? L’importante dice il nuovo verbo dell’oracolo PISAPIA, CUPERLO, ORLANDO…

PROMOTORE FINANZIARIO & ANTIRICICLAGGIO: Doveri e responsabilità
News / 2 luglio 2017

Per rispondere a quanti mi hanno chiesto quali sono, in concreto,  gli adempiomenti cui sono tenuti i Promotori finanziari nell’esercizio della loro attività nell’ambito degli obblighi antiriciclaggio? La risposta è molto semplice, restando alla normativa in vigore, di cui  al 3° comma dell’articolo 11, del comma 4 dell’articolo 36 e del comma 3 dell’art.42 del decreto 231/07 laddove, insieme ai Mediatori creditizi, Intermediari assicurativi e Agenti in attività finanziari hanno avuto lo stesso trattamento sotto il profilo degli adempimenti in materia di antiriciclaggio. Tale normativa è stata la diretta promanazione  della III Direttiva europea antiriciclaggio  [1], attraverso la quale  gli obblighi in capo ai Promotori sono stati decisamente ridimensionati. Questi “esercenti attività finanziaria”, così definiti dal ripetuto comma 3) dell’art.11, ai fini antiriciclaggio, essendo quelli che concretamente gestiscono il rapporto con la clientela, diventano la longa manus della banca sul territorio. Più precisamente, con la novella in commento, già dal  dicembre 2007, interagiscono e dialogano direttamente con l’intermediario finanziario di riferimento, tanto ai fini dell’adeguata verifica della clientela (compiuta e corretta identificazione) trasmettendone i dati e le informazioni entro 30 giorni – a partire dalla conclusione dell’affare o dall’acquisizione della relazione, che della segnalazione di operazione sospetta da inviare senza ritardo…

CAMERE DI COMMERCIO: Silenzio, parla “Lo Bello”!
News / 2 luglio 2017

Qualche anno addietro si era pensato di chiuderle, anzi no, di razionalizzarle sul territorio nazionale e finalmente oggi si è capito, lo dice nientepopodimeno  che il Presidente dell’Unioncamere Ivan LO BELLO: “Riforma nel segno dell’efficienza”. Cose grosse. In Italia è sempre così. Quando qualcosa non funziona, costa troppo, diventa insostenibile che si fa? Si rinnova, si cambia qualche casella, si parla, parla, parla e alla fine si decide: maggiore e ritrovata efficienza, quasi ad ammettere che prima non si faceva molto o comunque non abbastanza ma in compenso si pagava lo stesso,  sempre e comunque. Da oltre dieci anni, per la mia società “uni personale”, iscritta da subito nel c.d. Registro delle imprese,  pago il modico balzello di 200,00 euro all’anno. Ad oggi, pur con qualche sforzo, non ho ancora capito bene qual è il servizio che mi viene offerto per questo “diritto camerale”. Si, viene chiamato diritto senza dire nulla per quel che concerne il “dovere”. Siamo in Italia e tutto è ammesso quando si parla di tasse: adesso il signor LO BELLO, ci dice che cambierà tutto, in meglio naturalmente e se lo dice lui dobbiamo crederci ma soprattutto, dobbiamo continuare a pagare, silenziosamente e senza fiatare come…

TASSA DI SOGGIORNO: Informazione non pervenuta!
News / 2 luglio 2017

Siamo in piena estate 2017 e, malgrado le ripetute richieste di conoscere il metodo di spesa ovvero la destinazione della “Tassa di soggiorno” incassata dal Comune di Mattinata, ad oggi, buio completo. Restiamo fiduciosi. Grazie Riporto un vecchio articolo del 5 maggio 2016 BUONA LETTURA PREGHIERA NOTIZIE, GRAZIE LA POLITICA IN VETRINA: Imposta di soggiorno, destinazione e brochure informativa Con l’articolo 4 del Decreto lgs nr. 23/2011 veniva istituita la imposta di soggiorno, attribuendo ai Comuni capoluogo di provincia, le unioni di Comuni nonché i Comuni inclusi negli elenchi regionali delle località turistiche o città d’arte la possibilità di istituire, con deliberazione del Consiglio, un’imposta di soggiorno a carico di coloro che alloggiano nelle strutture ricettive situate sul proprio territorio. Il relativo gettito, stante al tenore letterale della norma, e’ destinato a finanziare interventi in materia di turismo, ivi compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, nonché interventi di manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali locali, nonché dei relativi servizi pubblici locali. Non conosco i contenuti di dettaglio dell’apposito e successivo Regolamento emanato dal nostro Comune, limitandomi unicamente ad auspicare una maggiore informazione circa l’utilizzo concreto del tributo. Ciò in quanto trattasi, non solo di una informazione…

7 dividendi da comprare in vista del 3° trimestre. E oltre
News / 2 luglio 2017

Il 2017 è stato un anno memorabile per i listini Usa anche se le recenti indecisioni rischiano di far saltare i nervi a chi investe. Ad ogni modo i prezzi, alti, non sempre invitano all’acquisto. Il 2017 è stato un anno memorabile per i listini Usa anche se le recenti indecisioni rischiano di far saltare i nervi a chi investe. Ad ogni modo i prezzi, alti, non sempre invitano all’acquisto. Tranne, forse, nei 7 casi che suggerisce da InvestorPlace, Charles Sizemore. General Motors Company (NYSE: GM) Dividend Yield: 4,4% Da tempo si addensano all’orizzonte fosche previsioni per il settore auto, timori che nascono dall’arrivo di nuovi protagonisti come Uber o le creazioni future di Tesla Motors (NASDAQ: TSLA) e Alphabet Inc (NASDAQ: GOOG , NASDAQ: GOOGL)in particolare con vetture autoguidanti. Ma GM non resta a guardare visto che si è buttata ormai da tempo nel settore della ricerca. In tutto questo GM è incredibilmente a buon mercato in un momento in cui il mercato azionario risulta essere particolarmente costoso. Attualmente è scambiata ad appena sei volte gli utili attesi per il 2017 in cambio di un dividend yield del 4,4% e diun payout del 25% dei guadagni. Omega Investors Healthcare…

Olio: Dop Umbria, successo a presentazione ad operatori stranieri
News / 2 luglio 2017

(AGI) – Roma, 1 lug. – Una dozzina di operatori stranieri hanno voluto conoscere l’esperienza di promozione turistica del territorio portata avanti dall’Associazione Strada dell’olio extra vergine d’oliva Dop Umbria, come esempio di eccellenza di valorizzazione di piccoli borghi ad alta vocazione olivicola e di valorizzazione di un prodotto identitario dell’Umbria: l’olio extra vergine di oliva Dop Umbria. Durante l’educational organizzato dall’Universita’ dei Sapori di Perugia, infatti, gli operatori partecipanti dopo aver visitato la citta’ di Scheggino, hanno visitato un uliveto di ulivi moraiolo dove sono stati accolti da una merenda a base di olio evo dop Umbria, prodotto dalle olive di quelle stesse piante, successivamente hanno visitato presso Campello sul Clitunno, uno dei frantoi aderenti all’Associazione, hanno assistito poi ad una lezione di marketing sull’esperienza della Strada dell’olio e hanno partecipato ad una lezione di assaggio di olio. L’Associazione Strada dell’olio extra vergine d’oliva Dop Umbria, ormai da 13 anni, si occupa di promuovere l’Umbria un po’ nascosta e un po’ segreta, quella dei borghi medievali, una regione che ha tanto da donare a chi la sa scoprire, osservare e gustare, e allo stesso tempo, ha lavorato per legare l’olio al prodotto turistico Umbria. Un mondo in cui e’…

Cosa cambia rispetto a Equitalia con la nuova Agenzia di riscossione
News / 2 luglio 2017

Da oggi le società del gruppo Equitalia sono sciolte (tranne Equitalia Giustizia) e nasce l’ente pubblico economico, Agenzia delle entrate-Riscossione, ente sottoposto all’indirizzo e alla vigilanza del ministro dell’Economia e delle Finanze. Restano invariate le sedi degli sportelli, ma a partire da lunediì 3 luglio i contribuenti troveranno il nuovo logo, nuova modulistica, mentre le attività ed i servizi saranno svolti in continuità con la precedente gestione, considerato che l’Agenzia delle entrate-Riscossione subentra a titolo universale nei rapporti giuridici attivi e passivi, anche processuali, delle società del Gruppo Equitalia. Cambia anche il portale internet, raggiungibile all’indirizzo www.agenziaentrateriscossione.gov.it, dove gli utenti hanno a disposizione un vero e proprio sportello virtuale: entrando nell’area riservata con le credenziali di accesso è possibile controllare la propria situazione debitoria, pagare cartelle e avvisi, chiedere e ottenere una rateizzazione fino a 60 mila euro, sospendere la riscossione nei casi previsti dalla legge, richiedere il servizio di alert sms – Se Mi Scordo, delegare un intermediario, visualizzare i documenti, anche quelli relativi alla definizione agevolata. Stessi servizi che possono essere utilizzati attraverso la app Equiclick, disponibile su smartphone e tablet. Novità anche sul fronte dei social, con il nuovo canale twitter @AE_Riscossione in sostituzione di @equitalia_it che…

Il Fisco 'avverte' 100mila italiani. Cosa fare se scrive anche a voi
News / 2 luglio 2017

L’agenzia delle Entrate chiede agli evasori di pentirsi, finché sono in tempo. In sostanza il Fisco sta scrivendo a 100.000 italiani che, in base ai dati, nel 2014 non hanno dichiarato in tutto o in parte alcuni redditi percepiti nel 2013“. L’obiettivo è dare la possibilità, ben prima di un eventuale avviso di accertamento, di giustificare l’anomalia o presentare una dichiarazione integrativa, mettendosi in regola e beneficiando della riduzione delle sanzioni ridotte Si parte dall’incrocio dei dati Le lettere sono indirizzate a contribuenti persone fisiche e riguardano presunte anomalie rilevate dall’incrocio dei dati in relazione a: redditi dei fabbricati, derivanti dalla locazione di immobili, imponibili a tassazione ordinaria soggetti a cedolare secca; redditi di lavoro dipendente e assimilati, compresi gli assegni periodici corrisposti dal coniuge o ex coniuge; redditi prodotti in forma associata derivanti dalla partecipazione in società di persone o in associazioni tra artisti e professionisti redditi derivanti dalla partecipazione in società a responsabilità limitata in trasparenza. redditi di capitale derivanti dalla partecipazione qualificata in società di capitali; redditi derivanti da lavoro autonomo abituale e professionale; alcuni tipi di redditi diversi e redditi derivanti da lavoro autonomo abituale e non professionale; redditi d’impresa con riferimento alle rate annuali delle plusvalenze/sopravvenienze attive. Qualche informazione in più  I…