Arriva la truffa del Sì: cos'è e come evitarla

8 luglio 2017

La battuta sul fatto che si possa pensare al matrimonio come truffa del sì è molto facile, quasi al limite del banale, purtroppo la truffa di cui si parla in questi giorni è qualcosa di ben più macchinoso.

La battuta sul fatto che si possa pensare al matrimonio come truffa del sì è molto facile, quasi al limite del banale, purtroppo la truffa di cui si parla in questi giorni è qualcosa di ben più macchinoso.

Cosa sarebbe?

La realtà del call center è triste sia per chi ci lavora, costretto a turni massacranti di fronte a compensi da fame, sia per chi la subisce, subissato da chiamate a qualsiasi ora del giorno e spesso anche della sera. Il tutto mentre diventa sempre più spesso per entrambi uscirne: difficile concludere una vendita, difficile scampare alla tortura di ricevere la chiamata.

Quello che sta accadendo in questi giorni, però, ha dell’incredibile. Per riuscire a venire coinvolti nella truffa in questione basta rispondere in modo affermativo alal più banale delle domande rivolte quando si parla al elefono con qualcuno: “Parlo con il/la signor/a (nome e cognome)?” Nel 99% dei casi si risponde sì per ovvi motivi. E il gioco è fatto: la voce è stata appena registrata e quel sì sarà ripetuto all’interno di una conversazione mai avvenuta con domande mai poste per vendere prodotti mai accettati. Potere del montaggio audio.

Come evitarla?

La prima cosa da fare sarebbe quella di iscriversi al Registro delle Opposizioni, ovvero una lista, veri e propri elenchi telefonici in cui sono presenti tutti coloro che hanno ufficialmente chiesto di non essere contattato per fini commerciali (l’iscrizione è gratuita e può essere compilata online a questo link http://www.registrodelleopposizioni.it/it ); nel frattempo si dovrà essere molto attenti nel dare le risposte evitando di rispondere “Sì” ma solo confermando, eventualmente, con perifrasi e tagliando corto in caso di insistenze da aprte dell’operatore. 

 

 

fonte: http://www.trend-online.com/prp/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.