Chiusura borse europee: Euro Stoxx 50 +0,36%
Finanza/Economia / 14 luglio 2017

Euro Stoxx 50 +0,36%;Francoforte (DAX) +0,12%;Parigi (CAC 40) +0,25%;Londra (FTSE 100) -0,05%. Euro Stoxx 50 +0,36%;Francoforte (DAX) +0,12%;Parigi (CAC 40) +0,25%;Londra (FTSE 100) -0,05%. (SF – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Brunello Cucinelli: nel semestre Ricavi Preliminari +10,7%
Finanza/Economia / 14 luglio 2017

Il Consiglio di Amministrazione di Brunello Cucinelli – Maison italiana operante nel settore dei beni di lusso, quotata sul Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana – ha esaminato in data odierna i ricavi netti consolidati preliminari di vendita del primo semestre 2017. Il Consiglio di Amministrazione di* Brunello Cucinelli *– Maison italiana operante nel settore dei beni di lusso, quotata sul Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana – ha esaminato in data odierna i ricavi netti consolidati preliminari di vendita del primo semestre 2017. Si ricorda che la Relazione Finanziaria Semestrale, con i dati completi e definitivi del periodo, sarà esaminata e approvata dal Consiglio di Amministrazione nella riunione prevista per il prossimo 29 agosto 2017. I *ricavi netti al 30 giugno 2017 *crescono del +10,7%, raggiungendo i 243,3 milioni di Euro; la crescita a cambi costanti è pari al +9,7%; i fatturati riportati sono in aumento in tutti i canali distributivi, monomarca e multimarca e in tutti i mercati, domestico e internazionale. Brunello Cucinelli, Presidente e Amministratore Delegato, ha commentato: “Siamo particolarmente soddisfatti dell’andamento dell’azienda in questa prima metà dell’anno 2017; riteniamo che i risultati di crescita colti siano degni di nota sia per la loro costanza che per…

Enel tra i migliori del Ftse Mib. Merito anche di SG
Finanza/Economia / 14 luglio 2017

Il titolo ha guadagnato oltre il 2%, dopo che Societè Generale ha avviato la copertura con un rating “buy” e un target molto interessante. Ancora una seduta in rialzo per Enel che, dopo aver guadagnato quasi il 2% ieri, oggi si è spinto ancora in avanti, mettendo a segno la terza migliore performance tra le blue chips. Il titolo ha terminato gli scambi a 4,972 euro, con un progresso del 2,05% e quasi 51 milioni di azioni trattate, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 33 milioni di pezzi. Enel quest’oggi è stato sostenuto dalle positive indicazioni arrivate da Societè Generali, i cui analisti hanno deciso di avviare la copertura sul titolo con una raccomandazione “buy” e un prezzo obiettivo a 5,6 euro. Gli esperti vedono un potenziale di rialzo di poco meno del 15% sulle stime relative all’utile per azione al dividendo del consensus. fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Poste I. in calo. JP Morgan riavvia copertura sul titolo
Finanza/Economia / 14 luglio 2017

Il titolo oggi è sceso in controtendenza rispetto al mercato, poco aiutato dal giudizio cauto della banca Usa. La preview sui conti del 2° trimestre. Tra le blue chips che oggi non sono riuscite ad allinearsi all’andamento positivo del Ftse Mib troviamo Poste Italiane. Il titolo, dopo aver guadagnato circa un punto percentuale ieri, oggi è sceso dello 0,49% a 6,095 euro, con oltre 2,2 milioni di azioni scambiate, ben al di sotto della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 3,9 milioni di pezzi. Poste Italiane oggi è stato oggetto di interesse da parte di Jp Morgan, i cui analisti hanno deciso di riavviare la copertura sul titolo con un raccomandazione “neutral” e un prezzo obiettivo a 6,62 euro in attesa dei conti trimestrali che saranno diffusi il prossimo 2 agosto. La banca americana con riferimento al secondo trimestre si aspetta ricavi in crescita del 6% a 8,4 miliardi di euro, con un ebit in aumento dell’11% a 311 milioni di euro e un utile netto di 149 milioni di euro, a causa di voci straordinarie per 85 milioni di euro. fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Investire in America, lo S&P500 attende la stagione degli utili
Finanza/Economia / 14 luglio 2017

I titoli statunitensi hanno iniziato la settimana con una nota moderatamente positiva. I titoli statunitensi hanno iniziato la settimana con una nota moderatamente positiva, visto che il rapporto sui salari non agricoli di venerdì è stato positivo ed ha allontanato i rischi sui mercati e gli investitori sono in attesa della prossima stagione di utili aziendali che è partita ufficialmente l’11 Luglio 2017. Le obbligazioni governative globali hanno recuperato alcune delle loro perdite recenti, mentre l’euro è tornato al di sopra del livello di 1,14 dollari toccando anche il massimo degli ultimi due mesi nei confronti dello yen. I mercati petroliferi hanno avuto una brusca sessione col Brent che cerca di stabilire un punto di appoggio al di sopra del prezzo di 47 dollari al barile, mentre l’oro sembra trovare un supporto importante a quota 1.200 dollari all’oncia. Le banche statunitensi potrebbero lottare per fornire profitti nei rispettivi segmenti di banca d’investimento, dopo che i bassi livelli di volatilità potrebbero avere colpito i guadagni. Ha affermato Kathleen Brooks, direttore di ricerca di City Index. Nel frattempo arrivano dati importanti relativi alla crescita economica in Francia e Spagna nel secondo trimestre: nel primo caso il dato ha segnato un +0,2% trimestrale,…

Marr Spa, eccellenza della distribuzione da +420% in 8 anni
Finanza/Economia / 14 luglio 2017

Nel 1972 prende il via a Rimini l’attività della Società, all’epoca sotto la denominazione sociale di M.A.R.R. per la fornitura e distribuzione di prodotti alimentari a ristoranti ed alberghi della riviera romagnola. Nel 1972 prende il via a Rimini l’attività della Società, all’epoca sotto la denominazione sociale di M.A.R.R., Magazzini Alimentari Riuniti Riminesi di Ceccarelli – Sberlati & C. s.n.c., per la fornitura e distribuzione di prodotti alimentari a ristoranti ed alberghi della riviera romagnola. Nel 1979 entra nel capitale il Gruppo Cremonini. Qualche anno più tardi la società inizia il commercio di prodotti ittici. Oggi MARR serve più di 40.000 clienti della ristorazione commerciale (ristoranti, alberghi, villaggi turistici) e collettiva (mense, scuole, ospedali) con un assortimento di 10.000 prodotti alimentari (pesce, carni, alimentari vari, ortofrutta e attrezzature) che comprende un’offerta unica di prodotti a marchio proprio e in esclusiva. Il Gruppo si avvale di un’organizzazione commerciale di oltre 800 tecnici commerciali e una rete logistico-distributiva che copre l’intero territorio nazionale con 34 centri di distribuzione, inclusi 3 piattaforme di stoccaggio e 5 cash and carry, 4 agenti con deposito e si avvale di oltre 700 automezzi. Da qualche anno il 33,3% del capitale societario è controllato da un pool…

Wall Street fa il pieno di ottimismo, pronta a correre?
News / 14 luglio 2017

Dow Jones: Apple e Microsoft e Wal-Mart Stores in evidenza. Nyse, Target Corporation alza outlook secondo trimestre 2017. Nasdaq, azioni Yandex in rally su alleanza con Uber Technologies. Dopo i guadagni della vigilia, anche oggi la piazza azionaria di Wall Street ha chiuso la sessione di scambi sui guadagni anche se i rialzi sono stati contenuti. Il Nasdaq, infatti, ha portato a casa un +0,21% a 6.274,44 punti con a ruota l’S&P 500, +0,19% a 2.447,83 punti.  Semaforo verde pure per il Dow Jones che ha guadagnato lo 0,10% a 21.553,09 punti che corrispondono al nuovo record storico. Il mercato nella sessione odierna, tra l’altro, è stato trainato dalle buone notizie provenienti dal fronte degli utili societari, ed in particolare dal settore retail.   Dow Jones: Apple e Microsoft e  Wal-Mart Stores in evidenza  Tra le grandi capitalizzazioni, bene al close oggi, giovedì 13 luglio del 2017, Wal-Mart Stores, Inc. (WMT), +1,49% a $ 75,04, in compagnia di Apple Inc. (AAPL), +1,39% a $ 147,77, e di Microsoft (MSFT), +0,87% a $ 71,77, mentre hanno segnato il passo E. I. du Pont de Nemours and Company (DD), -1,23% a $ 83,80, McDonald’s Corporation (MCD), -0,98% a $ 155,04, e  Caterpillar…

Nuovi guai per Johnny Depp, alias Edward mani bucate
News / 14 luglio 2017

Nuovi guai per Johnny Depp oppure, come ormai lo chiamano a Hollywood, “Edward mani bucate”. Nuovi guai per Johnny Depp oppure, come ormai lo chiamano a Hollywood, “Edward mani bucate”. Il problema dei debiti Da tempo il divo è al centro di una serie id indiscrezioni circa la sua pessima amministrazione del patrimonio guadagnato attraverso la sua carriera di attore. Un patrimonio che, in realtà, è stato speso in diversi e soprattutto in eccentrici modi. Il risultato, peraltro prevedibile, è stato uello di portare l’affascinante protagonista di I Pirati dei Caraibi, sull’orlo della bancarotta. La prima razione di Depp, di fronte agli sconfortanti numeri del suo conto in banca, è stata quella di chiedere un risarcimento da 25 milioni di dollari ai suoi amministratori Joel e Robert Mandel, del The Management Group, puntualmente denunciati per frode, violazione di contratto e negligenza professionale. Questi, per difendere la loro immagine, hanno a loro volta, deciso di contro-denunciare l’attore, sostenendo che la vera causa del dissesto finanziario sia l’atteggiamento irresponsabile e spendaccione di Depp. I retroscena  Stando alla loro tesi, infatti, da tempo avrebbero avvertito l’attore circa l’insostenibilità finanziaria del suo modus vivendi, senza però ottenere ascolto. Una teoria che però i giudici del tribunale…

Piazza Affari: continua la risalita
News / 14 luglio 2017

Bene Fiat, male Cnh. Acquisti su Telecom, Enel e Generali. Vendite su Finecobank, Terna ed Azimut. Seduta anonima per i titoli bancari. Ancora un passo avanti per la Borsa milanese, il nostro indice di riferimento ha guadagnato anche oggi una novantina di punti risultando il migliore del Vecchio Continente. I principali listini del Vecchio Continente non si sono discostati molto dalla parità, Parigi (+0,2%) termina con un rialzo la seduta pre-festiva, Francoforte (+0,0%) rimane appena sopra la parità, mentre Londra (-0,0%) non riesce ad evitare il, seppur frazionale, segno meno. Ed allora, come detto, è il nostro Ftse Mib (+0,42%) a far segnare la migliore performance giornaliera grazie in particolare all’ottima seduta di Fiat Chrysler (+3,87%) il mercato ha scommesso su buone notizie in arriva dall’Epa. Si riprende anche Telecom Italia (+2,67%) dopo una promozione arrivata da S&P che ha alzato l’outlook da stabile a positivo. Completa il podio un altro titolo molto “pesante” si tratta di Enel (+2,05%) che si ferma ad un soffio dal massimo storico stabilito lo scorso 21 giugno, sembra proprio ormai che il raggiungimento di quota 5 euro sia imminente. Terzo rialzo di fila per Mediaset (+1,77%), ma va sottolineato soprattutto il guadagno di Generali…

Piazza Affari: prossima fermata i massimi dell'anno?
News / 14 luglio 2017

La confermata della violazione di area 21.500 aprirà le porte ad ulteriori salite del Ftse Mib: la prossima sarà una seduta impegnativa su vari fronti. Ancora una seduta in progresso per le Borse europee che sono riuscite ad archiviare anche la giornata odierna con il segno più, ad eccezione del Ftse100 che è sceso dello 0,05%, mentre il Dax30 e il Cac40 sono saliti rispettivamente dello 0,12% e dello 0,25%. Positiva la rottura di area 21.500 per il Ftse Mib Ad avere la meglio è stata Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib fermarsi a 21.521 punti, con un vantaggio dello 0,42%, dopo aver segnato nell’intraday un massimo a 21.530 e un minimo a 21.394 punti. L’indice è riuscito a dare un seguito al buon rialzo della vigilia, arrivando a violare la soglia dei 21.500 punti che avevamo indicato come primo target dopo la fuoriuscita dal trading range delle ultime settimane. La violazione confermata di area 21.500 aprirà le porte ad un ritorno del Ftse Mib sui massimi dell’anno segnati a maggio poco sopra i 21.800 punti, con estensioni rialziste verso la soglia psicologica dei 22.000 punti. Con il superamento di quest’ultimo livello ci sarà spazio per ulteriori spunti…