Salini Impregilo, utile in crescita a €16,6 milioni
Finanza/Economia / 27 luglio 2017

Il Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo, ha approvato la Relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2017. Il Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo, ha approvato la Relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2017. CONTO ECONOMICO *I *Ricavi consolidati adj. relativi al 1° semestre 2017 sono pari a € 3.060,4 milioni, con una crescita del 12% rispetto ai ricavi del 1°semestre 2016 pari a € 2.729,7 milioni, ed includono rispettivamente € 130,1 milioni e € 96,2 milioni di ricavi delle JV non consolidate di Lane. I principali contributi all’evoluzione dei ricavi adj. sono riferibili ad alcuni grandi progetti tra cui in particolare: la Linea 3 della Metro di Riyadh in Arabia Saudita, i lavori della diga di Rogun in Tagikistan, il progetto della metro Forrestfield Airport Link in Australia, la diga GERD in Etiopia, la diga Koysha e la metro di Copenaghen. Continua il miglioramento del profilo di rischio anche grazie alla riduzione dell’incidenza dei primi dieci progetti sul totale dei ricavi del Gruppo pari al 49% alla fine di giugno 2017. L’EBITDA adj. *è pari a € 284,1 milioni con un incremento del 14,1% rispetto ai dati di confronto, mentre l’EBIT adj.* pari a € 137,2 milioni,…

Chiusura borse europee: Euro Stoxx 50 +0,51%
Finanza/Economia / 27 luglio 2017

Euro Stoxx 50 +0,51%;Francoforte (DAX) +0,33%;Parigi (CAC 40) +0,56%;Londra (FTSE 100) +0,24%. Euro Stoxx 50 +0,51%;Francoforte (DAX) +0,33%;Parigi (CAC 40) +0,56%;Londra (FTSE 100) +0,24%. (SF – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Elica rileva un altro 30% della controllata cinese
Finanza/Economia / 27 luglio 2017

Elica, capofila del Gruppo leader mondiale nella produzione di cappe aspiranti da cucina, ha siglato un accordo per l’acquisto della quota del 30% del capitale sociale della controllata cinese Zhejiang ELICA Putian Electric Co. Elica, capofila del Gruppo leader mondiale nella produzione di cappe aspiranti da cucina, ha siglato un accordo per l’acquisto della quota del 30% del capitale sociale della controllata cinese Zhejiang ELICA Putian Electric Co., Ltd. dal socio di minoranza Du Renyao. L’operazione ha lo scopo di incrementare la governance della controllata cinese, al fine di accelerare il processo di miglioramento dei suoi risultati economico-finanziari. La società controllata è uno dei primi produttori cinesi ad aver sviluppato cappe di stile occidentale nel mercato locale, con il marchio PUTI. Lo stabilimento produttivo è situato a Shengzhou, all’interno di uno dei più conosciuti distretti industriali cinesi di elettrodomestici del segmento cottura. Nel 2010, Elica S.p.A. aveva acquisito la maggioranza della società cinese, per poi consolidarne il controllo nel 2011. Elica ad oggi, prima della conclusione dell’operazione, detiene una partecipazione del 66,76% del capitale della Zhejiang ELICA Putian Electric Co., Ltd.. Modalità termini e valore dell’operazione Il corrispettivo per l’acquisto della quota del 30% del capitale sociale della controllata cinese…

Borsa italiana in buona forma: Ftse Mib +0,56%
Finanza/Economia / 27 luglio 2017

Borsa italiana in buona forma: Ftse Mib +0,56%. Borsa italiana in buona forma: Ftse Mib +0,56%. Mercati azionari europei positivi. Wall Street in ascesa: a ridosso della chiusura delle borse europee, S&P 500 +0,06%, Nasdaq Composite +0,12%, Dow Jones Industrial +0,47% (nuovi massimi storici intraday per i tre indici). A Milano il Ftse Mib ha terminato a +0,56%, il Ftse Italia All-Share a +0,46%, il Ftse Italia Mid Cap -0,05%, il Ftse Italia Star a +0,21%. Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata odierna segnaliamo che negli USA le vendite di nuove abitazioni sono cresciute dello 0,8% a maggio rispetto al mese precedente, attestandosi a 610 mila unita’ (consensus 615 mila), in crescita rispetto alle 605 mila unità della rilevazione precedente. Le attese erano per un incremento mensile dell’1,4%. L’EIA (Energy Information Administration) ha comunicato che, nella settimana terminata lo scorso 21 luglio, le scorte di petrolio negli USA sono diminuite di 7,208 milioni di barili. Le stime degli analisti erano fissate su un decremento di 2,629 milioni barili. Nella settimana precedente le scorte di petrolio greggio erano scese di 4,727 milioni di barili. L’ONS (Office for National Statistics) ha comunicato la prima stima del PIL nel Regno Unito:…

Fca sale ancora alla vigilia dei conti. Le attese degli analisti
Finanza/Economia / 27 luglio 2017

Il titolo ha guadagnato terreno per la terza seduta consecutiva in attesa dei numeri del secondo trimestre. La preview di Kepler Cheuvreux. Terza seduta consecutiva in rialzo per Fca che, dopo aver chiuso la sessione di ieri con un progresso dello 0,2%, quest’oggi è riuscito a fare meglio. Il titolo si è fermato a 10,16 euro, con un vantaggio dello 0,99% e bassi volumi di scambio, visto che a fine sessione sono transitate sul mercato circa 7 milioni di azioni, meno della metà della media giornaliera degli ultimi tre mesi. Fca domani presenterà i risultati del secondo trimestre dai quali gli analisti di Kepler Cheuvreux si aspettano un utile netto pari a 835 milioni di dollari, rispetto ai 321 milioni dello stesso periodo del 2016, mentre i ricavi dovrebbero salire da 27,893 a 29,728 miliardi di euro, a fronte di un Ebit in crescita da 1,06 a 1,307 miliardi di euro. fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Datalogic innovazione tecnologica da 700% di ritorno in 7 anni
Finanza/Economia / 27 luglio 2017

Il Gruppo Datalogic è uno dei principali produttori di lettori di codici a barre, mobile computer, sensori, sistemi di visione e marcatura laser. Il Gruppo Datalogic (DAL.MI) è uno dei principali produttori di lettori di codici a barre, mobile computer, sensori, sistemi di visione e marcatura laser e leader mondiale nel settore dell’identificazione automatica, dell’acquisizione automatica dei dati e dell’automazione industriale. I suoi prodotti vengono utilizzati nel settore manifatturiero, nella logistica e nei trasporti, oltre che nel comparto della grande distribuzione. Fondata a Bologna nel 1972 dall’Ingegner Romano Volta che ne è tuttora il principale azionista, ha il suo quartier generale a Lippo di Calderara di Reno, in Provincia di Bologna. Datalogic vanta 45 anni di storia, durante i quali ha conseguito risultati sorprendenti quali: 1.200 brevetti in diverse giurisdizioni, centri di ricerca e sviluppo (in Italia, Stati Uniti, Cina e Giappone), migliaia di partner prestigiosi e clienti distribuiti nei cinque continenti. Espansione Commerciale In principio la produzione è rivolta ad apparecchi elettronici, ma nel giro di breve avviene la svolta verso la progettazione e produzione di controlli fotoelettrici per l’industria del tessile, delle ceramiche e dell’imballaggio. Durante gli anni 70 la società espande la sua rete commerciale nei principali…

Saipem, dal paradiso all’inferno
Finanza/Economia / 27 luglio 2017

I dati della trimestrale di Saipem (comunicati martedì 25 luglio) hanno confermato la più recente tradizione, rivelandosi peggiori delle attese. I dati della trimestrale di Saipem (comunicati martedì 25 luglio) hanno confermato la più recente tradizione, rivelandosi peggiori delle attese. Ma il titolo a Piazza Affari, già negli scorsi giorni, aveva iniziato a scendere portandosi vicino ai minimi assoluti e sotto il prezzo dell’ultimo aumento di capitale ((0,362 euro) nonostante alcuni report di case d’affari con target price generosi. Un aumento di capitale da 3,5 miliardi di euro nel gennaio 2016, chiuso con un 12,2% di inoptato, aveva costretto le banche del consorzio di collocamento a intervenire ovvero Goldman Sachs, Jp Morgan, Banca Imi, Citigroup, Deutsche Bank, Mediobanca, Unicredit, Hsbc, Bnp Paribas, Abn Amro e Dnb Markets. Sulla semestrale 2017 di Saipem ancora una volta ha predominato il colore rosso con risultati inferiori alle aspettative già basse nonostante un comunicato stampa diffuso dalla società. Il titolo che dai massimi del 2012 ha perso oltre il 93%, continua a deludere e il management di trimestre in trimestre mostra una fiducia che non trova riscontro nei conti, in un settore reso sempre più difficile dal basso livello di investimenti nel settore petrolifero….

Prima del FOMC, il VIX scende ad un nuovo minimo storico
Finanza/Economia / 27 luglio 2017

Aumenta febbrile l’attesa per la riunione di oggi della Federal Reserve. Aumenta febbrile l’attesa per la riunione di oggi della Federal Reserve. All’ordine del giorno non sono aumenti dei tassi di interesse ufficiali, dati per improbabili prima della prossima primavera; casomai, gli operatori si aspettano indizi circa tempistica e modalità della progressiva riduzione del bilancio dell’istituto di emissione: una fase delicata e complessa, quella del QT (Quantitative Tightening), non priva di insidie, come dettagliatamente discusso nell’Outlook per il secondo semestre, da poco pubblicato, e di cui caldeggiamo la lettura. «Ma cosa importa?», devono aver argomentato ieri gli investitori. A giudicare dal VIX, sceso praticamente ad un nuovo minimo storico, prima di un sussulto nel finale di seduta. Tutti sanno che i FOMC Day sono accreditati di una performance media (+0.3%) pari a dieci volte il saldo medio giornaliero storico sullo S&P500. In altre parole, chi avesse investito dal 1994 in poi soltanto in occasione delle riunioni del braccio operativo della Fed, avrebbe accumulato oggi una performance complessiva del 78%; restando esposto soltanto per tre sedute ogni 100 giorni! Le considerazioni stagionali tengono banco, insomma. Sono le uniche ad aver permesso di lucrare profittevolmente in questo bull market controverso ma al…

Giustizia, ultimatum di un mese dell’Ue alla Polonia
News / 27 luglio 2017

L’Unione Europea rischia di spaccarsi su un procedimento legislativo di riforma della Giustizia di uno dei suoi stati membri. La Polonia è accusata di deriva autoritaria e di violazione delle leggi anti discriminatorie europee. Le leggi contro l’indipendenza della magistratura messe a punto nel paese rischiano di creare un pericoloso precedente nel blocco dell’Europa unita. Le tensioni diplomatiche si sono intensificate dopo che il vice presidente della Commissione Ue, l’organo esecutivo europeo, Frans Timmermans, ha annunciato che l’UE avvierà una procedura di infrazione contro la Polonia, dando al governo di Varsavia un mese per rivedere la riforma del sistema giudiziario polacco approvata di recente,. Raccogliendo in parte l’appello della società civile, il presidente della Polonia Andrzej Duda ha posto il suo veto sue due delle quattro riforme controverse del sistema di Giustizia del paese, rifiutandosi di firmarle nonostante l’approvazione del Parlamento in data 22 luglio. Al centro delle proteste delle autorità Ue c’è in particolare una legge con la quale vengono introdotte età pensionabili diverse per i giudici a seconda del loro genere sessuale. Secondo la Commissione la norma legislativa viola le leggi europee contro le discriminazioni. Riforma giustizia in Polonia, ultimatum Ue: inaccettabile I giudici donna andranno in pensione…

Rottamazione cartelle Equitalia: un fallimento annunciato
News / 27 luglio 2017

Restano solo sei giorni per effettuare il pagamento della prima o unica rata della rottamazione delle cartelle esattoriali. Confedercontribuenti esrpime tutte le sue preoccupazioni per il futuro delle imprese e delle famiglie italiane. Il 31 luglio scade infatti il termine entro il quale effettuare il pagamento della prima (o unica) rata delle cartelle di Equitalia o Riscossione Sicilia, pena la perdita dei benefici della definizione e la ripresa delle consuete procedure di riscossione. Ufficialmente potevano aderire all’iniziativa tutti coloro (persone fisiche, famiglie, società, imprese, professionisti) che hanno ricevuto cartelle esattoriali emesse tra il primo gennaio 2000 e il 31 dicembre 2016. In caso di pagamento a rate, comunque, la somma dovuta dovrà essere saldata al 70% entro i 2017 e il restante 30% nel 2018. Se un contribuente non paga la prima (o l’unica) rata il 31 luglio, o la paga in ritardo, perde i benefici della definizione agevolata. “Pur essendoci state parecchie adesioni – commenta Carmelo Finocchiaro presidente nazionale di Confedercontribuenti – il problema reale è la possibilità di rimborso. Con la crisi economica ed occupazionale galoppante molti contribuenti non potranno onorare il pagamento del 31 luglio per mancanza di liquidità auspicando non facciano ricorso all’usura! Molti invece non hanno potuto chiedere…