Chiusura borse europee: Euro Stoxx 50 +1,18%
Finanza/Economia / 5 agosto 2017

Euro Stoxx 50 +1,18%;Francoforte (DAX) +1,18%;Parigi (CAC 40) +1,42%;Londra (FTSE 100) +0,49%. Euro Stoxx 50 +1,18%;Francoforte (DAX) +1,18%;Parigi (CAC 40) +1,42%;Londra (FTSE 100) +0,49%. (SF – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Atlantia: Equita commenta acquisto quota dell'aeroporto Marconi
Finanza/Economia / 5 agosto 2017

Secondo la SIM milanese il gruppo intende rafforzarsi nel settore degli aeroporti, visti i trend di traffico positivi e il posizionamento di Bologna. Quest’ultima seduta della settimana si è conclusa senza infamia e senza lode per Atlantia che, dopo aver guadagnato quasi un punto percentuale ieri, oggi ha terminato gli scambi appena sopra la parità. Il titolo si è fermato a 26,28 euro, con un frazionale rialzo dello 0,08% e oltre 1,4 milioni di azioni trattate, ben al di sotto della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 2,4 milioni di pezzi. Atlantia a breve diffonderà i conti del secondo trimestre e dei primi sei mesi dell’anno e intanto ieri la società ha reso noto di aver raggiunto un accordo con BiInvest e Amber per acquisire il 29% dell’Aeroporto Marconi, controllato al 46% con un patto di sindacato da parte di alcuni enti locali. L’accordo prevede inoltre una integrazione del prezzo se nei prossimi 18 mesi Atlantia lancerà un’OPA sul titolo ad un prezzo superiore a quello del deal, ma questa eventualità non è al momento allo studio da parte della società italiana. Il CEO Castellucci ha sottolineato che l’entrata nell’aeroporto di Bologna riconosce le potenzialità di crescita…

Ftse Mib fuori dalla gabbia
Finanza/Economia / 5 agosto 2017

Finalmente sembra delinearsi un trend definito per il Ftse Mib rispetto alla lunga fase laterale delle ultime settimane. Finalmente sembra delinearsi un trend definito per il Ftse Mib rispetto alla lunga fase laterale delle ultime settimane. La cosa “certa”, infatti, è che l’indice sta via via inanellando nuovi massimi. L’uscita al rialzo dal rettangolo compreso fra 20.500 – 21.500 punti appare, ai prezzi attuali, molto prossima o già avvenuta (Figura 1). Figura 1. Future FtseMib40 – grafico giornaliero. Se così fosse, l’analisi tecnica sarebbe molto chiara a riguardo: la proiezione dei prezzi porterebbe, sulla carta, ad area 22.500 (Figura 2). Figura 2.  Future FtseMib40 – grafico giornaliero. Spostando l’attenzione su Telecom Italia, dopo una lateralizzazione che si protrae da sedici mesi in area 0,80, risulta che il titolo presenti una potenzialità di esplosione dei prezzi enorme (Figura 3). Figura 3. TELECOM ITALIA – grafico mensile. Un ostacolo al rialzo è però, per ora, rappresentato dalla duplice resistenza, statica e dinamica, posta a 0,89 euro (Figura 4). Figura 4. TELECOM ITALIA   – grafico mensile. In presenza di un superamento (da intendersi in chiave di chiusura mensile) di tale livello si svilupperebbe un segnale long, da prendere con stop-loss a 0,78….

Lavoro & Impresa: Imprenditore suicida
News / 5 agosto 2017

Un imprenditore di 61 anni del settore metalmeccanico si è suicidato nella sua azienda nella zona di Umbertide (Perugia), lasciando un biglietto nel quale ha sostenuto di averlo fatto non riuscendo più a pagare gli stipendi ai suoi operai. Al netto degli accertamenti in corso da parte delle Autorità competenti, oggi apprendiamo che una persona, alla guida di un Gruppo di 130 addetti si è tolto la vita perché impossibilitato a fronteggiare i suoi doveri: pagare gli stipendi agli operai. Un’altra vittima della crisi più lunga della nostra storia Repubblicana, ha deciso di farla finita e non ha trovato la forza di superare una difficoltà contingente che, insieme al livello di tassazione insopportabile riduce sempre di più il livello di sopportazione. Alla delocalizzazione dell’impresa ha preferito suicidarsi. In ambo i casi, quando succedono tragedie simili, si rimane allibiti, increduli e ci si chiede cosa dovrebbe fare la nostra società, la nostra organizzazione, per evitare conseguenze di questa portata. La politica, come sempre, è la prima imputata e qualcuno dovrebbe chiedere scusa Fare le riforme, accelerare la semplificazione amministrativa nei rapporti dell’impresa con la Pubblica amministrazione, alleggerire la pressione fiscale, ridurre i costi della politica, abolire gli Enti inutili deve essere…

Legittima difesa: vittime della Costituzione!
News / 5 agosto 2017

Legittima difesa: vittime della Costituzione!   La norma sulla “Legittima difesa – art. 52 cp così recita: “Non è punibile chi ha commesso il fatto, per esservi stato costretto dalla necessità di difendere un diritto proprio od altrui contro il pericolo attuale di una offesa ingiusta, sempre che la difesa sia proporzionata all’offesa”.   Con le polemiche che sono seguite per l’uso infelice della parola “notte” nel disegno di legge n.3785, la Camera dei Deputati ha dato un primo SI alla modifica delle norme contenute nel Codice penale a proposito della “Legittima difesa”. Nelle more di leggere il nuovo testo normativo che uscirà dal Senato della Repubblica accontentiamoci oggi di leggere lee prime novità introdotte, quali: la prima novità riguarda le situazioni che vengono considerate “legittima difesa”; è introdotta una modifica al secondo comma dell’art. 52 cp., in base alla quale si considera legittima difesa la reazione a un’aggressione commessa in tempo di notte, ovvero la reazione a seguito dell’introduzione in casa, in negozio o in ufficio, con violenza alle persone o alle cose, ovvero con minacciao con inganno; viene poi precisato l’ambito di applicazione della fattispecie dell’eccesso di legittima difesa: all’interno dell’art. 59 c.p. è inserita la seguente previsione: “la colpa dell’agente è sempre esclusa quando…

Pensioni, tagli per le quattordicesime pagate all’estero
News / 5 agosto 2017

Nel 2016 sono costate allo Stato italiano 80 milioni di euro. Parliamo di quelle prestazioni assistenziali pagate ai pensionati residenti all’estero, fra cui la quattordicesima. Il presidente dell’Inps Tito Boeri ha denunciato la situazione lo scorso mercoledì durante un’audizione al Senato. Il Comitato per gli italiani all’estero del Senato ha annunciato l’inizio dello studio di misure “per ridurre la parte assistenziale del trattamento pensionistico riconosciuto ai nostri connazionali residenti in altri Paesi”. L’obiettivo è evitare che il sostegno dell’Inps sostituisca quello erogato dallo Stato di residenza, come avviene oggi. I tagli, che dovrebbero essere introdotti con la prossima legge di bilancio, varranno solo per i Paesi in cui c’è un sistema di protezione in modo che per il singolo pensionato non cambierà nulla. Discorso diverso per quegli Stati che non offrono un sistema di protezione adeguato. In questo caso l’Italia continuerebbe a pagare quattordicesime, integrazioni al minimo e altre maggiorazioni. Come precisato da Claudio Micheloni, presidente del Comitato per gli italiani all’estero, “l’intervento non toccherebbe le pensioni maturate con i contributi”. Quello dei pensionati che vanno all’estero è un fenomeno in espansione e secondo Boeri continuerà ad aumentare in futuro. Le destinazioni più gettonate sono il Portogallo e le Canarie….

Fed verso rialzo tassi interesse dopo il report sull’occupazione Usa, dicono analisti
News / 5 agosto 2017

Disoccupazione ai minimi da 16 anni negli Stati Uniti secondo l’ultimo report sull’occupazione a luglio. Dei 209 mila posti di lavoro creati a luglio, 205 mila sono nel settore privato e 4 mila nel pubblico. La maggior parte dei nuovi impiegati sono nel settore dell’ospitalità (soprattutto nei ristoranti) e nel retail, area in cui il lavoro era in precedenza diminuito a causa delle chiusure dei negozi. Il numero di americani in età lavorativa che sono parte del mercato del lavoro è salita al 62,9% dal precedente 62,8%. Il salario orario medio è salito dello 0,3% su base mensile e del 2,5% su base annua Ecco il commento di Dominic Rushe, business editor del Guardian “Le ultime notizie sul lavoro sono un sollievo per il presidente Usa Donald Trump che è stato eletto con la promessa che avrebbe rimesso in sesto il mercato del lavoro. Il rapporto mostra tuttavia che ancora una volta che la maggioranza dei posti sono stati nelle industrie che offrono una paga bassa, come nella ristorazione. L’aumento di domanda di lavoro nei settori ben pagati come l’edilizia o la manifattura è stata marginale”. Alan Krueger, capo consigliere economico dell’ex presidente Barack Obama, parlando a Bloomberg TV, ha…

L’Arabia Saudita e gli altri Paesi dove si attendono cambi al vertice e instabilità
News / 5 agosto 2017

Secondo quanto scrive il Time, cinque Paesi non democratici andranno incontro nei prossimi mesi a passaggi di potere che potrebbero mettere in pericolo la stabilità politica ed economica interna e di intere regioni. Nei Paesi autocratici, sottolinea il giornale, le transizioni al vertice sono fonte di ansia senza fine. Arabia Saudita A soli 31 anni, Mohammed Bin Salman è principe ereditario al trono dell’Arabia Saudita. La carica gli è stata affidata dal re, suo padre, che ha preferito il figlio all’erede designato Mohammed Bin Nayef. Con il re Salman che ha raggiunto gli 81 anni, ci si aspetta che lasci il trono al figlio in tempi brevi. La transizione avverrà in un periodo difficile per il Paese, coinvolto nella guerra in Yemen che non va bene e nella decisione di isolare il Qatar. Ma la questione più grande è capire come l’Arabia si adotterà a un mondo in cui il petrolio potrebbe non recuperare i guadagni persi negli ultimi tre anni, almeno nel futuro prossimo. Cina Al congresso del partito comunista atteso per ottobre si attende la sostituzione di cinque dei sette membri del Comitato Permanente, cuore del potere cinese. Per tradizione, un leader dà la sua preferenza verso un…

Navi da crociera di lusso: le 7 da non perdere
News / 5 agosto 2017

Una lussuosa suite che si affaccia sul mare, una nuova destinazione da scoprire il tutto accompagnato da musica buon cibo, tanto divertimento ma soprattutto relax. Sono queste le caratteristiche dei viaggi in crociera, divenuti molto in voga nel corso degli anni. La prima nave da crociera salpò da Napoli nel 1833 e in tre mesi di navigazione toccò tappe come Catania, Corfù, Taormina, fino a Smirne e Costantinopoli, conquistando il primato di prima crociera nel Mediterraneo. Ma quali sono le sette navi da crociera più lussuose al mondo? Ecco la  nostra classifica. MSC Fantasia La MSC Fantasia di Msc Crociere, eccellenza tutta italiana,  vanta una superficie di 27mila metri quadri e diversi spazi pubblici: da un centro benessere  a ben 5 ristornati fino a 4 piscine, 12 vasche idromassaggio fino ad un simulatore di formula 1 un cinema interattivo Hd. Propone il  massimo dell’eleganza con l’esclusivo MSC Yacht Club, l’elegante “nave nella nave” con Reception privata con concierge, servizio maggiordomo 24 ore su 24, Lounge ponte piscina e ristorante riservato ed esclusivo. Celebrity Reflection La nave da crociera di Celebrity Cruises vanta una selezione diversificata di suite e cabine di lusso, come la Penthouse Suite, la Royal Suite, la Celebrity Suite…

Etruria & Co, conti correnti salati: dalle banche nessun rimborso
News / 5 agosto 2017

ROMA (WSI) – Restituite ai risparmiatori il maltolto. Tuona così Bankitalia agli istituti di credito che si sono rifatti sui clienti per recuperare quanto versato al Fondo di risoluzione interbancario, per salvare altre banche, ossia Etruria, CariFerrara, Carichieti e Banca Marche. In base alle norme europee, tale fondo dovrebbe essere rimpinzato con utili e riserve delle banche che però trovano ovviamente più comodo far pagare il tutto ai propri clienti. Come? Direttamente sui conti correnti introducendo costi aggiuntivi. Così 12 euro è la cifra in più chiesta da Ubi banca ai suoi correntisti, 25 euro per quelli di Banco Popolare, 10.12 euro Unicredit, e 24,32 euro Deutsche bank sono alcuni esempi di costi aggiuntivi chiesti dalle banche a cui si è aggiunta ultimamente anche Intesa Sanpaolo, che dal primo agosto scorso ha aumentato fino a 10 euro al mese i costi dei conti aperti prima del 2016 e con una giacenza media superiore a 2mila euro (sono circa il 30% del totale). In questo caso l’aumento è stato giustificato con la “riduzione dei tassi di mercato”, che rendono la liquidità lasciata sul conto un “costo” per la banca. Da qui l’esposto presentato da alcune associazioni di consumatori, Altroconsumo e Movimento…