Ubi Banca: breakout
Finanza/Economia / 1 ottobre 2017

Ubi Banca: analisi tecnica ed operativa sul bancario più in forma del momento Un impulso rialzista ben assestato ha indirizzato i prezzi del titolo Ubi Banca verso una definita direzionalità che potrebbe proseguire anche nelle prossime settimane di contrattazioni. Il quadro tecnico La successione di candele Heikin-Ashi denota una volontà del titolo di fuoriuscire da una fase di depressione entro la quale i prezzi avevano sostato nell’ultimo bimestre. Questo impulso di breve si aggancia ad una storia timidamente rialzista che ha interessato il titolo da qualche tempo a questa parte. Minimi ascendenti E’ proprio la successione di minimi (non massimi) ascendenti ad aver avvalorato la tesi che il titolo Ubi Banca avrebbe potuto da un momento all’altro genereare il breakout (rottura delle barriere) che lo avrebbe consacrato tra i titoli bancari più interessanti di questo inizio d’autunno. Target Al momento possiamo individuare nell’intorno di area [4.50 – 4.60] un primo target di breve-medio periodo. Se vuoi un’analisi più approfonita sul titolo Ubi Banca e su altri titoli scelti per la settimana prossima,puoi visionarla cliccando qui.       fonte: http://www.trend-online.com/al/rss.xml

Ministero dello Sviluppo Economico spinge la figura del temporary manager
News / 1 ottobre 2017

Grazie al rifinanziamento del Piano di Promozione Straordinaria per il Made in Italy è stato possibile stanziare 26 milioni di euro a sostegno delle piccole e medie imprese che intendono avvalersi della figura di “temporary export manager” per perseguire al meglio la propria strategia di internazionalizzazione. Questo è quanto riportato dal Ministero dello Sviluppo Economico; tale iniziativa, accanto ai Roadshow per l’Internazionalizzazione, va inquadrata nell’ambito del più ampio obiettivo del Governo di aumentare la conoscenza e le capacità manageriali delle PMI per far crescere e rendere sempre più competitive le imprese italiane nel mondo. In particolare, attraverso questo strumento le imprese potranno usufruire di contributi a fondo perduto di diversa entità, a seconda delle proprie esigenze. Rispetto alla precedente edizione, che ha visto la concessione di 1790 voucher ad altrettante PMI beneficiarie, il decreto ministeriale del 17 luglio scorso estende l’operatività anche alle PMI costituite sotto forme di società di persone e, oltre a confermare il precedente voucher di euro 10.000 per ogni PMI (8.000 per quelle già beneficiarie sul precedente bando), prevede la concessione di un voucher di importo pari a 15.000 euro ed innalzabile fino a 30.000 euro al raggiungimento di specifici obiettivi sui volumi di export, al…

Codice antimafia: misure di prevenzione allargate ai reati contro la PA
News / 1 ottobre 2017

Codice antimafia:  misure di prevenzione allargate ai reati contro la PA   Oggi, per commentare le recenti novità introdotte in materia di Codice antimafia e quindi di strumenti di contrasto alla criminalità organizzata in senso ampio, voglio esordire riportando  un passaggio molto interessante della intervista rilasciata da un presidente emerito della Corte costituzionale ed ex ministro della Giustizia Giovanni Maria Flick che non nasconde talune perplessità, anche di ordine costituzionale, in ordine alla neonata riforma del Codice. Riporto in modo integrale soltanto la prima domanda e relativa risposta: . Reati contro la PA Il livello di corruzione della Pubblica amministrazione nel nostro Paese ha raggiunto livelli inaccettabili e certamente contribuisce in misura determinante nell’inquinamento dell’economia sana, al pari del riciclaggio, dell’evasione fiscale e della concorrenza sleale. Il legislatore, come a tutti noto, deve intervenire per colmare lacune normative ma soprattutto per contrastare quei comportamenti che producono un maggiore allarme sociale. Concussione Voglio qui ricordare che la “concussione” è il reato più grave e maggiormente sanzionato fra i comportamenti illeciti contro la pubblica amministrazione e corrisponde alla condotta del pubblico ufficiale che, abusando della sua qualità o delle sue funzioni, costringa qualcuno a dare o promettere indebitamente, a lui o a…

Le 10 sorprese del 2017 
News / 1 ottobre 2017

Alcune società non sono note al grande pubblico ma hanno registrato ritorni sbalorditivi da inizio anno. E per svariati motivi. Alcune società non sono note al grande pubblico ma hanno registrato ritorni sbalorditivi da inizio anno. E per svariati motivi. Will Ashworth ne ha scovate ben 10. Weight Watchers International, Inc. (NYSE: WTW ) La sua rendita del 276% è stata una sorpresa per tutti. Stando alle cifre snocciolate da Finviz.com, tra tutti i titoli sul NYSE con una capitalizzazione pari o superiore ai 2 miliardi di dollari, Weight Watchers è quello che, alla data del 28 settembre, ha stabilito il risultato migliore, in crescita del 276%. Solo Straight Path Communications Inc (NYSEMKT: STRP) ha una performance migliore ma il titolo si trova nel NYSE American small-cap exchange, il che permette all’azienda dietetica di conquistare de facto il primo posto. Il trampolino di lancio? L’eclatante scelta di Oprah Winfrey di entrare nella squadra e di assumere anche Mindy Grossman.       Fiat Chrysler Automobiles NV (NYSE: FCAU) In pochi avrebbero scommesso sulla società automobilistica italiana ma alla fine chi ci ha creduto ha potuto godere del suo 93% di crescita da inizio anno. Un risultato che ha superato sia…