Ftse Mib: la mano provvidenziale della BCE
Finanza/Economia / 10 dicembre 2017

Il Ftse Mib  ha chiuso la seduta a 22.773 punti, registrando un +1,4%. Il bilancio settimanale è pari ad un +3,02%. Il Ftse Mib  ha chiuso la seduta a 22.773 punti, registrando un +1,4%. Il bilancio settimanale è pari ad un +3,02%. La chiusura della settimana nei pressi dei massimi suggerisce nuovi allunghi nel corso della prossima. La scorsa settimana: Ad ogni modo, dallo studio emerge una figura ottimamente posizionata, ben proporzionata, ma in assenza di requisiti (comunque non essenziali) che ne avrebbero rafforzato il segnale. E’ consigliabile attendere una conferma. Conferma cui assisteremo nel caso di violazione dei minimi della seconda candela (21.932 punti), livello piuttosto vicino; in questo caso si attiverebbe l’Engulfing Bearish (trattandosi di figura su base mensile gli effetti si estenderebbero su più mesi). D’altro canto, nel caso di violazione dei massimi della seconda candela (23.133) avremmo la negazione. Secondo alcune tesi più restrittive una Engulfing Bearish è annullata già nel caso di salite, anche solo temporanee, al di sopra della metà del corpo della seconda candela (22.639). Grafico: Innanzitutto evidenziamo come nel corso di questa settimana non è giunta conferma della figura. D’altro canto, invece, è giunta la smentita considerata secondo quelle che abbiamo definito le ‘tesi più…

5 titoli per guadagnare col bitcoin senza i rischi del bitcoin
News / 10 dicembre 2017

Oltre il 1000% da inizio anno, record su record macinati a velocità sempre più sorprendente. Questo il miracolo del bitcoin. Oltre il 1000% da inizio anno, record su record macinati a velocità sempre più sorprendente. Questo il miracolo del bitcoin. Ma la fisica insegna: quello che sale è destinato a scendere. Dana Blankenhorn suggerisce 5 titoli per approfittare della fiammata bitcoin senza restare scottati Nvidia Corporation (NASDAQ: NVDA) I processori grafici, progettati inizialmente per i videogiochi, si sono rivelati ottimi per le operazioni di decrittografia presenti nelle cyber-monete e l’azienda vanta i migliori GPU in circolazione indispensabili ai gruppi di estrazione di Bitcoin (i “miners”) per estrarre le monete elettroniche. Ma a prescindere dall’interesse per i Bitcoin, le azioni di Nvidia dovrebbero essere in portafoglio anche solo per il fatto che da inzio anno hanno visto un aumento del 70% e le entrate sono cresciute di quasi il 40% durante l’anno fiscale 2017. Con una capitalizzazione di 111 miliardi il titolo resta anche piuttosto costoso essendo scambiato a 14 volte le entrate stimate di quest’anno e ben 53 volte i guadagni, ma la logica di investimento è quella del medio-lungo periodo (3-5 anni) : in fondo i grandi nomi come Google e Facebook…

Questa app vi fa risparmiare sulla spesa e combatte lo spreco
News / 10 dicembre 2017

MyFoody è una piattaforma che ha l’obiettivo di valorizzare i prodotti alimentari a rischio spreco. Con software e app, mette in connessione i punti vendita, che hanno eccedenze disponibili, con i consumatori, permettendo ai primi di segnalare le proprie offerte e ai secondi di fare una spesa economica (quelli della rete MyFoody sono scontati del 50%), etica e di impatto, grazie alla geolocalizzazione. Costituita come società nel 2014, MyFoody è stata accelerata prima da ImpactHub di Firenze, poi (grazie al bando Alimenta2Talent) presso il Parco Tecnologico Padano di Lodi. Attualmente è fra le 9 startup del secondo programma di accelerazione StartupBootCamp Foodtech a Roma. MyFoody ha anche vinto nel 2014 la Call 1 del Chest Project, iniziativa europea che ha premiato i migliori 35 progetti europei di social innovation, e partecipato al Web Summit di Lisbona nel 2016. Sette i componenti del team: fra questi Francesco Giberti (ceo e founder), Luca Masseretti (si occupa della parte amministrativa e finanziaria) e Alessandro Di Paola, ingegnere aerospaziale (si occupa di sviluppo del prodotto). “Tutto è partito da un pacchetto di biscotti acquistati per caso in un piccolo negozio durante un soggiorno studio in Belgio – ha raccontato Francesco Giberti, 30 anni –…