Analisi Ciclica sul Ftse Mib

30 dicembre 2017

Vediamo di fare un’Analisi Ciclica sull’Indice Ftse Mib (in realtà sul future Fib) per capire i potenziali sviluppi per i prossimi giorni.

Vediamo di fare un’Analisi Ciclica sull’Indice Ftse Mib (in realtà sul future Fib) per capire i potenziali sviluppi per i prossimi giorni.

Vediamo l’andamento del Ftse Mib future a partire dal minimo del 15 novembre con dati a 60 minuti aggiornati alle ore 10:00 di oggi 29 dicembre:

(Il grafico è stato realizzato con un software da me ideato: il Cycles Navigator)

La linea verde a pallini rappresenta i prezzi del future sul Ftse Mib. La linea Bianca rappresenta il potenziale andamento ciclico (valido soprattutto per i tempi e per le tendenze e non per le forze- ovvero i prezzi). La linea Gialla in basso è un indicatore di Intensità di Forze Cicliche (ne uso circa 6-7 differenti).

Questo grafico rappresenta il Ciclo Trimestrale (durata media di 3 mesi solari circa) – questo ciclo è partito il 15 novembre pomeriggio ed ha avuto un tentativo rialzista con i massimi relativi dell’11 dicembre (vedi freccia rossa in alto). Sembrava partito il classico rally Natalizio che poi non ha avuto seguito. In generale è un ciclo senza forza. Ora abbiamo 2 possibili strutture cicliche:

  1. il 15 dicembre (vedi freccia gialla) è terminato il 1° sotto-Ciclo Mensile- in tal caso potremmo avere una fase neutrale sino ad inizio 2018- poi una fase di debolezza soprattutto dalla 2° settimana di gennaio, per andare alla conclusione del 2° sotto-Ciclo Mensile intorno al 18-19 gennaio (vedi freccia verde);
  2. a breve si raggiunge il minimo di metà ciclo Trimestrale (vedi freccia ciano) – con l’inizio della 2° metà ciclo potremmo avere una leggera ripresa sino a circa il 15 gennaio- poi si valuterà.

Allo stato attuale e viste le continue oscillazioni senza una chiara direzionalità, è difficile dire quale delle 2 ipotesi abbia maggiori consistenza.

Non trascuro la conformazione di Testa e Spalle ribassista che si è costituita da settembre in poi, ma tale configurazione non è presente su Eurostoxx e Dax e pertanto conferisco ad essa un minor peso.

Giusto per dare qualche riferimento di prezzo sul Ftse Mib che quota circa 100 punti più del Fib (questi io li chiamo “livelli critici” e non sono veri target price) un ulteriore indebolimento può portare sino a 21900- valori inferiori confermerebbero un indebolimento strutturale e si potrebbe proseguire verso 21700-21500-21200.

Dal lato opposto possono esservi riprese verso 22300- valori superiori a 22500 confermerebbero l’ipotesi 2 e si potrebbe procedere verso 22700 e 22850 cosa che negherebbe il Testa e Spalle ribassista.

Ricordo che per quanto ci siano delle strutture cicliche all’interno dei mercati finanziari queste non sono e non possono essere esattamente regolari. Pertanto l’analisi svolta (come tutta l’analisi tecnica) non può che essere di tipo probabilistico, nel rispetto di una serie di regole che l’Analisi Ciclica prevede.

fonte: http://www.trend-online.com/al/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.