Wall Street: prima 2018 a razzo, Bitcoin al fulmicotone

3 gennaio 2018

Nyse, azioni Nordstrom ed Abbott Labs in denaro grazie a JP Morgan. Nasdaq, azioni Netflix sugli scudi. Criptovalute, Bitcoin in rally grazie al Wall Street Journal. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Inizia col piede giusto il 2018 per la piazza azionaria di Wall Street. A conclusione della giornata di scambi, infatti, il Nasdaq ha archiviato la prima seduta dell’anno con un balzo dell’1,50% a 7.006,90 punti, nuovo record storico, mentre l’S&P 500 ha guadagnato lo 0,83%, a 2.695,79 punti, raggiungendo anche in questo caso i massimi di tutti i tempi. Luce verde al suono della campanella pure per il Dow Jones che porta a casa un +0,42% a 24.824,01 punti. 

Nyse, azioni Nordstrom ed Abbott Labs in denaro grazie a JP Morgan 

Al New York Stock Exchange, nel settore retail, le azioni della catena Nordstrom (JWN) oggi, martedì 2 gennaio del 2018, hanno guadagnato il 3,67% a $ 49,12 dopo che, in accordo con quanto è stato riportato da Briefing.com, gli analisti di  JP Morgan hanno rivisto al rialzo la raccomandazione sul titolo da ‘Underweight’ a ‘Neutral’.

Sempre sul Big Board, nel settore degli equipaggiamenti e della strumentazione medica, le azioni della Abbott Labs (ABT) sono state fotografate al close a $ 58,80, con un rialzo del 3,03%, dopo che anche in questo caso gli analisti di JP Morgan hanno rivisto al rialzo la raccomandazione sul titolo da ‘Neutral’ ad ‘Overweight‘ con un prezzo obiettivo che passa da $ 60 a $ 65 per azione. 

Nasdaq, azioni Netflix sugli scudi

Sul tabellone elettronico del Nasdaq, nel settore dello streaming online, le azioni della Netflix (NFLX) hanno guadagnato il 4,75% a $ 201,07 dopo che gli esperti dell’investment banking Loop Capital hanno definito il titolo come ‘Best Idea per il 2018‘.

Criptovalute, Bitcoin in rally grazie al Wall Street Journal

Per quel che riguarda invece il settore delle criptovalute, il Bitcoin nella sessione odierna è balzato di oltre 10 punti percentuali, in area 15.000 contro il dollaro, dopo che il Wall Street Journal ha riportato le indiscrezioni secondo cui la società di venture capital Founders Fund avrebbe comprato la criptovaluta per un controvalore compreso tra i 15 ed i 20 milioni di dollari

fonte: http://www.trend-online.com/prp/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.