Ultima seduta della settimana in verde per Enel

6 gennaio 2018

Ultima seduta della settimana in verde per Enel.

Ultima seduta della settimana in verde per Enel. Giovedì il gruppo elettrico ha annunciato l’avvio della produzione dei parchi eolici di Thunder Ranch (298 MW circa) e Red Dirt (300 MW circa), entrambi situati in Oklahoma, diventando il più grande operatore eolico dello stato, con oltre 1.700 MW di capacità gestita distribuita tra 10 parchi. L’investimento per la costruzione dei due parchi è stato di 855 milioni di dollari. Banca Imi ha recepito favorevolmente la notizia ritenendola una conferma degli obiettivi di crescita annunciati nel piano: gli analisti ribadiscono il giudizio “add” sul titolo con prezzo obiettivo a 6,2 euro. Le quotazioni hanno toccato un massimo intraday a 5,325 euro per poi stabilizzarsi in area 5,30, nettamente al di sopra della chiusura di giovedì a 5,24 euro. Grazie al rialzo delle ultime sedute, dal minimo del 3 gennaio a 5,02 euro, i prezzi hanno avvicinato la resistenza offerta a 5,34 euro dalla media mobile a 20 giorni e dalla trend line ribassista disegnata dal top di inizio dicembre. Oltre quei livelli verrebbe inviato un nuovo segnale di forza introduttivo a movimenti verso i 5,60 euro. Il mancato superamento di area 5,34 e la violazione di 5,15 potrebbero invece fare temere un nuovo test dei 5 euro.

(AM – www.ftaonline.com)

fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.