Un 2018 positivo per l’Asia
News / 2 febbraio 2018

A guidare gli attuali rialzi sull’azionario asiatico sono i movimenti registrati in passato. Andrew Gillan, Head of Asia ex Japan Equities e Co-Manager di Janus Henderson Asian Growth Strategy, spiega che a guidare gli attuali rialzi sull’azionario asiatico sono i movimenti registrati in passato. In effetti, per un certo numero di anni, sia le azioni asiatiche che quelle dei mercati emergenti hanno registrato una sotto-performance strutturale; successivamente, nel 2017, c’è stato un forte rimbalzo degli utili societari e le aspettative si sono attestate al 20%. Si prevede che questo trend continui fino al 2018, in un contesto in cui l’Asia continuerà ad attrarre gli investitori. I Paesi e i settori che attualmente offrono le migliori opportunità di investimento Per quanto riguarda i segmenti, crediamo ancora che il settore della tecnologia informatica sia il segmento in grado di poter garantire la crescita strutturale più forte nel medio-lungo termine – spiega Andrew Gillan -. Pertanto siamo sotto-pesati in alcuni dei settori più importanti come quello bancario e delle telecomunicazioni. In termini di opportunità da ricercare nei singoli Paesi, manteniamo una forte esposizione in Cina; siamo inoltre ben posizionati sui mercati di Taiwan e India. I rischi principali Penso che i rischi principali per…

Un braccialetto controllerà i movimenti dei magazzinieri di Amazon
News / 2 febbraio 2018

E’ stato ideato per velocizzare la ricerca dei prodotti stoccati nei magazzini da parte dei dipendenti il nuovo braccialetto wireless della Amazon, appena brevettato. E’ in grado di monitorare con precisione dove si mettono le mani, vibrando per guidarle nella giusta direzione e di fatto controllando tutti i loro movimenti. Secondo quanto scrive GeekWire, che ha visionato il prototipo, nella migliore delle ipotesi quando verrà effettuato un ordine su Amazon, i dettagli saranno trasmessi sul mini computer al polso del dipendente che dovrà prendere la merce, metterla in una scatola e passare al compito successivo. Leggi anche: Quanto guadagna un magazziniere di Amazon? Lo scenario peggiore, osserva GeekWire, è quello che il braccialetto fornito da Amazon rappresenti un mezzo per sorvegliare i dipendenti. “Amazon – ricords GeekWire – si è già guadagnata la reputazione di una società che trasforma i dipendenti, pagati poco, in robot umani che lavorano vicino a veri robot, portando avanti compiti ripetitivi di packaging il più velocemente possibile” con l’obiettivo di centrare gli ambiziosi target di consegna fissati dalla società di Jeff Bezos. Ril fonte: http://www.agi.it/economia/rss

Cosa possiamo fare subito per ridurre l’inquinamento in città
News / 2 febbraio 2018

In attesa che si completi la transizione energetica verso un futuro a basse emissioni, che ci sia un rinnovo del parco auto circolante privato e dei mezzi pubblici, che nelle grandi città vengano costruite nuove linee di metropolitana e che i sistemi di riscaldamento dei condomini diventino più puliti, è possibile prendere delle misure che limitino l’inquinamento delle città italiane. Ne è convinto il presidente di Confindustria Energia, Giuseppe Ricci che, in un’intervista all’AGI, dopo l’ultimatum ricevuto da Bruxelles, sottolinea la necessità di un approccio pragmatico che trovi soluzioni efficaci nell’immediato. Perché la Val Padana è l’area più inquinata “Il rapporto di Legambiente ha evidenziato una problematica ben nota. Da molti anni tutti gli inverni si ripropone il problema dei livelli di particolato e di smog che superano i limiti consentiti per un numero di giorni sempre maggiore e tutti gli anni si discutono le soluzioni da adottare per tamponare il fenomeno”. A livello geografico, spiega, “la zona che presenta i dati peggiori è la Val Padana a causa delle condizioni climatiche più sfavorevoli. La sorpresa è Torino che storicamente sembrava meno colpita di Milano” ma che ha superato negli ultimi anni, diventando una delle città più inquinate d’Europa. I motivi sono semplici, osserva Ricci, “tutta la Val Padana è esposta a una…