Azioni per un portafoglio utile 25 anni

11 febbraio 2018

Crescita, opportunità di mercato, vantaggi competitivi per proteggere le vittorie anche sul lungo periodo. I nomi suggeriti per un portafoglio utile 25 anni.

Crescita, opportunità di mercato, vantaggi competitivi per proteggere le vittorie anche sul lungo periodo. I nomi suggeriti per un portafoglio utili 25 anni dalla redazione di The Motley Fool.

Starbucks (NASDAQ: SBUX)

Jeremy Bowman ricorda che Starbucks, a causa di un tasso di crescita rallentato, è recentemente caduto in disgrazia tra gli investitori, ma è ancora utile per essere un titolo da mettere in portafoglio per il prossimo quarto di secolo. Prima di tutto per una questione di brand: un nome senza rivali nel suo settore. In secondo luogo per il fascino sul lato della nuova app, migliorata, per gestire gli ordini, la consegna e nuovi servizi in arrivo. Il fine? La fidelizzazione del cliente. Senza contare l’orizzonte Cina, un orizzonte che il presidente della società, Howard Schultz ha definito anche più grande degli Usa nel prossimo futuro. L’apertura della recente Starbucks Reserve Roastery a Shanghai mostra l’appeal del marchio anche nel regno del Dragone, con $ 500.000 di vendite a settimana

Netflix (NASDAQ: NFLX)

Demitri Kalogeropoulos consiglia Netflix. Un decennio fa in pochi se la sarebbero sentita di scommettere sul titolo, eppure, ricorda l’esperto, oggi, l’azienda conta 117 milioni di abbonati, divisi equamente tra gli streamer statunitensi e internazionali, che pagano felicemente circa $ 11 al mese (media Usa) per l’accesso senza pubblicità a una vasta gamma di programmiTV e film (il più delle volte produzioni esclusive). Indubbio che Netflix sia al centro di una rivoluzione copernicana che sta portando lo streaming a gareggiare con la televisione proprio come quest’ultima fece nel passato con la radio. Il che permette di prevedere per Netflix ancora lunghi anni di prosperità. Una prova arriva dal fatto che la Disney abbia deciso di lanciare due servizi di streaming su video uno dei quali diretto concorrente di Netflix. Ma solo dal 2019.

Mastercard (NYSE: MA)

Neha Chamaria guarda con ottimismo a MasterCard. La società di carte di credito, nel 2016, ha compiuto 50 anni di vita e le prospettive per i prossimi 25 anni sono altrettanto rosee. Se non di più. Prestazioni costanti e catalizzatori di crescita solidi permettono all’esperta di essere ottimista. Alla base prima di tutto il megatrend dei pagamenti digitali come metodo più veloce per permettere la tracciabilità del denaro e combattere frodi ed evasione, come da tempo sta facendo l’India ma anche come presto potrebbe fare gran parte del mondo intero. In più ci sono anche i numeri, nello specifico quelli di entrate e utile netto rettificato cresciuti nel 2017 rispettivamente del 16% e del 18%, cui si aggiungono i $ 4,7 miliardi arrivati agli azionisti sotto forma di riacquisto di azioni e dividendi. In tutto ciò Mastercard ha aggiornato i target finanziari per il periodo 2016-2018 con una crescita dei ricavi dal 13% al 14%.

fonte: http://www.trend-online.com/prp/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.