Snam in rialzo. Rinviata al 2020 regolamentazione per stoccaggio

13 febbraio 2018

Il regolatore ha deciso il rinvio di un anno per introdurre una riforma sulla qualità del servizio

Seduta all’insegna del riscatto quella odierna per Snam che, dopo aver ceduto quasi un punto e mezzo percentuale venerdì scorso, ha recuperato terreno con grinta oggi. Il titolo, che ha occupato la seconda posizione nel paniere del Ftse Mib, si è fermato a 3,624 euro, con un rialzo dell’1,93% e oltre 12 milioni di azioni trattate, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a quasi 10 milioni di pezzi.

L’autorità dell’Energia ha deciso di rinviare al 2020 l’avvio del quinto periodo regolatorio dello stoccaggio, che rappresenta il 21% dell’EBITDA del gruppo.
Equita SIM fa notare che il 2019 sarà pertanto un anno transitorio, senza modifiche regolatorie, con il parametro Beta unlevered per il calcolo dell’Allowed Wacc confermato a 0.506, mentre il leverage D/E sarà deciso a fine anno per il periodo 2019-21, come per tutti gli altri business regolati.

Il regolatore ha deciso il rinvio di un anno per introdurre una riforma sulla qualità del servizio, in vista dell’avvio della regolazione Totex e soprattutto per allineare il periodo regolatorio dello stocaggio a quello del trasporto e della rigassificazione.
Non cambia la strategia della SIM milanese che su Snam mantiene invariato il rating “hold”, con un prezzo obiettivo a 4,6 euro.

fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.