FinecoBank in forte ribasso. Broker neutrali dopo raccolta marzo

7 aprile 2018

Il titolo ha lasciato sul parterre oltre il 3% del suo valore all’indomani dei dati sulla raccolta netta di marzo, giudicati in modo differente da vari analisti.

Brutta giornata oggi FinecoBank che, dopo il rialzo di oltre il 2,5% di ieri, oggi ha lasciato sul parterre il 3,32%, fermandosi a quota 9,668 euro, con oltre 2 milioni di azioni scambiate, sostanzialmente in linea con la media giornaliera degli ultimi tre mesi.
Ieri la società ha diffuso i dati relativi alla raccolta netta di marzo, pari a 638 milioni di euro, in calo del 3% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, mentre da inizio anno il dato mostra un saldo positivo di 1,659 miliardi di euro, con un incremento del 20% rispetto allo stesso periodo del 2017.
Banca Akros ha definito la raccolta netta di marzo leggermente inferiore alle sue attese e anche per questo motivo gli analisti mantengono fermo il rating “neutral” su FinecoBank, con un prezzo obiettivo a 9 euro, ritenendo elevata l’attuale valutazione del titolo.
Non si sbilanciano neanche i colleghi di Equita SIM che hanno una raccomandazione “hold”, con un target price a 9,7 euro. Gli analisti fanno notare che la raccolta realizzata a marzo da FinecoBank è stata superiore alle loro attese fissate a 500 milioni di euro. 

fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.