I titoli migliori per cavalcare i prossimi driver del mercato
News / 15 aprile 2018

Grandi trend tecnologici sono già presenti all’interno della nostra società e molte compagnie hanno da tempo capito che questi saranno i market driver del futuro. Grandi trend tecnologici sono già presenti all’interno della nostra società e molte compagnie hanno da tempo capito che questi saranno i market driver del futuro. Luke Lango suggerisce 5 esempi. Decentramento (Blockchain) Il mercato dei tecnologici ha visto coagulare l’attenzione verso i grandi colossi FAANNG (il più recente N è NVDA ), adesso, invece, va molto il concetto di decentramento o, se si preferisce, il principio della Blockchain. Il punto principale in questo caso riguarda la possibilità di separare il concetto di Blockchain, apprezzato a livello internazionale anche e soprattutto dalle istituzioni, da quello di Bitcoin, sul quale invece regna ancora una certa diffidenza. Sulle monete virtuali l’interesse del mainstream si potrebbe essere raffreddato ma resta alto quello per la Blockchain da parte delle aziende. Uber, Airbnb e GrubHub Inc (NYSE: GRUB ), YouTube, Instagram e Snap hanno creato imperi miliardari costruiti su questi principi di decentralizzazione trasformando i consumatori in creatori. Ora visto che l’interesse si è raffreddato, come detto, Shopify, Google, GrubHub, Netflix, Inc. (NASDAQ: NFLX ), Facebook potrebbero vedere qualche problema ma alla lunga…

Nel 2017 la spesa delle famiglie italiane è aumentata più del loro reddito 
News / 15 aprile 2018

Gli italiani nel 2017 hanno speso più di quanto hanno guadagnato, invertendo la rotta e dimostrandosi meno ‘formiche’ del passato. La spesa delle famiglie è cresciuta più del reddito: è scesa la propensione al risparmio ed è aumentato il potere d’acquisto (+0,6%) seppure “in rallentamento rispetto alle tendenze registrate nel biennio precedente”. È il quadro di sostanziali luci tratteggiato dall’Istat per il 2017. Notizie positive anche sul fronte del debito pubblico. Bankitalia ha registrato a febbraio un lieve calo: è diminuito di 0,1 miliardi, risultando pari a 2.286,5 miliardi. Nel 2017, ha rilevato l’Istat nei Conti economici nazionali per settore istituzionale, le famiglie hanno aumentato la spesa per consumi finali (+2,5% in termini nominali) in misura superiore rispetto all’incremento del reddito disponibile (+1,7%); di conseguenza, la propensione al risparmio delle famiglie scende al 7,8% (-0,7 punti percentuali rispetto al 2016). Per effetto dell’aumento dell’1,2% del deflatore dei consumi privati, la crescita del reddito disponibile corrisponde a un incremento del potere di acquisto delle famiglie dello 0,6%. Il prelievo fiscale dovuto alle imposte sulla produzione e a quelle correnti e in conto capitale ha inciso sul reddito disponibile delle famiglie per il 16,2%, su quello delle società non finanziarie per il 23,8%…

Viaggiare in aereo dormendo nella stiva. Sarà possibile dal 2020 
News / 15 aprile 2018

Entro il 2020 si potrà dormire in un comodo letto nella stiva degli Airbus. Lo ha annunciato il colosso dell’aviazione europeo spiegando che il progetto, realizzato in collaborazione con Zodiac Aerospace, una società del gruppo Safran che si occupa di arredi per aerei, riguarda gli A330 e sarà disponibile per i voli molto lunghi. Ed è allo studio anche la possibilità di allestire il reparto notte sugli A350. Le prime immagini pubblicate sul sito di Safran mostrano un ambiente molto caldo, con luci soffuse e arredi bianchi. I letti, disposti ai lati del corridoio centrale, sono a castello, con struttura piena in legno. “Più comfort per i passeggeri” Secondo Airbus, i moduli letto non solo migliorerebbero il comfort dei passeggeri, ma permetterebbero alle compagnie aeree di aggiungere valore alle loro operazioni commerciali. “Questo approccio al trasporto aereo commerciale è un passo in avanti sul tema del comfort dei passeggeri”, ha dichiarato all’agenzia France Presse Geoff Pinner, responsabile del programma di cabina e carico di Airbus. “Abbiamo già ricevuto feedback molto positivi da diverse compagnie aeree sui nostri primi modelli”. Da cargo a zona notte in modo interscambiabile La conversione non è irreversibile: Airbus e Zodiac hanno garantito che la stiva potrà…

Marchionne ha deciso quando lascerà il suo ruolo in Fca 
News / 15 aprile 2018

L’annuncio del successore di Sergio Marchionne alla guida di Fca avverrà solo nel 2019, dopo che l’attuale numero uno avrà completato il lavoro per l’esercizio 2018 su cui è concentrato. Questa la novità emersa oggi ad Amsterdam in occasione dell’assemblea annuale di bilancio. In precedenza da Torino non erano mai venute indicazioni precise sul momento dell’annuncio, a parte l’informazione che Marchionne rimarrà in carica fino all’approvazione del bilancio 2018, quindi esattamente tra un anno ad aprile 2019. “L’obiettivo è completare il piano al 2018 – ha detto Marchionne – una volta fatto questo il mio compito è finito. Non so quando ci sarà l’annuncio ma non è un evento nel 2018, la decisione verrà presa nel 2019”. “È un processo lungo, non si può fare in fretta” “È un processo lungo – ha detto il presidente John Elkann – non possiamo fare l’annuncio troppo in fretta”. Entrambi hanno ammesso la difficoltà nel lavoro di selezione della figura giusta. “Sarà difficile la mia successione, è difficile trovare talenti, ma io credo che troveremo la persona dedicata e capace che farà da Ceo, quindi fidatevi, succederà”, afferma Marchionne. “Stiamo valutando – ha aggiunto Elkann – arriveremo a una decisione per fare in…