Piazza Affari in cima alla vetta. Occhio alle folate di vento
News / 23 aprile 2018

Il Ftse Mib ha mancato di poco i massimi dell’anno nell’ultima seduta: è giunto il momento di passare alla cassa? I marker movers in avvio di settimana. Chiusura di ottava in progresso per le Borse europee che venerdì scorso hanno lasciato indietro solo il Dax30, con un calo dello 0,21%, mentre il Cac40 e il Dax30 sono saliti rispettivamente dello 0,39% e dello 0,54%. In luce verde anche Piazza Affari dove il Ftse Mib ha terminato gli scambi a 23.829 punti, con un rialzo dello 0,16%, dopo aver segnato nell’intraday un massimo a 23.950 e un minimo a 23.698 punti. Anche l’ottava appena conclusa è stata archiviata con un bilancio positivo, visto che l’indice delle blue chips ha guadagnato nelle ultime cinque sedute il 2,14%, rispetto al close del venerdì precedente. Dopo un’apertura di settimana poco mosso, il Ftse Mib ha superato di slancio la soglia dei 23.500 punti, allungando il passo dapprima verso 23.800 e in seguito in direzione di area 24.000, con il massimo intraday di venerdì a 23.950, per poi ripiegare verso area 23.800. Ftse Mib al test di area 24.000: cosa aspettarsi ora? L’evoluzione delle ultime sedute è senza dubbio positiva e conferma lo stato di…

L’integrazione degli immigrati passa anche per le banche
News / 23 aprile 2018

Cresce e diventa sempre più articolata la relazione che gli immigrati hanno con i servizi bancari. Sono oltre 2,7 milioni i conti correnti intestati ai cittadini stranieri, posseduti dal 75% degli immigrati adulti residenti in Italia. Di questi, uno su due ‘accede’ ai servizi bancari grazie al web e quasi uno su tre utilizza lo smartphone o il tablet per effettuare operazioni finanziarie. È quanto rileva la sesta edizione del Rapporto annuale del’Abi sull’inclusione finanziaria dei migranti in Italia. Di pari passo alla loro integrazione sul territorio, dunque, cresce anche la capacità da parte degli immigrati di cogliere le potenzialità offerte dagli strumenti finanziari, che consentono un’operatività ampia in temi di servizi di pagamento. Hanno superato il milione le carte con Iban a cui non corrisponde un conto corrente presso la stessa banca: fra il 2015 e il 2016 il numero di carte con Iban intestate a cittadini immigrati sono aumentate del 38%, con un tasso medio annuo di crescita del 27% nel periodo 2011-2016. Di seguito alcune delle principali evidenze delineate dall’indagine, che si basa sui dati forniti direttamente dagli operatori finanziari (banche e BancoPosta) relativi a stranieri residenti appartenenti a 21 nazionalità. A questa si affiancano l’analisi condotta su un campione rappresentativo…