Criptovalute miste
Finanza/Economia / 27 aprile 2018

Criptovalute miste. Criptovalute miste. Sul Bitfinex Bitcoin si attesta a 8,785 dollari (-2%). Ethereum a 626 dollari (+1%). Ripple a 0,80 dollari (+0,85%) mentre IOTA è stabile a 1,86 dollari (+1,5%). (CC – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Best and Fast Change, nel 2017 fatturato a € 55 mln (+33%)
Finanza/Economia / 27 aprile 2018

Best and Fast Change, secondo operatore nel settore del cambio valuta turistico in Italia, nel 2017 ha rafforzato la propria posizione nel contesto europeo con un fatturato di 55 milioni di euro, in crescita del 33% rispetto all’anno precedente. Best and Fast Change, secondo operatore nel settore del cambio valuta turistico in Italia, nel 2017 ha rafforzato la propria posizione nel contesto europeo con un fatturato di 55 milioni di euro, in crescita del 33% rispetto all’anno precedente. La società fiorentina amministrata da Fabrizio Signorelli sta inoltre espandendo la sua presenza in Spagna: il nuovo sportello inaugurato pochi giorni fa nella centralissima Calle Preciados di Madrid e i quattro uffici che apriranno al pubblico nelle prossime settimane alle Baleari (uno a Minorca e tre a Palma di Maiorca) si affiancano a quelli già attivi nella capitale spagnola, a Siviglia e a Barcellona. In più per il 2019 Best and Fast Change ha in programma l’apertura di 1 altro sportello a Ibiza. NUOVI SPORTELLI IN ITALIANel 2017 sono state 240 mila le transazioni complessive effettuate agli uffici Best and Fast Change in Italia, con un incremento del 55%. Lo scorso anno la società di cambiavalute ha reso più capillare la propria…

Enel Green Power e F2i rifinanziano EF Solare Italia
Finanza/Economia / 27 aprile 2018

Enel Green Power e il fondo infrastrutturale F2i, soci della joint venture paritetica Gruppo EF Solare Italia (“EF”), primo operatore di fotovoltaico in Italia, comunicano la sottoscrizione di un accordo per il rifinanziamento dell’indebitamento di EF con un pool di istituti di credito. Enel Green Power *e il fondo infrastrutturale *F2i, soci della joint venture paritetica *Gruppo EF Solare Italia *(“EF”), primo operatore di fotovoltaico in Italia, comunicano la sottoscrizione di un accordo per il rifinanziamento dell’indebitamento di EF con un pool di istituti di credito. L’operazione, la più importante mai realizzata nel fotovoltaico in Italia, vede coinvolti 5 primari istituti finanziari: Banca IMI (Gruppo Intesa san Paolo), BNP Paribas Italian Branch, Credit Agricole Corporate & Investment Bank – Milan Branch, ING Bank NV – Milan Branch, Unicredit che, assieme all’intervento di Cassa Depositi e Prestiti, metteranno a disposizione un totale di 1 miliardo e 20 milioni di euro di nuovo debito nella forma del non-recourse project financing. Il rifinanziamento, che consolida il percorso di crescita compiuto da EF in questi ultimi anni, permette ad EF Solare Italia, tramite EF Kosmos – veicolo societario controllato al 100% dove sono state fatte confluire tutte le società titolari degli impianti inclusi nell’operazione…

Axa quota AXA Equitable Holdings
Finanza/Economia / 27 aprile 2018

La compagnia assicurativa francese Axa ha annunciato la quotazione di Axa Equitable Holdings (AEH) alla Borsa di New York e l’avvio del roadshow per l’offerta. La compagnia assicurativa francese Axa ha annunciato la quotazione di Axa Equitable Holdings (AEH) alla Borsa di New York e l’avvio del roadshow per l’offerta. Il gruppo metterà sul mercato 137.250.000 azioni di AEH con un’opzione di 30 giorni per l’acquisto di altre 20.587.500 azioni. Il prezzo dell’ipo è atteso in un range tra i 24 e i 27 dollari per titolo. (GD – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Danieli: il gruppo italiano solido come il suo acciaio
Finanza/Economia / 27 aprile 2018

La quotazione del titolo Danieli & C. Officine Meccaniche è abbastanza stabile, grazie al suo beta basso che le permette di essere meno volatile rispetto al mercato. Negli ultimi 15 anni il titolo è cresciuto del +1161%. Danieli & C.Officine Meccaniche SpA (DAN.MI) è una multinazionale italiana con sede a Buttrio (Udine) ed è uno dei leader a livello mondiale nella produzione di impianti siderurgici, con particolare distacco nel settore dei prodotti lunghi, del cui mercato mondiale detiene oltre il 90% di quota. La Società è fondata nel 1914 quando i fratelli Mario e Timo Danieli, originari della Valsugana, acquisiscono a Brescia le Acciaierie Angelini, tra le prime aziende italiane ad utilizzare forni elettrici ad arco per produrre l’acciaio. Dopo la prima guerra mondiale i due fratelli si separano e nel 1929 Mario trasferisce a Buttrio la produzione di attrezzature per la lavorazione d’acciaio e macchine ausiliarie per gli impianti di laminazione. Nel secondo dopoguerra la società, guidata dal figlio di Mario, Luigi, e denominata Danieli & C, compie una scelta decisiva concentrandosi nella produzione di macchine per l’industria siderurgica. Contribuendo così a rendere negli anni sessanta e settanta l’industria siderurgica italiana la più competitiva in Europa. Nella seconda metà…

Bce, Draghi preoccupato per l’economia
News / 27 aprile 2018

Gli analisti e il mercato non si aspettavano modifiche sostanziali alla politica monetaria e così è stato. La Bce, che rimane “data dependent” è ancora in una modalità “wait and see”, attendismo vigile in attesa di avere qualche indizio in più per muoversi. I tassi principali di finanziamento sono stati tutti e tre confermati ai livelli precedenti e lì rimarranno “per un periodo prolungato e ben oltre l’orizzonte temporale dei programmi di acquisto” di Bond e altri asset. Citando anche la minaccia di una guerra commerciale, Mario Draghi si è detto preoccupato per lo stato di salute dell’economia, con la ripresa che viene leggermente messa in dubbio dalle nuove indicazioni macro. Gli ultimi dati, seppure abbiano mostrato qualche segnale di cedimento nell’attività economica dell’Eurozona, non appaiono particolarmente preoccupanti. L’anello mancante per mettere fine alla politica accomodante è senza dubbio una chiara crescita nell’inflazione, che resta ancora inchiodata ben al di sotto dell’obiettivo del quasi 2% che la Bce ha per statuto: a marzo è stata rivista in peggio, all’1,3% dall’1,4% iniziale. Bce ancora ‘data dependent’, inflazione all’1,5% nel 2018 Draghi ha segnalato che l’inflazione è attesa fluttuare intorno all’1,5% per il resto dell’anno. Il Consiglio non ha discusso dell’influenza del mercato valutario, anche perché “la volatilità…

Bitcoin, un italiano vuole ridurne i consumi energetici
News / 27 aprile 2018

Una nuova soluzione per ridurre i consumi di energia della tecnologia blockchain. Ci sta lavorando Silvio Micali, informatico ed esperto di crittografia del Massachusetts Institute of Technology (Mit). Il funzionamento della tecnologia dietro la produzione di Bitcoin e non solo richiede una grossa quantità di energia, consumo che potrebbe ridurne le potenzialità. Micali ha pensato di ovviare al problema, mettendo a punto la proposta che ha chiamato “Algorand”. Per lo studioso italiano, si tratterebbe di sostituire il proof of work, che è responsabile del consumo energetico di decine di centinaia di computer, con un meccanismo diverso: in questo, la responsabilità di validare i nuovi blocchi di operazioni è in capo agli utenti che detengono una maggiore quantità di criptovalute, supportati da un sistema matematico pensato da Micali. L’idea è basata su un algoritmo che sceglie a caso un utente a cui viene domandato di verificare e firmare in via digitale il nuovo blocco, che poi viene inviato ad altri mille utenti della rete per un’ulteriore verifica incrociata. La possibilità di essere scelti è direttamente proporzionale alla quantità di criptovaluta posseduta. Nel progetto di Micali, questo sistema potrebbe essere utilizzato anche per proporre e votare eventuali modifiche dei protocolli alla base…

Come stanno andando trimestrali delle big italiane
News / 27 aprile 2018

Le aziende italiane diffondono in questi giorni i dati sui conti del primo trimestre del 2018. Nei conti diffusi il 26 aprile, FCA ha riportato un utile trimestrale netto in aumento del 59% a 1,021 miliardi di euro contro i 641 milioni del 2017, con gli oneri finanziari e le imposte sul reddito in riduzione. L’EBIT adjusted è risultato pari a 1,611 miliardi in rialzo del 19% a cambi omogenei. Per Eni, i cui conti trimestrali saranno diffusi il 27 aprile prima dell’apertura dei mercati, sono attesi margini e utile netto in miglioramento. Il consensus prevede un ebit rettificato di 2,66 miliardi di euro, con una crescita del +31,4% su base annua, mentre l’utile netto atteso rettificato si attesta a 1,14 miliardi di euro. BANCA IMI sostiene la stima di un aumento significativo nel primo trimestre dell’EBIT adjusted, grazie alla performance positiva delle divisioni E&P e G&P. Il titolo è oggi in rialzo a Piazza Affari. Attesi il 27 aprile anche i conti di Tenaris, per la quale BANCA IMI si attende un aumento delle vendite su base annua, principalmente trainato dal recupero dell’attività di perforazione dello scisto in Nord America e da un graduale miglioramento della domanda in Medio…

“#HASHTAG – I mercati secondo i social”. Questo venerdì si parla di….| Segui la diretta dalle 17
News / 27 aprile 2018

#Hashtag è la nuova trasmissione di Wall Street Italia che attraverso i social racconta le vicende dei mercati finanziari. Ogni venerdì a partire dalle 17 una nuova parola chiave. L’hashtag di oggi sarà #Blockchain. Segui e commenta anche sulla pagina Facebook di WSI. L’articolo “#HASHTAG – I mercati secondo i social”. Questo venerdì si parla di….| Segui la diretta dalle 17 sembra essere il primo su Wall Street Italia. fonte: http://www.wallstreetitalia.com/feed/