Investitori alle prime armi? Titoli (e consigli) per neofiti
News / 29 aprile 2018

Investire non deve essere una cosa complicata: per avere successo le regole base sono poche e semplici, soprattutto per chi sposa la linea del lungo periodo e della ricerca di valore. Investire non deve essere una cosa complicata: per avere successo le regole base sono poche e semplici, soprattutto per chi sposa la linea del lungo periodo e della ricerca di valore. Brian Stoffel, oltre ad offrire una panoramica di settori e titoli migliori per chi inizia, suggerisce anche che il parametro di un anno non è il migliore da adoperare, per lui, infatti, è meglio adottare una visione a lungo termine Investimenti semplici Familiarità con l’azienda (la chiarezza è il primo passo, in tutto), conoscenza delle dinamiche di investimento preferite dai vertici della compagnia in esame, guardare al vantaggio competitivo che offre. Non si tratta in questo caso di oggetti fisici ma anche immateriali come i brevetti, gli accordi governativi, il fatto di offrire un servizio di vitale importanza per la comunità, la difficoltà di accesso per i concorrenti ma anche la forza di un marchio sui consumatori. In questo caso i nomi da preferire sono Disney (personaggi famori e franchising, contenuti televisivi e canali dedicati, capacità di adattamento…