Btp future a ridosso dei record
Finanza/Economia / 1 maggio 2018

BTP future in calo a 139 punti circa (-0,40%) non distante dai recenti record. BTP future in calo a 139 punti circa (-0,40%) non distante dai recenti record. Il derivato italiano si sta muovendo per vie laterali, dopo aver raggiunto a 139,82 un nuovo record assoluto. La perdita di momentum vista nelle ultime settimane potrebbe tuttavia dimostrarsi una pausa fisiologica al rally visto nel primo trimestre del 2018. La permanenza sopra area 138,25/138,75 depone però a favore della realizzazione di un nuovo segmento rialzista verso obiettivi a 142,50 circa, per il test del lato superiore di un canale che sale dai minimi di inizio a 2017. Sotto 138,25 si aprirebbero invece spazi di discesa verso i supporti a 136 circa, senza tuttavia modificare l’impostazione rialzista di fondo. Solo discese sotto questo riferimento comporterebbero un indebolimento più marcato verso 135, base del citato canale, poi supporti a 133, quota pari al 38,2% di ritracciamento del rialzo da marzo 2017 e ultimo appiglio per scongiurare un vero e proprio deterioramento del quadro grafico dell’ultimo anno. (CC – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Bene il settore lusso
Finanza/Economia / 1 maggio 2018

Bene il settore lusso con Salvatore Ferragamo (+1,5%), Tod’s (+2,7%), Moncler (+0,7%), Luxottica (+0,7%). Bene il settore lusso con Salvatore Ferragamo (+1,5%), Tod’s (+2,7%), Moncler (+0,7%), Luxottica (+0,7%). (SF – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Class Editori, avviso pubblicazione relazione amministratori
Finanza/Economia / 1 maggio 2018

AVVISO PUBBLICAZIONE RELAZIONE AMMINISTRATORI SUI PUNTI ALL’ORDINE DEL GIORNO DELL’ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 22/23 MAGGIO 2018 E PUBBLICAZIONE DOCUMENTAZIONE CANDIDATI ALLA CARICA DI AMMINISTRATORE PER IL PROPOSTO AMPLIAMENTO DEL NUMERO DEI CONSIGLIERI DA 15 A 18 Si rende noto che in data odierna (30 aprile 2018) é a disposizione del pubblico presso la sede sociale, sul sito Internet della società www. AVVISO PUBBLICAZIONE RELAZIONE AMMINISTRATORI SUI PUNTI ALL’ORDINE DEL GIORNO DELL’ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 22/23 MAGGIO 2018 E PUBBLICAZIONE DOCUMENTAZIONE CANDIDATI ALLA CARICA DI AMMINISTRATORE PER IL PROPOSTO AMPLIAMENTO DEL NUMERO DEI CONSIGLIERI DA 15 A 18 Si rende noto che in data odierna (30 aprile 2018) é a disposizione del pubblico presso la sede sociale, sul sito Internet della società www.classeditori.it e sul meccanismo di stoccaggio autorizzato 1info, la relazione degli amministratori sui punti all’ordine del giorno dell’assemblea ordinaria convocata per il 22/23 maggio 2018, corredata della documentazione richiesta dalla normativa vigente e dallo statuto sociale, per le candidature relative alla proposta di ampliamento del numero di Consiglieri da 15 a 18 (AC – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Eni poco sotto la parità
Finanza/Economia / 1 maggio 2018

Sotto la parità Eni (-0,1%), probabilmente penalizzata dal -3,82% accusato venerdì da Exxon Mobil (oggi +0,6% al NYSE). Sotto la parità Eni (-0,1%), probabilmente penalizzata dal -3,82% accusato venerdì da Exxon Mobil (oggi +0,6% al NYSE). Il gigante petrolifero USA ha chiuso il primo trimestre con un utile per azione inferiore alle attese a 1,09 dollari contro gli 1,10 dollari del consensus. (SF – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Future e.mini S&P500, scenario a 1-2 sedute
Finanza/Economia / 1 maggio 2018

Il future e.mini S&P500 scad. 06/18 è atteso ad un arretramento fino a 2664/66 (target). Il future e.mini S&P500 scad. 06/18 è atteso ad un arretramento fino a 2664/66 (target). Le resistenze odierne sono disposte a 2682/83 e 2695/98. Accumuliamo short da prezzi non inferiori a 2678 ed in caso di rialzi fino a 2693.00. Stop in chiusura su grafico a 30 minuti superiore a 2698.00.  fonte: http://www.trend-online.com/al/rss.xml

Gli investitori snobbano il migliore dei mondi
Finanza/Economia / 1 maggio 2018

Per trovare listini che mostrino prove di salute, dovremmo orientarci altrove; con sempre maggiore fatica. Investitori ingrati. Vivono negli Stati Uniti il migliore dei mondi: quando il 36% delle società dello S&P ha riportato i dati trimestrali, l’80% di esse ha battuto le stime di profitto degli analisti, con gli EPS che decollano del 21% rispetto ad un anno fa. L’economia cresce in modo ancora soddisfacente, e non a caso il CESI Usd è l’unico nell’emisfero occidentale a collocarsi in modo convincente oltre l’asticella dello zero. I fattori geopolitici sono in diradamento, con la crisi nordcoreana, che un anno fa impensieriva gli operatori, e che invece ora lascia il posto a sorrisi e strette di mano mediaticamente molto convincenti. E cosa fa Wall Street? fa fatica persino a conseguire un saldo annuale positivo. Se stasera lo S&P dovesse eventualmente chiudere sotto i 2640 punti, si tratterebbe del primo caso, dal Dopoguerra in poi, in cui un mese di gennaio positivo sarebbe stato seguito da tre mesi negativi. Magari la borsa americana riuscirà ad evitare fra 24 ore una contrazione di simile entità, ma si affronta l’impegnativo appuntamento del semestre maggio-ottobre, con un bilancio non del tutto esaltante. Per fortuna la…

Eni: posizioni lunghe sopra 15,60
Finanza/Economia / 1 maggio 2018

Il 79% delle azioni che compongono lo STOXX 600 ha registrato un rialzo ieri. Il 79% delle azioni che compongono lo STOXX 600 ha registrato un rialzo ieri. Il 80% delle azioni scambia al di sopra della media mobile a 20 periodi contro il 73% di mercoledí (al di sotto della media mobile a 20 period). Il 56% delle azioni scambia al di sopra della media mobile a 200 periodi contro il 53% di mercoledí (al di sotto della media mobile a 20 period). ENI La nostra valutazione Posizioni lunghe sopra 15,60 con target a 16,40 e 16,70 in estensione. Scenario alternativo Sotto 15,60 ci aspettiamo un ulteriore ribasso con 15,30 e 15,00 di target. Commento tecnico Gli investitori devono rimanere cauti perché questi livelli possono suscitare un realizzo di profitti. FTSE MIB La nostra valutazione Posizioni corte sotto 24157,00 con target a 23590,00 e 23325,00 in estensione. Scenario alternativo Sopra 24157,00 ci aspettiamo un ulteriore rialzo con 24430,00 e 24580,00 di target. Commento tecnico Gli investitori devono rimanere cauti perché questi livelli possono suscitare un realizzo di profitti. fonte: http://www.trend-online.com/al/rss.xml

Bitcoin, “Balena di Tokyo” trasferisce 170 milioni di dollari
News / 1 maggio 2018

Dopo aver venduto l’equivalente di 400 milioni di dollari in Bitcoin fra il settembre 2017 e il febbraio 2018, i curatori fallimentari di Mt. Gox, l’exchange chiuso nel 2014 in seguito ai ripetuti attacchi hacker, avrebbero trasferito altri 32mila pezzi fra Bitcoin e Bitcoin Cash. Il valore dell’operazione, al cambio attuale, è di circa 170 milioni di dollari. La regia della transazione sarebbe quella del curatore fallimentare di Mt. Gox, Nobuaki Kobayashi, già soprannominato la “balena di Tokyo”. Lo scorso marzo la notizia delle precedenti vendite aveva alimentato il dubbio che le turbolenze del Bitcoin avessero avuto una qualche relazione con le operazioni di Kobayashi, il quale allora avrebbe avuto ancora 1,9 miliardi di dollari in Bitcoin pronte da liquidare, secondo quanto allora riportato da Bloomberg.   L’ultima transazione, registrata dal MtGox Cold Wallet Monitor di CryptoGround, sarebbe stata suddivisa in 16mila Bitcoin, trasferiti in un wallet, e altri 16mila Bitcoin Cash, diretti a un altro portafoglio. Si è trattata della prima operazione di Mt. Gox dallo scorso febbraio. Al momento, tuttavia, non ci sono informazioni disponibili su quale sia la motivazione alla base di un così grande trasferimento di risorse digitali. Alcuni commentatori, fra cui il blog ZeroHedge, hanno…

L’importanza di avere due scenari
News / 1 maggio 2018

L’importanza di avere due scenari Molto spesso mi trovo in difficoltà a far comprendere ai trader a cui insegno l’importanza di avere 2 scenari possibili, mi spiego meglio, quando si è in un periodo poco chiaro (periodi che capitano) o ad un livello critico dei prezzi è molto importante avere sotto controllo tutti i possibili scenari, ad esempio: Se il prezzo rompe succede una certa cosa….. ed è molto importante anche sapere con che percentuale può accadere. Se non rompe succede quest’altra….. con annessa la percentuale di realizzazione. Questo approccio al mercato lo hanno solo i più esperti e permette all’operatore di non trovarsi mai sorpreso da un movimento non previsto, consentendogli di rimanere sempre lucido, senza farsi prendere dal panico se non succede quello che pensava succedesse. Nondimeno questa cosa è vista come una cialtroneria dai neofiti come se uno dicesse: “O va sù o va giù”. In realtà è tutto il contrario e permette di sapere sempre a cosa si va in contro. Se si rimanesse della propria idea benchè questa può essere sbagliata ci troveremmo nel panico se non si avverasse e non si avrebbe la minima idea di quello che potrebbe succedere. Ti piacerebbe avere una…

PD, Martina: con Renzi “rischiamo estinzione”
News / 1 maggio 2018

Dopo che Matteo Renzi ha forzato la mano imponendo ai suoi di non accettare di negoziare con il MoVimento 5 Stelle per la formazione di un governo – sulla base di un ragionamento molto semplice, ovvero che un partito che perde alle elezioni non può governare – la tensione all’interno del Partito Democratico è altissima. Dopo l’uscita del segretario uscente del PD a ‘Che tempo che fa’, il leader reggente, Maurizio Martina, è andato all’attacco. “Ritengo  ciò che è accaduto in queste ore grave, nel metodo e nel merito. Così un partito rischia solo l’estinzione e un distacco sempre più marcato con i cittadini e la società”. “Servirà una discussione franca e senza equivoci perché è impossibile guidare un partito in queste condizioni e per quanto mi riguarda la collegialità è sempre un valore, non un problema”, aggiunge. “In queste ore – afferma Martina – stiamo vivendo una situazione politica generale di estrema delicatezza. Per il rispetto che ho della comunità del Partito Democratico (PD) porterò il mio punto di vista alla Direzione Nazionale di giovedì che evidentemente ha già un altro ordine del giorno rispetto alle ragioni della sua convocazione. Servirà una discussione franca e senza equivoci perché è…