Prysmian: scattano le prese di profitto. Bca IMI taglia target

15 maggio 2018

Il titolo è stato tra i peggiori del Ftse Mib dopo il buon rialzo delle ultime due sedute, frenato anche dalla mossa di Bca IMI.

Dopo due sedute consecutive in forte rialzo, in cui il titolo ha messo a segno un progresso di oltre il 5%, Prysmian quest’oggi ha ceduto il passo alle vendite, scendendo in controtendenza rispetto al mercato e occupando la penultima posizione nel paniere del Ftse Mib.
Il titolo si è fermato a 26,19 euro, con una flessione del 2,2% e quasi 1,4 milioni di azioni scambiate, al di sopra della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 950mila unità.
Prysmian quest’oggi è finito sotto la lente di Banca IMI, i cui analisti da una parte hanno ribadito il rating “buy” sul titolo e dall’altra hanno tagliato il prezzo obiettivo da 34,8a 32,2 euro. Quest’ultima mossa è stata decisa per riflette l’atteso aumento di capitale da 500 milioni di euro legato al deal general Cable.

fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.