Criptovalute poco mosse dopo il tonfo di ieri
Finanza/Economia / 15 giugno 2018

Criptovalute poco mosse. Criptovalute poco mosse. Sul Bitfinex Bitcoin si attesta a 6,382 dollari (-0,7%). Ethereum a 464 dollari (-1%). Ripple a 0,5285 dollari (+0,6%) mentre IOTA scende a 1,215 dollari (+0,33%). (CC – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Goldman Sachs, ora più chiarezza dalle banche centrali
Finanza/Economia / 15 giugno 2018

“In merito ai meeting di giugno delle banche centrali, le domande chiave riguardavano quanti aumenti dei tassi la Fed avrebbe effettuato quest’anno, quando la BCE avrebbe annunciato la fine del QE e l’inizio della normalizzazione dei tassi. “In merito ai meeting di giugno delle banche centrali, le domande chiave riguardavano quanti aumenti dei tassi la Fed avrebbe effettuato quest’anno, quando la BCE avrebbe annunciato la fine del QE e l’inizio della normalizzazione dei tassi. Ora c’è molta più chiarezza su tutte queste questioni e riteniamo che di conseguenza la volatilità di mercato potrebbe in qualche modo diminuire”. Lo ha affermato oggi Iain Lindsay, co-head of Global Portfolio Management del Global Fixed Income team presso Goldman Sachs Asset Management (“GSAM”). (GD – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Reno De Medici approva l’acquisizione di Barcelona Cartonboard
Finanza/Economia / 15 giugno 2018

In data odierna, il Consiglio di Amministrazione di Reno De Medici – primo produttore italiano e secondo europeo di cartoncino ricavato da materiale riciclato attivo anche nel segmento della fibra vergine – ha esaminato e approvato il progetto di acquisizione del 100% di Barcelona Cartonboard S. In data odierna, il Consiglio di Amministrazione di Reno De Medici *- primo produttore italiano e secondo europeo di cartoncino ricavato da materiale riciclato attivo anche nel segmento della fibra vergine – ha esaminato e approvato il progetto di acquisizione del 100% di *Barcelona Cartonboard S.A.U., società di diritto spagnolo operativa nel settore del cartoncino patinato. Venditore è il Fondo tedesco di private equity Quantum Capital Partners. Il Consiglio ha conseguentemente conferito all’Amministratore Delegato mandato di procedere alla definizione e formalizzazione dei relativi documenti contrattuali. La stipula del preliminare di acquisto è prevista indicativamente entro la fine di giugno 2018, con effetti sospensivamente condizionati alle Autorizzazioni di legge da parte delle competenti Autorità Antitrust. Il closing dell’operazione è atteso entro la fine del 2018. Fondata nel 1967, Barcelona Cartonboard S.A.U. opera nel business del cartoncino patinato prodotto da fibra riciclata (WLC – White Lined Chipboard) e, secondariamente, da fibra vergine (FBB – Folding Box…

Borsa ancora in rialzo in vista del termine: FTSE MIB +1,15%
Finanza/Economia / 15 giugno 2018

Ancora in rialzo i maggiori indici azionari di Piazza Affari in vista del termine delle contrattazioni: FTSE MIB +1,15%, FTSE Italia All share +1,10%, FTSE Italia Mid Cap +0,89% e FTSE Italia Star +0,50 per cento. Ancora in rialzo i maggiori indici azionari di Piazza Affari in vista del termine delle contrattazioni: FTSE MIB +1,15%, FTSE Italia All share +1,10%, FTSE Italia Mid Cap +0,89% e FTSE Italia Star +0,50 per cento. (GD – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Ubi Banca, supporto solido in area 3,10 euro
Finanza/Economia / 15 giugno 2018

Ubi Banca potrebbe sfruttare il supporto offerto a 3,10circa dai minimi di giugno 2017 per mettere a segno una reazione. Ubi Banca potrebbe sfruttare il supporto offerto a 3,10circa dai minimi di giugno 2017 per mettere a segno una reazione. Dalla tenutadi quei livelli potrebbero scaturire movimento che oltre 3,35 e 3,48, top del1° giugno, avrebbero spazio per estendere verso 3,84/85 euro, media mobile a 50giorni, e in area 4 euro. Sotto 3,05/10 invece il ribasso potrebbe portarsiverso 2,90 e 2,67, minimo del febbraio 2017. (AM – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Minimi consolidati per Atlantia pronta a ripartire
Finanza/Economia / 15 giugno 2018

Atlantia da sempre apprezzata dagli investitori per gli ottimi rendimenti da dividendi e recentemente impegnata nella definizione del accordo con Acs per il controllo paritetico di Abertis, al fine evitare una costosissima battaglia per aggiudicarsene la maggioranza, cerca di consolidare il recente calo del 16 per cento circa, con un discreto rimbalzo dai minimi di 23.59 euro. Atlantia conferma il suo buon stato di forma in termini di bilancio, con ricavi totali oltre i 6 miliardi di euro e una netta ripresa del traffico stradale, risultati che comunque non hanno impedito alle quotazioni di imboccare una tendenza ribassista di breve termine. Infatti dal punto di vista grafico le quotazioni di Atlantia durante questa settimana hanno confermato la tenuta del supporto di 23.80, che rappresenta il culmine di un calo pari al 16 per cento circa dai massimi di 28.60 del 9 maggio scorso. La configurazione grafica dei prezzi in termini “candlestick”,  rappresentata dal accorpamento delle ultime di otto candele, sintetizza il tentativo con l’attuale risalita delle quotazioni di fermare la caduta dei corsi e consolidare il supporto dei 23.59, senza peraltro confermare la fine del trend ribassista di breve termine ancora in essere. L’analisi dell’ indicatore di tendenza MACD con la…

Trading di breve: Tenaris
Finanza/Economia / 15 giugno 2018

Potrà trattarsi di un segnale long (di acquisto) ma prima bisogna verificare la tenuta sopra area 15-15,30 €. Nel sistema di trading azioni ShoTrading (cicli di breve-brevissimo periodo) stiamo ampliando l’esposizione con un numero di posizioni più alto rispetto a prima, stiamo per passare  a 8 titoli con segnali sistematici su quelli a maggior capitalizzazione del paniere Ftse MIB, includendone alcuni ad alta volatilità di breve. Tra quelli in “watching list” in questo periodo inseriamo Tenaris (TEN). Il titolo da una decina di sedute si muove in laterale a cavallo di area 15,50 €. Sul sistema si sta avvicinando al completamento del conteggio ciclico di breve periodo. Pertanto potremmo avere un segnale nelle sedute tra il 15 e il 19 giugno. Potrà trattarsi di un segnale long (di acquisto) ma prima bisogna verificare la tenuta sopra area 15-15,30 €. In caso di tenuta di tale area e recupero nella parte alta di questo canale di congestione laterale verso area 15,75, identificheremo, a conteggio ciclico completo, il preciso livello operativo al superamento del quale scatterà il segnale. Segnale che non va anticipato, in quanto in caso di mancata tenuta di area 15 € potrà avvenire una continuazione del ribasso di breve…

Future Eurostoxx50, abbassate le resistenze
Finanza/Economia / 15 giugno 2018

Future eurostoxx50: Confermiamo un target ribassista a 3443/45 come da segnale short introdotto ieri 13/06. Future eurostoxx50: Confermiamo un target ribassista a 3443/45 come da segnale short introdotto ieri 13/06. Abbassiamo la resistenza in area 3471/75. Per chi non è già esposto, accumuliamo short da prezzi non inferiori a 3465 ed in caso di nuovi recuperi a 3472. Stop in chiusura su grafico a 30 minuti superiore a 3475. fonte: http://www.trend-online.com/al/rss.xml

De Longhi, meglio il certificato con un 11,78% in sei mesi
Finanza/Economia / 15 giugno 2018

Il Top Bonus su De Longhi ha un potenziale del 11.78%%. Come riuscire a far pendere dalla nostra il rapporto rischio/rendimento con un semplice prodotto. Continua la nostra ricerca del giusto mix di rischio – rendimento soprattutto in questo periodo di alta volatilità. Oggi vi proponiamo una strategia, che utilizziamo spesso in queste condizioni, che privilegia l’investimento sul certificato al posto di assumere un posizione direttamente sul titolo sottostante. Chi ci segue sa che nel nostro Portafoglio Italia è presente il titolo industriale De Longhi. La nostra view sul titolo rimane sicuramente positiva, però alcuni movimenti di prezzo fanno sì che da una situazione laterale si possa ottenere un profitto maggiore acquistando il certificato con le giuste caratteristiche. Vediamo perché analizzando il grafico ad un giorno: Come vedete dall’inizio di Febbraio il titolo ha iniziato a tracciare un ampio trading range che va da 23,30€ a 26€. In quest’ottica è ipotizzabile che più o meno nei prossimi mesi i prezzi del titolo rimangano congestionati in tale intervallo. In altre parole è possibile che il titolo sfori la barriera durante la vita del certificato senza perdere il diritto a percepire il bonus. Ai prezzi attuali (24,7€) De Longhi dista circa l’11,5%…

Future eurostoxx50, prezzi respinti finora dalle resistenze
Finanza/Economia / 15 giugno 2018

Future eurostoxx50: Dall’ultimo commento di ieri i prezzi i sono mossi al ribasso fra 3484 a 3463 senza modificare lo scenario. Future eurostoxx50: Dall’ultimo commento di ieri i prezzi i sono mossi al ribasso fra 3484 a 3463 senza modificare lo scenario. Confermiamo un target ribassista a 3443/45 e resistenze a 3484/86 e 3494/96. Per chi non è già esposto, accumuliamo short in caso di nuovi recuperi a 3474 e fino a 3490. Stop in chiusura su grafico a 30 minuti superiore a 3496.  fonte: http://www.trend-online.com/al/rss.xml