De Longhi, meglio il certificato con un 11,78% in sei mesi

15 giugno 2018

Il Top Bonus su De Longhi ha un potenziale del 11.78%%. Come riuscire a far pendere dalla nostra il rapporto rischio/rendimento con un semplice prodotto.

Continua la nostra ricerca del giusto mix di rischio – rendimento soprattutto in questo periodo di alta volatilità.

Oggi vi proponiamo una strategia, che utilizziamo spesso in queste condizioni, che privilegia l’investimento sul certificato al posto di assumere un posizione direttamente sul titolo sottostante.

Chi ci segue sa che nel nostro Portafoglio Italia è presente il titolo industriale De Longhi. La nostra view sul titolo rimane sicuramente positiva, però alcuni movimenti di prezzo fanno sì che da una situazione laterale si possa ottenere un profitto maggiore acquistando il certificato con le giuste caratteristiche. Vediamo perché analizzando il grafico ad un giorno:

Come vedete dall’inizio di Febbraio il titolo ha iniziato a tracciare un ampio trading range che va da 23,30€ a 26€. In quest’ottica è ipotizzabile che più o meno nei prossimi mesi i prezzi del titolo rimangano congestionati in tale intervallo.

In altre parole è possibile che il titolo sfori la barriera durante la vita del certificato senza perdere il diritto a percepire il bonus.

Ai prezzi attuali (24,7€) De Longhi dista circa l’11,5% ed il certificato è stato acquistabile a 99,3€ che porta il potenziale profitto al 11,78% in sei mesi (circa 23,5% annuo). Per guadagnare l’11,78% il titolo dovrebbe arrivare a 27,60€, ossia rompere al rialzo la barriera superiore precedentemente indicata.

Ciò che è importante valutare sono gli scenari possibili alla scadenza:

  1. il titolo è sopra i prezzi attuali ma sotto i 27,6€ → CERTIFICATO BATTE TITOLO (11,78% vs un guadagno < 11,78%)
  2. il titolo è sopra i 27,6€ → TITOLO BATTE CERTIFICATO (un guadagno > 11,78% vs 11,78%)
  3. il titolo è sotto i prezzi attuali ma sopra i 21,8€ → CERTIFICATO BATTE TITOLO (11,78% vs una perdita)
  4. il titolo è sotto 21,8€ → TITOLO EGUAGLIA CERTIFICATO (entrambi subiranno la stessa perdita).

Vedete che su 4 casi solo 1 è vantaggioso per il titolo e comunque anche in quel caso saremmo in attivo del 11,78%, insomma ci consoleremo!

Elenchiamo quindi brevemente i supporti che De Longhi incontrerebbe prima di arrivare alla barriera. Come si vede dal grafico sopra si hanno: 23,8€, 23,20€, 22,3€. Quest’ultimo è anche il supporto più significativo.

La barriera è ancora più distante e per essere visualizzata è necessario ricorrere al grafico mensile:

Come vedete la barriera cade su un livello che è stato testato più volte tra il 2016 ed il 2017.

Per coloro che detenessero il titolo e volesse abbassare il profilo di rischio del proprio portafoglio può seriamente pensare di vendere il titolo a favore del certificato.

fonte: http://www.trend-online.com/al/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.