Borsa Usa, occhio a Fedex

21 giugno 2018

Borsa Usa, occhio a Fedex.

Borsa Usa, occhio a Fedex. Fedex ha annunciato di avere terminato il 4° trimestre fiscale con un utile netto in crescita a 1,13 miliardi di dollari dagli 1,02 miliardi dell’anno passato. Battute le attese anche dal fatturato, passato da 15,7 a 17,3 miliardi (atteso 17,22 miliardi). Nonostante questi dati il titolo e’ andato incontro ad un forte calo sia il 19 sia il 20 giugno, con volumi elevati (minimo toccato mercoledi’ a 251 dollari circa contro una chiusura il 18 giugno a 263,67 $). Fedex e’ uno dei migliori anticipatori dell’andamento della borsa Usa nel suo complesso, data la attivita’ caratteristica della societa’, la sua somiglianza con l’andamento dello S&P500 e’ evidente. Lo scivolone delle ultime due sedute, che ha portato le quotazioni al di sotto della media mobile esponenziale a 50 giorni e della trend line che sale dai minimi di inizio maggio, deve quindi essere guardato con sospetto. Le sedute del 12 e 13 giugno hanno disegnato un “tweezer top” sul grafico a candele giornaliere, seguito il 14 giugno da un “hanging man”, entrambe figure dalle implicazioni negative che sono state confermate con la violazione dei 261$. La violazione a 240/245 della trend line che sale dai minimi di inizio 2016 e della media mobile esponenziale a 200 giorni confermerebbero l’avvio di una fase negativa pesante per il titolo e probabilmente, data la forte correlazione citata, anche per lo S&P500. Solo oltre area 265 dollari il brutto movimento delle ultime due sedute potrebbe dirsi riassorbito anche se solo con la rottura dei massimi di gennaio di area 275 si potrebbe parlare di ripresa duratura dell’uptrend (segnale favorevole anche alla ripresa del rialzo per lo S&P500).

(AM – www.ftaonline.com)

fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.