Telecom: Equita commenta nuovo bond e lancio Ho di Vodafone

23 giugno 2018

La nuova emissione obbligazionaria è avvenuta con un risparmio significativo rispetto all’attuale costo del debito di gruppo.

La seduta odierna si è conclusa in lieve rialzo oggi per Telecom Italia che, dopo aver ceduto quasi due punti percentuali ieri, ha rialzato leggermente la testa, mostrando però una maggiore debolezza rispetto all’indice di riferimento. Il titolo si è fermato a 0,6684 euro, con un progresso delo 0,36% e bassi volumi di scambio, visto che a fine sessione sono transitate sul mercato oltre 60 milioni di azioni, meno della metà della media giornaliera degli ultimi tre mesi.

Ad occuparsi nuovamente di Telecom Italia sono stati gli analisti di Equita SIM, dopo che il gruppo ieri ha emesso un bond da 750 milioni di euro, con scadenza a 7,5 anni e un tasso del 2,876%.
Gli esperti segnalano che si tratta di un risparmio significativo rispetto all’attuale costo del debito di gruppo, pari al 4,6% a fine marzo, e coerente con la aspettativa degli analisti di una riduzione degli oneri finanziari di 80 milioni di euro all’anno nel prossimo triennio.

Sul fronte governance, la stampa ipotizza un confronto teso nel CdA previsto per il 25 giugno dopo le dichiarazioni del CEO in merito all’atteggiamento negativo di alcuni membri del Board.
Equita SIM auspica un chiarimento che possa portare a focalizzare tutta l’attenzione del CdA e del management sull’esecuzione del piano industriale.

Gli analisti segnalano infine che oggi Vodafone ha annunciato il lancio del proprio second brand “Ho”, con un’offerta di voce e dati che pareggia quella di Iliad a un prezzo mensile di 1 euro superiore.
Telecom Italia ha già da tempo sul mercato il brand Kena che offre 1000 minuti e 5 GB al prezzo di 5 euro, per ora in tecnologia 3G. Fastweb e Poste mobile sono posizionati su prezzi simili, con pacchetti dati ampi, anche se non sui livelli di quelli di Iliad.

L’ex monopolista italiano ha recentemente indicato un saldo positivo della Mobile Number Portability, ma occorrerà verificare anche la dinamica di prezzi, che rimane molto competitiva, per capire se le aspettative degli analisti di pressione dei ricavi mobili sono ragionevoli.
Confermata la view positiva su Telecom Italia che per Equita SIM resta da acquistare con un prezzo obiettivo a 0,92 euro.
 

fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.