Piazza Affari in ascesa: brillano CNH, Azimut e Saipem. FTSE MIB +1,40%
Finanza/Economia / 27 luglio 2018

Piazza Affari in ascesa: brillano CNH, Azimut e Saipem. Piazza Affari in ascesa: brillano CNH, Azimut e Saipem. FTSE MIB +1,40%. Mercati azionari europei in deciso rialzo. Wall Street contrastata: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 -0,1%, Nasdaq Composite -0,7%, Dow Jones Industrial +0,6%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a +1,40%, il FTSE Italia All-Share a +1,39%, il FTSE Italia Mid Cap a +1,42%, il FTSE Italia STAR a +1,14%. Le borse continentali hanno approfittato della flessione dell’euro contro il dollaro dopo le parole del presidente della BCE Mario Draghi: confermata la solidità della ripresa in corso e ribadita l’importanza del sostegno di una politica monetaria accomodante. Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata, negli USA a giugno la domanda di beni durevoli è aumentata dell’1% su base mensile contro il calo dello 0,4% precedente (rivisto da -0,6%). Le attese erano fissate su un incremento del 3%. L’indice “core” è cresciuto dello 0,4% su base mensile, dal +0,3% precedente. Gli ordini esclusi i mezzi per la difesa sono cresciuti dello 0,6% su base mensile dal +0,7% della rilevazione precedente. Nel mese di giugno negli USA la bilancia commerciale di beni (stima preliminare) ha segnato…

Elettra Investimenti, Eppy si espande e approda a Punta Ala
Finanza/Economia / 27 luglio 2018

Elettra Investimenti, PMI Innovativa operante sul territorio nazionale nella produzione di energia elettrica e termica, nell’efficienza energetica e nel car sharing, quotata sul mercato AIM Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana, comunica l’avvio del servizio di car sharing elettrico denominato EPPY anche nella località turistica di Punta Ala in provincia di Grosseto. Elettra Investimenti, PMI Innovativa operante sul territorio nazionale nella produzione di energia elettrica e termica, nell’efficienza energetica e nel car sharing, quotata sul mercato AIM Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana, comunica l’avvio del servizio di car sharing elettrico denominato EPPY anche nella località turistica di Punta Ala in provincia di Grosseto. EPPY, operativo da inizio giugno a Latina, città dove la Società opera, si espande approdando in una località turistica di rilievo internazionale, dove è operativo dal 23 Luglio al 9 Settembre 2018 in linea con le politiche di tutela ambientale e di attenzione alla qualità dell’aria che fanno da sempre di Punta Ala una meta turistica di riferimento. La sperimentazione a Punta Ala prevede per l’estate 2018 l’attivazione del servizio di car sharing con l’utilizzo di cinque Renault Zoe elettriche, posti gratuiti riservati e una rete di ricarica composta da tre colonnine posizionate (i)…

Borsa Italiana in deciso rialzo: FTSE MIB +1,43%
Finanza/Economia / 27 luglio 2018

Ancora forti acquisti sull’azionario italiano in vista del termine delle contrattazioni: FTSE MIB +1,43%, FTSE Italia All share +1,42%, FTSE Italia Mid Cap +1,47% e FTSE Italia Star +0,99 per cento. Ancora forti acquisti sull’azionario italiano in vista del termine delle contrattazioni: FTSE MIB +1,43%, FTSE Italia All share +1,42%, FTSE Italia Mid Cap +1,47% e FTSE Italia Star +0,99 per cento. (GD – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Mediaset, Damon Westbury nuovo direttore commerciale di EBX
Finanza/Economia / 27 luglio 2018

Nuovo passo avanti di EBX, la piattaforma di pubblicità online fondata dai più grandi broadcaster europei: Mediaset (Italia e Spagna), ProSiebenSat. Nuovo passo avanti di EBX, la piattaforma di pubblicità online fondata dai più grandi broadcaster europei: Mediaset (Italia e Spagna), ProSiebenSat.1 Media (Germania), TF1 Group (Francia) con l’aggiunta, dal novembre 2017, di Channel 4 (Regno Unito). E’ stato scelto il direttore commerciale che da agosto guiderà la società internazionale con sede a Londra: è Damon Westbury, manager inglese che prima di entrare in EBX è stato International Sales Director in Clear Channel e in precedenza ha ricoperto diversi ruoli in Microsoft. Damon Westbury, Direttore Commerciale di EBX, ha commentato: “Sono entusiasta di far parte di EBX in questa importante fase di crescita. Abbiamo l’opportunità, unica nel suo genere, di cambiare il modo in cui la TV viene acquistata e distribuita su scala internazionale e sono orgoglioso di rappresentare i principali broadcaster leader in Europa”. Chris Le May, CEO di EBX, ha aggiunto: “Damon è conosciuto e molto rispettato nel settore e non potrei essere più contento della sua nomina dato che arriva in un momento cruciale per EBX. Lo sviluppo del nostro stack tecnologico ci consente di poter contribuire…

Campari ha disegnato una candela ribassista
Finanza/Economia / 27 luglio 2018

Campari ha disegnato una candela di tipo “shootingstar” il 25 luglio con top a 7,75, un elemento dalle implicazioniribassiste che compare spesso in prossimità di resistenze rilevanti e chequindi puo’ anche essere l’origine di punti di svolta. Campari ha disegnato una candela di tipo “shootingstar” il 25 luglio con top a 7,75, un elemento dalle implicazioniribassiste che compare spesso in prossimità di resistenze rilevanti e chequindi puo’ anche essere l’origine di punti di svolta. In area 7,75 si collocaeffettivamente il lato alto del canale crescente che parte dai minimi dinovembre 2016, una resistenza rilevante anche in ottica di medio lungo periodo.Discese fino a 7,35, media mobile esponenziale a 20 giorni, potrebbero comunquedimostrarsi un fenomeno temporaneo. Sotto quei livelli invece rischio diflessioni estese verso i 7 euro almeno. Oltre 7,75 invece possibile il test diarea 8 euro. (AM – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Moncler nonostante il -7% è ancora troppo cara
Finanza/Economia / 27 luglio 2018

Moncler nonostante la presentazione di risultati di bilancio superiori alle attese, con aumenti impressionanti sia sui ricavi, che sugli utili e prospettive eccellenti per le prossime collezioni ,viene punita dagli operatori che valutano i prezzi troppo alti. Moncler amplifica in queste ore il ribasso con un pesante -7% nonostante la presentazioni di risultati di bilancio semestrali eccellenti in termini di aumento dei ricavi cresciuti del 27,5 % e utili netti oltre i 60 milioni, in crescita del 47,5% rispetto un anno fa. La liquidità in cassa è leggermente scesa ma comunque positiva a quota 244 milioni, rispetto a 309 milioni circa di dicembre 2017, in quanto utilizzata per portare a termine l’acquisto di azioni proprie e il pagamento dei dividendi. Per gli analisti il titolo sopra i 39€ è sopravvaluto nonostante i numeri di bilancio presentati, che il management ha comunque definito migliorabili nel futuro, con ulteriore espansione delle vendite sul canale estero. Dal punto di vista dell’analisi grafica il titolo interrompe una marcia inesorabile di nuovi massimi oltre quota 42.00€ già a partire dallo scorso 20 giugno, da cui è iniziato un nuovo periodo di correzione dei corsi lungo la fascia di prezzo formata dagli estremi di 39.50€ e…

Va bene Wall Street soltanto per chi è amante del rischio
Finanza/Economia / 27 luglio 2018

Malgrado la pesantezza della seduta di ieri, non si può giungere a conclusioni definitive circa la tendenza di fondo della borsa italiana. Malgrado la pesantezza della seduta di ieri, non si può giungere a conclusioni definitive circa la tendenza di fondo della borsa italiana. O meglio: il trend di medio periodo è negativo da tempo, questo lo sappiamo. Ci sono ancora dubbi circa la tendenza di lungo periodo: l’abbattimento della media mobile a 200 giorni ha condotto alla sollecitazione del decisivo long stop mensile, dal quale è partita una reazione, fatalmente arenatasi contro la citata media mobile. Da lì Piazza Affari sta minacciosamente ripristinando la pendenza negativa, che per ora lascia intatti i supporti. Dovesse venire meno il noto argine, la questione si complicherebbe in modo irrimediabile. Ciò che sappiamo per certo, è che la borsa italiana avrebbe pagato l’extraperformance anomalmente conseguita nel primo quadrimestre: in termini assoluti, nonché relativi. Il modello proposto alla fine di aprile segnalava una concreta probabilità di perdita a doppia cifra percentuale nei sei mesi successivi. Inoltre, da tempo il listino nazionale sottoperforma le borse europee: se in primavera lo “spread” di performance a 12 mesi risultava positivo per quasi il 20%, a ieri sera…

Crollo di Brembo: si diffonde la paura nel settore automotive
Finanza/Economia / 27 luglio 2018

Si diffondono le vendite a tutto il settore automotive, evidentemente in allarme per il taglio della guidance dichiarato ieri dai vertici di Fca, coinvolgendo anche Brembo fornitrice leader di sistemi frenanti ai maggiori gruppi automobilistici mondiali. In assenze di notizie dirette sulla società, probabilmente l’ondata di vendite che ha coinvolto FCA si estende a tutto il comparto dell’automotive, con i fondi che “scaricano” grandi quantità di titoli Brembo in portafoglio. Infatti le quotazioni del titolo “sbattono” contro la trend line ribassista passante per i massimi relativi 12.75€, accelerando nella giornata di oggi la caduta direttamente verso l’ultimo supporto disponibile di 11.25€. Evidentemente con una dinamica dei prezzi così repentina, il quadro tecnico non può che peggiorare, partendo comunque dal fatto che i corsi sono inseriti in un solido canale ribassista consolidato a fine 2017, in corrispondenza della perdita dei massimi a quota 14.60. Il proseguimento della tendenza negativa è testimoniato dalla presenza di nuovi minimi relativi e che ha condotto le quotazioni verso 11.20 e 10.90, ultimi supporti ancora in piedi. Ciò conferma le indicazioni evidenziate nel precedente articolo del 18 luglio: “…ribaltando le prospettive future dei corsi, adesso proiettate verso il consolidamento dei 13.00 euro, tappa fondamentale per invertire…

Wall Street: Dow Jones e Nasdaq separati in casa, inferno social
News / 27 luglio 2018

Nyse, azioni Southwest Airlines in grande spolvero. Nasdaq, che crollo per Facebook! In rosso i titoli social. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street. Giovedì a due velocità sulla piazza azionaria di Wall Street con le Blue Chips in bella evidenza, mentre i titoli tecnologici hanno segnato il passo. A conclusione della giornata di scambi, infatti, dopo la chiusura in netto rialzo della vigilia il Nasdaq Composite ha perso l’1,01% a 7.852,18 punti, mentre il Dow Jones ha strappato al suono della campanella un +0,44% a 25.527,07 punti. Semaforo rosso pure per l’ampio indice S&P 500 che ha lasciato sul parterre lo 0,30% a 2.837,44 punti. The major stock indexes traded in different directions as investors grappled with a disastrous quarterly report from Facebook. pic.twitter.com/y9wc558xQX — CNBC (@CNBC) July 26, 2018 Nyse, azioni Southwest Airlines in grande spolvero Al New York Stock Exchange, nel settore del trasporto aereo, le azioni della Southwest Airlines Co. (LUV) oggi, giovedì 26 luglio del 2018, hanno messo a segno un balzo dell’8,55% a $ 56,76 dopo che la società, per il secondo trimestre fiscale del 2018, non ha sostanzialmente tradito le attese. https://t.co/mf8yaEczPb $LUV Southwest Airlines up 8.3% =…

Borse: un giorno giù, un giorno su
News / 27 luglio 2018

Dopo i conti mette a segno un guadagno a doppia cifra Cnh Ind., bene tutta la galassia Agnelli. Gran giornata anche per il risparmio gestito. Giù Moncler. Le Borse al momento “vivono” sugli episodi. Il mercato si posiziona seguendo le parole di Trump, e dato che il Presidente Usa oggi dice una cosa ed il giorno dopo l’esatto contrario ecco spiegato il comportamento dei listini azionari. Vien quasi da ridere guardando in particolare al comparto dell’automobile, un giorno se ne dice peste e corna, il giorno successivo se ne decanta le lodi. Mah! Da sottolineare la volatilità del Dax (+1,8%), sembra quasi un indice di Borsa di un Paese emergente, ieri il peggiore, oggi il migliore con i titoli del comparto auto che sono letteralmente decollati: Volkswagen (+4,5%), Bmw (+4,3%) e Daimler (+3,0%). Bene anche Parigi (+1,0%) mentre Londra (+0,1) finisce appena sopra la parità. Giornata decisamente positiva anche per il nostro Ftse Mib (+1,40%) che ha beneficiato del rimbalzo avuto dall’intera galassia Agnelli. Sale a doppia cifra Cnh Industrial (+10,63%), gli analisti hanno decisamente apprezzato una trimestrale che potremmo definire “sorprendente”, ma va anche sottolineato il fatto che probabilmente il mercato nei mesi scorsi aveva penalizzato in maniera eccessiva…