Creval, nuova cartolarizzazione di crediti performing

31 luglio 2018

Creval ha completato con successo un’operazione di cartolarizzazione per un ammontare di 1,5 miliardi di euro relativa a crediti in bonis di mutui ipotecari e chirografari erogati alle piccole e medie imprese.

Creval ha completato con successo un’operazione di cartolarizzazione per un ammontare di 1,5 miliardi di euro relativa a crediti in bonis di mutui ipotecari e chirografari erogati alle piccole e medie imprese.

Nell’ambito di tale cartolarizzazione – effettuata con la finalità di ottimizzare il costo del funding del Gruppo – la Banca Europea degli Investimenti (BEI) ha sottoscritto un’obbligazione senior di 200 milioni di euro. Tale operazione rafforza la collaborazione dei due istituti già avviata in passato per analoghe iniziative.
L’importo riveniente dalla BEI sarà destinato all’erogazione di nuovi prestiti, a condizioni competitive, a PMI clienti di Creval, che conferma in tal senso il ruolo di banca del territorio a sostegno del tessuto imprenditoriale e l’attenzione nei confronti della propria clientela.

L’operazione è stata realizzata tramite il veicolo “Quadrivio SME 2018” che ha emesso titoli ABS di differenti classi:

|Classe |Importo (€/mln) |Rating Moody’s |Rating DBRS |
|Senior A1 |320 |Aa2 |AAA |
|Senior A2 |400 |Aa2 |AAA |
|Senior A3 |200 |Aa2 |AAA |
|Upper Mezzanine B |102,2 |Aa3 |AA(h) |
|Lower Mezzanine C1 |100 |Baa3 |BB(h) |
|Lower Mezzanine C2 |89,8 |Baa3 |BB(h) |
|Junior J |260 |— |—|

Il titolo senior A3 è stato sottoscritto dalla Banca Europea per gli Investimenti (BEI). I restanti titoli, sottoscritti da Creval, saranno utilizzati per operazioni di rifinanziamento che contribuiranno a diversificare le fonti di funding ed efficientare ulteriormente il profilo di liquidità della Banca.

Nell’ambito della medesima operazione, con riferimento al titolo mezzanine C1, le parti hanno altresì concordato un’ulteriore sottoscrizione, da parte di Banca Europea degli Investimenti (BEI), di un plafond aggiuntivo di massimi 100 milioni di euro per agevolare, sempre più, l’accesso al credito da parte delle PMI. Tale operazione dovrebbe concretizzarsi entro i primi mesi del 2019.

“Questa operazione dà continuità alla già proficua cooperazione esistente fra il gruppo BEI e Creval; tramite lo strumento della cartolarizzazione migliorano le condizioni offerte alle PMI per investire a lungo termine e creare posti di lavoro. Il sostegno alle PMI corrisponde ad uno degli obiettivi prioritari della BEI: nel solo 2017 il gruppo BEI ha concesso prestiti e garanzie in Italia per oltre EUR 5,3 miliardi a favore di 39.700 PMI, contribuendo a creare o preservare oltre 540.000 posti di lavoro”, ha commentato Miguel Morgado, Direttore per le operazioni in Italia e Balcani di BEI.

“L’accordo firmato con BEI consentirà a Creval di disporre di ulteriori risorse da destinare al sostegno delle PMI – ha dichiarato Mauro Selvetti, Amministratore Delegato della Banca – a conferma del costante impegno della nostra banca a supporto del tessuto economico e imprenditoriale. Abbiamo scelto di essere affiancati da un partner d’eccellenza che ci ha già supportato anche in passato per analoghe operazioni. Facilitare l’accesso al credito e garantire condizioni particolarmente vantaggiose alla clientela è per noi motivo di orgoglio.”

Nell’ambito dell’operazione, Société Générale ha agito in qualità di Arranger con l’assistenza legale dello Studio Allen & Overy, Creval è stata assistita dallo studio BonelliErede e la BEI da Clifford Chance.

(GD – www.ftaonline.com)

fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.