TheSpac su Aim Italia dal 2 agosto 2018
Finanza/Economia / 1 agosto 2018

TheSpac comunica di aver ricevuto in data odierna da Borsa Italiana il provvedimento di ammissione alle negoziazioni su AIM Italia delle proprie azioni ordinarie e dei propri warrant, che prenderanno il via giovedì 2 agosto 2018, data prevista anche per il regolamento delle sottoscrizioni. TheSpac comunica di aver ricevuto in data odierna da Borsa Italiana il provvedimento di ammissione alle negoziazioni su AIM Italia delle proprie azioni ordinarie e dei propri warrant, che prenderanno il via giovedì 2 agosto 2018, data prevista anche per il regolamento delle sottoscrizioni. Promossa da Marco Galateri di Genola, Vitaliano Borromeo e Giovanni Lega, TheSpac ha raccolto 60 milioni di euro nell’ambito dell’offerta finalizzata all’IPO. Il progetto prevede di portare in Borsa un’impresa di eccellenza del Made in Italy: un’azienda italiana con un’attitudine all’internazionalizzazione e un chiaro programma di espansione, con un equity value pre-money compreso tra i 70 e i 200 milioni di euro. L’ammissione alle negoziazioni sull’AIM Italia è avvenuta a seguito del collocamento privato di 6.000.000 azioni ordinarie, ad un prezzo di sottoscrizione fissato a 10 euro per azione, azioni cui sono abbinati 1.200.000 warrant (pari a 2 warrant gratuiti ogni 10 azioni sottoscritte, mentre 3 ulteriori warrant saranno assegnati alla finalizzazione…

Qualcomm avvia l’offerta su titoli propri per $ 10 mld
Finanza/Economia / 1 agosto 2018

Qualcomm Incorporated ha annunciato oggi di aver avviato un’offerta pubblica di “asta olandese modificata” per l’acquisto di azioni ordinarie fino a 10 miliardi $, o un numero minore delle proprie azioni ordinarie che sono adeguatamente presentate e non adeguatamente ritirate, ad un prezzo non inferiore a 60,00 $ né superiore a 67,50 $ per azione per le azioni ordinarie, da corrispondere al venditore in contanti, al netto di eventuali ritenute d’acconto e senza interessi (di seguito “Offerta”). Qualcomm Incorporated ha annunciato oggi di aver avviato un’offerta pubblica di “asta olandese modificata” per l’acquisto di azioni ordinarie fino a 10 miliardi $, o un numero minore delle proprie azioni ordinarie che sono adeguatamente presentate e non adeguatamente ritirate, ad un prezzo non inferiore a 60,00 $ né superiore a 67,50 $ per azione per le azioni ordinarie, da corrispondere al venditore in contanti, al netto di eventuali ritenute d’acconto e senza interessi (di seguito “Offerta”). L’Offerta viene effettuata nei termini e alle condizioni descritte nell’offerta di acquisto e nella relativa lettera di trasmissione. Il prezzo di chiusura delle azioni ordinarie di Qualcomm sul mercato NASDAQ Global Select è quello del 30 luglio 2018, l’ultimo giorno di negoziazione completo prima dell’inizio dell’Offerta,…

Assoreti, a giugno raccolta netta positiva da € 3,1 mld
Finanza/Economia / 1 agosto 2018

I dati rilevati da Assoreti indicano una raccolta netta positiva per le reti di consulenti finanziari, abilitati all’offerta fuori sede, pari a 3,1 miliardi di euro. I dati rilevati da Assoreti *indicano una raccolta netta positiva per le reti di consulenti finanziari, abilitati all’offerta fuori sede, pari a 3,1 miliardi di euro. Quasi il 46% degli investimenti netti confluisce sui *prodotti del risparmio gestito, per un ammontare complessivo pari a circa 1,4 miliardi di euro, mentre il saldo delle movimentazioni sui prodotti amministrati è positivo per 1,7 miliardi di euro. La* raccolta netta realizzata attraverso la distribuzione diretta di quote di OICR* è positiva per 703 milioni di euro ed in crescita del 51% rispetto ai risultati del mese precedente. Si conferma la maggiore concentrazione degli investimenti sulle gestioni collettive di diritto estero sulle quali è realizzata una raccolta netta positiva pari a 540 milioni di euro, così come è positivo il bilancio mensile degli OICR di diritto italiano con la prevalenza delle sottoscrizioni per 163 milioni di euro. Migliorano anche i risultati di raccolta sulle gestioni patrimoniali individuali, positivi per 63 milioni di euro. Diversamente, il comparto assicurativo/previdenziale registra la flessione dei volumi di attività su tutte le macro…

Spread Btp/Bund a 230 punti base
Finanza/Economia / 1 agosto 2018

Spread BTP/Bund a 230 punti base nel pomeriggio. Spread BTP/Bund a 230 punti base nel pomeriggio. Il rendimento dei titoli di Stato italiani a 10 anni si attesta al 2,74%. (CC – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Cattolica Assicurazioni preme sull’acceleratore
Finanza/Economia / 1 agosto 2018

Cattolica Assicurazioni (+6,20%) in accelerazione rialzista. Cattolica Assicurazioni (+6,20%) in accelerazione rialzista. La rottura di 8,05 permetterebbe di dispiegare gli effetti di un doppio minimo disegnato tra fine maggio e giugno da area 7,05 per obiettivi a 9,08/9,10, picco di aprile. Per risultare efficace la reazione dovrà comunque essere seguita da una stabilizzazione al di sopra della media mobile a 200 giorni, diversamente non si potranno escludere discese anche sotto area 7. Via libera in tal caso verso 6,40 almeno. (CC – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Dax: i 13.000 punti sono alla portata?
Finanza/Economia / 1 agosto 2018

L’indice Dax completa un importante recupero dai minimi di 12.130 dello scorso 2 luglio e si affaccia nuovamente a ridosso di 12.900 punti, creando i presupposti per oltrepassare le resistenze piu ostiche consolidate a metà giugno. Conclusa la fase di consolidamento dei 12.600 punti, vero spartiacque tra i trend ribassista e rialzista di breve termine, il Dax apre la strada ad un ulteriore allungo oltre i 12.900. Molti analisti sottolineano come l’economia tedesca stia iniziando a beneficiare degli stimoli del governo e di un aumento del reddito disponibile delle famiglie. Obiettivi raggiunti grazie alla piena occupazione ottenuta sia con la crescita della domanda interna, che con il costante aumento delle esportazioni, vero motore della Germania. Dal punto di vista dell’analisi grafica, l’ostacolo più ostico è rappresentato dalla forte resistenza di 13.160 punti, che lo scorso 15 giugno ha respinto i corsi generando un pesante ribasso verso i minimi del 2 luglio a 12.130 punti. Inoltre l’analisi delle configurazioni candlestick evidenzia la formazione di un counter attack bullish, considerando le ultime quattro sedute, dalla valenza positiva in quanto conferma l’ottima tenuta della linea di supporto dinamico passante per i minimi relativi, rispettivamente di 12.130 e 12.485 punti. L’analisi dell’indicatore di trend…

Nuove opportunità dal tracollo di Twitter
Finanza/Economia / 1 agosto 2018

Twitter continua a perdere valore nonostante dati favorevoli in termini di ricavi e utili, cresciuti ancora nel secondo trimestre 2018. Twitter scende ancora sotto i minimi di periodo a 31$ pagando “l’effetto Facebook” dovuto al calo degli utenti e all’aumento dei costi, in applicazione alle stringenti normative europee sulla privacy. Il calo è assolutamente trascurabile ed è legato alla eliminazione di profili falsi che rappresentano circa un milione di utenti sul totale di 335 milioni, valore che potrebbe continuare scendere, poichè al momento è in corso un piano di rimozione dei “fake account” destinato a rendere la piattaforma sempre più sicura. In realtà Twitter registra il terzo trimestre consecutivo in utile, cosa che la società ha attribuito alla buona performance sul fronte della pubblicità. I ricavi infatti sono saliti del 25% a 710 milioni, di cui 600 milioni derivanti dal settore pubblicitario, battendo di poco le stime degli analisti. Infine l’utile netto è di oltre 100 milioni di dollari in confronto con perdita da 110 milioni di luglio 2017, sebbene secondo alcuni analisti difficilmente replicabile per i trimestri futuri. Per quanto riguarda l’analisi grafica, con il pesante sell off che si è abbattuto sul titolo, viene capovolta la tendenza rialzista…

La sfida affrontata ora dalla borsa americana
Finanza/Economia / 1 agosto 2018

Nel Rapporto Giornaliero di oggi esaminiamo il comparto sotto la probabilmente unica prospettiva che conti: quella tecnica. Economia in boom (+4.1% annualizzato) nel secondo trimestre, profitti che crescono del 29% rispetto ad un anno fa, con l’85% delle aziende che battono le stime degli analisti; e cosa fa il mercato azionario americano? consegue una perdita dell’1.2% in termini di S&P500, con il rilevante – per ponderazione, e per contributo all’andamento degli ultimi dodici mesi – comparto tecnologico che in tre sedute lascia sul terreno più del 5%. Non proprio una dimostrazione di fiducia da parte degli investitori. A testimonianza dell’eccezionalità dell’evento, bisogna risalire a febbraio 2002 per ritrovare l’ultima volta in cui il Nasdaq 100 ha fatto registrare una contrazione superiore al punto percentuale per tre sedute di fila, in ciò mai imitato dallo S&P500. La buona notizia è che queste sequenze tendono ad essere seguite da una reazione, quando si manifestano a cavallo del week-end: spesso e volentieri il martedì successivo ha visto il tabellone di Times Square recuperare almeno parte del terreno perduto. Ma l’attenzione è in prospettiva: ieri Credit Suisse si è aggiunta a Bank of America e a Morgan Stanley, nel dipingere scenari non proprio rosei…

Exploit di Leonardo grazie alla trimestrale eccellente
Finanza/Economia / 1 agosto 2018

Exploit di Leonardo che vola oltre i 10 euro grazie alla notizie positive provenienti dalla trimestrale, da cui emergono ricavi in aumento e crescita degli ordinativi. Allungo impressionante per Leonardo che vola oltre i 10€ grazie alla trimestrale eccellente, elevando gli obiettivi di redditività e di flusso di cassa in netto miglioramento. Con l’arrivo di nuove commesse nel settore di punta della società ovvero gli elicotteri viene migliorata la guidance per il 2018 e di conseguenza anche gli analisti rivedono i target aggiornandoli oltre i 12.00 euro. Come evidenziato nell’analisi dello scorso 13 luglio Leonardo: obiettivi ambiziosi ma raggiungibili le indicazioni fornite sono state ampiamente confermate :”…obiettivo primario il superamento della forte resistenza statica di 9.20, la cui violazione aumenterebbe le probabilità di un ulteriore allungo verso i 10 euro…” . Attualmente le configurazioni di prezzo disegnate evidenziano la rising window, caratterizzata dal salto di prezzo verso i 10€ e anche la presenza cospicua di white candle ad ampio range accompagnate da una progressiva crescita dei volumi. Tutti gli elementi sopra elencati risaltano il forte interesse dei compratori disposti ad acquistare ancora nonostante l’abbondante recupero, il che aumenta le probabilità di vedere presto centrati gli obiettivi di 10.75 e 11.30€….

Il Credit Crunch
News / 1 agosto 2018

Il Credit Crunch Oggi spenderò 2 parole in merito al Credit Crunch, per chi non sapesse cos’è, è la ‘stretta creditizia’ provocata dalle autorità monetarie. Si verifica quando le banche sono preoccupate della solvibilità di coloro a cui prestano i soldi e quindi tirano i remi in barca, concedendo prestiti a condizioni più rigide: aumentando i tassi o chiedendo più garanzie. L’opinione comune pensa che questo fenomeno ci sia stato per tutti ma in realtà non è così, quello che si è verificata è un’asimmetria di questa manovra, in quanto le grandi imprese percepiscono l’80% dei crediti delle banche; mentre le medie, piccole e micro imprese percepiscono il 20% percento dei crediti bancari. Un fatto non da sottovalutare è che il gruppo di medie, piccole e micro imprese sono circa il 99% del mercato. A me sembra una situazione alquanto paradossale dato che le imprese che forniscono la stragrande maggioranza  dei posti di lavoro ai cittadini abbiano difficoltà ad accedere al credito, mentre le poche grandi imprese hanno surplus di liquidità. Capite bene che le situazioni economiche non sono casuali, ma indotte attraverso questo tipo di manovre e questa è soltanto la punta dell’iceberg. Partecipa al nostro percorso formativo gratuito…