Seduta in rosso a Piazza Affari, male Atlantia e le banche
Finanza/Economia / 29 agosto 2018

Chiudono la giornata di contrattazioni in deciso ribasso i maggiori indici azionari di Borsa Italiana. Chiudono la giornata di contrattazioni in deciso ribasso i maggiori indici azionari di Borsa Italiana. La seduta si dimostra contrastata nei mercati europei, nonostante la notizia dell’accordo commerciale tra Stati Uniti e Messico, parzialmente ridimensionata dalla conferma degli attriti di Washington con Beijing. A Milano il Ftse Mib cede lo 0,85% e il Ftse Italia All Share lo 0,85 per cento. In calo anche il Ftse Italia Star (-0,59%) mentre il Ftse Italia Mid Cap perde lo 0,86%. Si riallarga nel pomeriggio a 281 punti base lo *spread BTP/Bund *con le vendite che tornano sui titoli di Stato italiani e il rendimento del BTP decennale che cresce di 2 punti base al 3,19% mentre quello del corrispondente Bund tedesco si conserva allo 0,38 per cento. Stamane ha attirato l’attenzione dei mercati l’intervista del vicepremier Luigi Di Maio a Il Fatto Quotidiano nella quale il leader M5S non ha escluso che il governo ponga un livello di deficit/Pil oltre il limite europeo del 3% per il 2019 in caso di necessità. “Non lo escludo, tutto può essere”, ha affermato Di Maio confermando che se necessario saranno…

Banca d’Italia crea un portafoglio in renminbi
Finanza/Economia / 29 agosto 2018

La Banca d’Italia, nell’ambito della gestione delle proprie riserve valutarie, ha deciso di costituire un portafoglio in renminbi, i cui investimenti riguarderanno principalmente titoli di Stato cinesi. La Banca d’Italia, nell’ambito della gestione delle proprie riserve valutarie, ha deciso di costituire un portafoglio in renminbi, i cui investimenti riguarderanno principalmente titoli di Stato cinesi. Tale modalità diretta di investimento si aggiunge a quella avviata negli anni recenti con la sottoscrizione di un fondo specializzato in renminbi gestito dalla Banca dei regolamenti internazionali. La decisione è stata presa nell’ambito dell’aggiornamento annuale delle strategie di investimento delle riserve gestite dalla Banca. Essa riflette l’accresciuto ruolo del renminbi come valuta internazionale, testimoniato anche dal suo inserimento nel paniere delle valute di riserva del Fondo Monetario Internazionale nel 2016, e l’importanza della Cina quale partner commerciale del nostro Paese. L’iniziativa risponde a obiettivi di diversificazione delle riserve valutarie della Banca d’Italia ed è in linea con analoghe decisioni adottate di recente dalla Banca centrale europea e da altre banche centrali dell’area dell’euro. Le transazioni saranno intermediate dalla Banca centrale della Repubblica Popolare Cinese, con la quale è stato concluso un apposito accordo, in qualità di agente della Banca d’Italia sui mercati cinesi. (GD –…

Piaggio: Imi riduce target price
Finanza/Economia / 29 agosto 2018

Banca Imi ha ridotto il target price su Piaggio a 2,6 euro da 3,1 euro. Banca Imi ha ridotto il target price su Piaggio a 2,6 euro da 3,1 euro. Confermato il rating “buy”. (RV – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Autostrade per l’Italia: tasso lordo 10,21% ha avuto impatto irrilevante su tariffe
Finanza/Economia / 29 agosto 2018

Il rendimento lordo del 10,21% contenuto nella convenzione di Autostrade per l’Italia e pari al 6,85% dopo le tasse è stato calcolato sulla base delle delibere Cipe vigenti e fissato a metà 2012 per il quinquennio 2013-2017 nei periodi di tassi più elevati (il btp decennale medio 2012 è stato pari al 5,69%, con un rendimento per l’investitore di circa il 5%, al netto delle imposte). Il rendimento lordo del 10,21% contenuto nella convenzione di Autostrade per l’Italia e pari al 6,85% dopo le tasse è stato calcolato sulla base delle delibere Cipe vigenti e fissato a metà 2012 per il quinquennio 2013-2017 nei periodi di tassi più elevati (il btp decennale medio 2012 è stato pari al 5,69%, con un rendimento per l’investitore di circa il 5%, al netto delle imposte). Tale tasso del 10,21% remunera solo gli investimenti richiesti dallo Stato dopo il 2008, che oggi sono di importo trascurabile. Tale remunerazione ha avuto dunque un impatto irrilevante sulle tariffe (meno di 0,05% all’anno dal 2008 ad oggi). Per il quinquennio 2018-2022, la proposta di aggiornamento del Piano Finanziario presentato da Autostrade in applicazione della direttiva Cipe prevede una remunerazione al 7,30% lordi, che corrisponde a un 5%…

Il Dax consolida in prossimita’ dei massimi di seduta
Finanza/Economia / 29 agosto 2018

Il Dax consolida in prossimita’ dei massimi. Il Dax consolida in prossimita’ dei massimi. Il Dax si e’ spinto martedi’ in avvio fino a quota 12597 punti avviando poi una stretta fase laterale con baricentro a 12550 circa. I prezzi restano comunque al di sopra del limite dei 12430 punti, muro praticamente coincidente con il 50% di ritracciamento del ribasso visto dal top del 27 luglio contro il quale settimana scorsa si erano infranti a piu’ riprese gli assalti dei rialzisti, e si sono stabilizzato oltre la linea che unisce i minimi del 20 luglio e del 2 agosto, “neckline” del testa spalle ribassista disegnato dal 18 luglio e completato il 10 agosto (del quale per altro e’ gia’ stato praticamente raggiunto il target dei 12100 punti con i minimi del 15 agosto a 12120), passante a 12450 circa. Il superamento della “neckline” fornisce un segnale favorevole al proseguimento del rimbalzo con primo obiettivo a 12580, dove transitano le medie mobili esponenziali a 100 e 200 settimane, testate solo brevemente martedi’ ma da superare in chiusura di seduta per inviare un segnale convincente, e successivo a 12740, top del “martello” del 7 agosto. Sotto Area 12500 rischio invece di ricopertura…

Dax: riuscirà il nuovo tentativo di ribaltare il trend?
Finanza/Economia / 29 agosto 2018

Buona reazione in apertura di settimana del Dax dopo un iniziale fase di assestamento, riprende a salire con convinzione verso i livelli di inversione rialzista. L’indice Dax a partire da giovedì scorso consolida la buona reazione rialzista effettuata dai minimi relativi a ridosso del forte supporto di 12.130 pt. In questi giorni completa la formazione di un’ulteriore base di partenza a 12.350 e da cui è partito un interessante allungo rialzista. Sebbene il quadro tecnico sia piuttosto complesso in quanto si amplia il contrasto tra le dinamiche di breve e medio termine, la prima ribassista l’altra ancora saldamente rialzista, l’eventuale violazione dei 12.720 pt rilancerebbe le prospettive di vedere presto centrati obiettivi più ambiziosi. L’analisi delle configurazioni di prezzo candlestick evidenzia la formazione di uno stalled pattern a cavallo tra il 20 e il 23 agosto e una rising window a partire da ieri, potenti pattern dalla valenza positiva che palesano il chiaro intento di chiudere il gap down a 12.620 ed eventualmente estendere rialzo oltre 12.740 pt. Invece l’analisi dell’indicatore di trend CCI segnala a partire dal 21 agosto scorso una leggera divergenza rialzista , che ha poi acquisito maggiore pressione verso l’alto spingendo le quotazione fino a violare…

Azioni americane che non temono la guerra commerciale
Finanza/Economia / 29 agosto 2018

La guerra commerciale lanciata dagli Usa alla Cina potrebbe durare più a lungo di quanto si pensi. La guerra commerciale lanciata dagli Usa alla Cina potrebbe durare più a lungo di quanto si pensi. Le stime degli analisti sono per una disputa che si protrarrà fino alla seconda metà del 2019 e forse anche oltre quella data. Nessuno dei due paesi ha intenzione di dare segni di debolezza: l’aspetto politico è insomma più importante di quello economico e le due parti sono disposte, pur di non sembrare diplomaticamente deboli in patria, ad assorbire qualche danno economico. I contraccolpi di mercato della partita sui dazi tarderanno a manifestarsi perché tra gli investitori prevale la convinzione che i toni alti sul commercio di Trump siano una strategia negoziale per arrivare ad accordi più favorevoli con Cina e Unione europea. Le vicende degli ultimi mesi hanno dimostrato che forse gli investitori hanno peccato di ottimismo. Abbiamo cercato società americane con determinate caratteristiche, tra queste l’immunità alla guerra commerciale. Quando scriviamo di immunità dobbiamo fare chiarezza. Nel caso di una guerra commerciale su larga scala tutti i settori sarebbero in pericolo, perchè i dazi arriverebbero a colpire il consumatore, vero motore di una economia…

Fca allunga il passo in vista della cessione di Magneti Marelli
Finanza/Economia / 29 agosto 2018

Importante rimbalzo dai supporti di lungo termine per Fca, che oltrepassa in questa settimana la potente resistenza dinamica che bloccava le quotazione da mesi, promettendo nuovi allunghi in vista della cessione di Magneti Marelli. Il continuo flusso di notizie riguardanti la vendita diretta di Magneti Marelli al fondo di investimento di KKr per una cifra vicina a 6 miliardi di euro, spinge Fca fuori dalla pericolosa spirale ribassista che ha avvolto i prezzi da giugno scorso. Infatti recentemente si è arrestato il potente calo delle quotazioni a ridosso di 13.90 €, fondamentale livello di lungo periodo che divide l’attuale dinamica ribassista di breve termine, dalla tendenza rialzista di lungo periodo. Scongiurato il pericolo dunque dell’inizio di una potente fase ribassista di lungo termine, i corsi grazie anche ai recenti rumors riprendono la via del rialzo, violando la resistenza più ostica rappresentata dalla trend line passante per i massimi relativi di 17.60 e di 14.70 €. L’analisi dell configurazioni di prezzo candlestick infatti evidenzia la formazione di un advance block, pattern di continuazione rialzista abbastanza potente, segnalando la buona tenuta degli acquisti capaci di produrre ulteriori allunghi oltre 15.50 €. Mentre le indicazioni fornite dall’indicatore di trend CCI evidenziano una netta…

MOLMED – La small cap delle nuove terapie anticancro
Finanza/Economia / 29 agosto 2018

Dopo gli USA anche l’Europa da il via libera alla commercializzazione di rimedi basati sulla terapia CAR-T ovvero la rigenerazione cellulare. Molmed è la small cap di Piazza Affari più esposta al settore più promettente nel campo biotech La sterminata libreria della vita, il genoma, è oggi un catalogo ordinato e classificato dal quale attingere… The post MOLMED – La small cap delle nuove terapie anticancro appeared first on Websim Action. Dopo gli USA anche l’Europa da il via libera alla commercializzazione di rimedi basati sulla terapia CAR-T ovvero la rigenerazione cellulare. Molmed è la small cap di Piazza Affari più esposta al settore più promettente nel campo biotech La sterminata libreria della vita, il genoma, è oggi un catalogo ordinato e classificato dal quale attingere utili informazioni, questa conoscenza, messa in pratica in campo medico negli ultimi decenni, ha generato lo sviluppo delle terapie geniche e cellulari.Riccardo Palmisano, amministratore delegato di MolMed S.p.A, azienda biotecnologica quotata alla Borsa di Milano, e presidente di Assobiotec, ripercorre con Websim.it gli ultimissimi passaggi della ricerca sulle terapie avanzate, geniche e cellulari.  “Possiamo dire che la  svolta per il settore sia arrivata nel 2017, con le prime autorizzazioni all’immissione in commercio da parte…

STRATEGIA TURBO – FIAT CHRYSLER
Finanza/Economia / 29 agosto 2018

Acquistiamo Fiat Chrysler sotto la parità per puntare su un recupero sull’onda dell’accordo tra Usa e Messico… Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di “newsflow”, Long o Short. E’ preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata. Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica. I – FIAT  [FCHA.MI] (14,99 euro )…. The post STRATEGIA TURBO – FIAT CHRYSLER appeared first on Websim Action. Acquistiamo Fiat Chrysler sotto la parità per puntare su un recupero sull’onda dell’accordo tra Usa e Messico…Di seguito alcune idee speculative su base grafica e di “newsflow”, Long o Short. E’ preferibile, ma non obbligatorio, chiudere le posizioni in giornata.Per orizzonti temporali più ampi, si rimanda alle schede nella sezione di Analisi Tecnica.I – FIAT  [FCHA.MI] (14,99 euro ). Newsflow: Trovato ieri l’accordo tra Usa e Messico sui dazi. Ora si aspetta l’ok anche dal Canada……….Operazione: proponiamo il seguente turbo certificate LONG. Comprare il seguente Turbo Fca solo se l’azione sottostante non supera 14,7 euroISIN: NL0012878235 Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti AVVERTENZEwww.websim.itwww.websimaction.itThe post STRATEGIA TURBO – FIAT CHRYSLER appeared first on Websim Action. fonte: http://www.trend-online.com/al/rss.xml