Petrolio: crollano le scorte Usa e i prezzi si impennano

13 settembre 2018

Nell’ultima settimana le riserve di oro nero sono scese di oltre 5 milioni di barili, deludendo nettamente le attese. Acquisti in aumento sul greggio.

Il Dipartimento dell’energia statunitense ha reso noto che nell’ultima settimana le scorte strategiche di petrolio sono crollate di 5,3 milioni di barili, ben oltre gli 1,6 milioni previsti. In controtendenza le riserve di benzina che sono salite di 1,3 milioni di barili, a fronte della stima di un rialzo di 400mila barili, mentre gli stock di distillati hanno segnato una crescita di 6,2 milioni di barili, battendo ampiamente le aspettative degli analisti che si erano preparati ad un incremento di 1,1 milioni di barili.
Dopo la diffusione del report sono aumentati gli acquisti sul petrolio che negli ultimi minuti viene fotografato a 71,1 dollari, con un progresso del 2,6%.

fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.