Brembo, prossima resistenza a 11,58 euro
Finanza/Economia / 14 settembre 2018

Brembo ha messo a segno una reazione dopo avere avvicinato con i minimi di inizio mese a 11,06 euro quelli di fine agosto. Brembo ha messo a segno una reazione dopo avere avvicinato con i minimi di inizio mese a 11,06 euro quelli di fine agosto. Per continuare il rimbalzo i prezzi dovranno prima superare la media mobile a 50 giorni a 11,58, poi la linea che scende dal top di maggio, passante a 11,80. Oltre quei livelli target a 12 e 12,08 euro. Sotto area 11 invece rischio di cali verso i minimi di marzo a 10,89, poi in area 10,70 euro. (AM – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

BPER Banca ha disegnato una figura ribassista
Finanza/Economia / 14 settembre 2018

BPER Banca ha disegnato una figura ribassista, un “tweezer top”, in area 4,30 il 10 e 11 settembre. BPER Banca ha disegnato una figura ribassista, un “tweezer top”, in area 4,30 il 10 e 11 settembre. Conferme negative verrebbero al di sotto dei 4,10 euro con obiettivi in quel caso a 4,04 e 3,97, 61,8% di ritracciamento (Fibonacci) del rialzo dal minimo di inizio mese. Sopra 4,30 invece probabili nuovi rialzi con primo target a 4,44/47, minimo del 3 agosto e media mobile a 100 giorni, poi a 4,60 euro. (AM – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Bank of America Merrill Linch e la propensione all’acquisto di veicoli elettrici
Finanza/Economia / 14 settembre 2018

Martin Bryggs, VicePresident, Thematic Research di Bank of America Merrill Linch, intervenuto a CItytech ha fotografato i trend della mobilità a livello internazionale. Martin Bryggs, VicePresident, Thematic Research di Bank of America Merrill Linch, intervenuto a CItytech ha fotografato i trend della mobilità a livello internazionale. Il mercato della mobilità vale 7 trilioni di dollari e si sta trasformando su 3 driver che guidano i più grossi investimenti mondiali: Connettività, Elettrificazione, Mobilità condivisa, Guida autonoma Connettività2/3 della flotta sarà connessa entro il 2020 raddoppiando da 25 a 50 milioni di unità.ElettrificazioneL’elettrico sarà economicamente competitivo rispetto alle tecnologie endotermiche dal 2024, data che può essere anticipata al 2019 in presenza di incentivi pubblici, specie considerando l’ampliamento dell’offerta a circa 250 modelli di auto elettriche entro il 2020.Mobilità CondivisaLa mobilità condivisa è un trend in crescita, il MAAS (Mobility As a Service) porterà risparmi fino al 50% sui costi di acquisto e mantenimento dell’auto privata.Guida AutonomaLa guida autonoma e i robotaxi potranno ridurre i costi per miglio fino a 1 dollaro (oggi a New York il costo per miglio è di 5$), costo che può ridursi ancora quando i mezzi sono condivisi.Le componenti tecnologiche sono il fattore più critico con un costo…

Cambio di leadership in Goldman Sachs
Finanza/Economia / 14 settembre 2018

Cambio di leadership in Goldman Sachs annunciato oggi. Cambio di leadership in Goldman Sachs annunciato oggi. Dal prossimo 1 ottobre, infatti, John E. Waldron diventerà President e Chief Operating Officer della banca americana, mentre dal 5 novembre – in seguito all’annuncio dei risultati finanziari del terzo trimestre – Stephen M. Scherr assumerà il ruolo di Chief Financial Officer. Martin Chavez diverrà Vice Chairman di Goldman Sachs e Co-Head della divisione Securities assieme agli attuali Ashok Varadhan e Jim Esposito. (AM – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Piazza Affari negativa su parole Draghi e Moscovici. FTSE MIB -0,56%
Finanza/Economia / 14 settembre 2018

Piazza Affari negativa su parole Draghi e Moscovici. Piazza Affari negativa su parole Draghi e Moscovici. FTSE MIB -0,56%. *Mercati azionari europei contrastati. Wall Street in verde: *a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,3%, Nasdaq Composite +0,7%, Dow Jones Industrial +0,3%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a -0,56%, il FTSE Italia All-Share a -0,49%, il FTSE Italia Mid Cap a -0,23%, il FTSE Italia STAR a +0,25%. BCE e BoE hanno entrambe confermato i tassi ufficiali, come da attese. L’Eurotower ha ora più certezze sulla chiusura del QE a dicembre. Le stime di settembre dello staff della BCE riducono le previsioni di crescita dell’Eurozona. In particolare per il 2018 viene ridotta la stima del PIL dal 2,1 al 2,0% e per il 2019 si passa dall’1,9% stimato a giugno a un +1,8 per cento. Confermata la stima di una crescita del PIL dell’Eurozona all’1,7% nel 2020. Gli indici italiani hanno sottoperformato quelli delle altre piazze europee dopo le parole del commissario UE agli effari economici e monetari Pierre Moscovici, secondo il quale l’Italia è un problema nell’eurozona e necessita di una legge di bilancio credibile. Mario Draghi ha affermato che le dichiarazioni di alcuni esponenti…

Robo4Advisor, più contenuti e funzionalità per i consulenti finanziari
News / 14 settembre 2018

Robo4Advisor, la piattaforma di MC Advisory nata per offrire servizi di consulenza evoluta ai professionisti dell’advice finanziaria, punta sulla semplicità nella costruzione e gestione dei portafogli. I motori di ricerca di fondi ed ETF sono stati migliorati ed è aumentato il numero di portafogli dedicati alle reti di consulenza. Inoltre è stato perfezionato lo strumento Portfolio builder, con il quale è possibile costruire e gestire portafogli creati in funzione dei diversi obiettivi di investimento. “I consulenti più evoluti stanno investendo sulle risorse tecnologiche non solo per risparmiare sui costi ma soprattutto per ampliare la propria clientela proponendo servizi più moderni” spiega Raimondo Marcialis, fondatore di Robo4Advisor che prosegue: “La diminuzione dei margini e la trasparenza sui costi richiedono maggiore personalizzazione e continuità del servizio al cliente. Robo4advisor è la risposta che unisce tecnologia, professionalità e indipendenza. Utilizzare al meglio la piattaforma presuppone, come in tutte le novità, un approccio curioso e un po’ di tempo per imparare. Per questo motivo consigliamo a tutti di utilizzare i tutorial pubblicati che guidano l’utente attraverso tutti i servizi proposti. Il nostro staff, inoltre, è sempre a disposizione per rispondere alle domande degli utenti e fornire loro tutta l’assistenza necessaria”. Utilizzando gli algoritmi di proprietà…

Trump: “Pressione per fare accordi con la Cina? Ce l’hanno loro”
News / 14 settembre 2018

Il presidente degli Stati Uniti è intervenuto per smentire quanto trapelato sulle pagine del Wall Street Journal, il quale aveva scritto che l’amministrazione americana sarebbe sotto pressione per raggiungere un accordo commerciale con la Cina, in grado di bloccare l’escalation dei dazi reciproci. A quanto risulta da indiscrezioni di stampa, gli Stati Uniti starebbero concordando un nuovo round di negoziati commerciali che possano sortire in un compromesso con il Dragone. Su Twitter, Trump ha commentato: “Il Wall Street Journal ha sbagliato, non siamo noi sotto pressione per fare un accordo con la Cina, sono loro ad essere sotto pressione per fare un accordo con noi. I nostri mercati stanno salendo, i loro stanno collassando. Prossimamente incasseremo miliardi in dazi e produrremo [di più] a casa. Se ci incontriamo, ci incontriamo?” The Wall Street Journal has it wrong, we are under no pressure to make a deal with China, they are under pressure to make a deal with us. Our markets are surging, theirs are collapsing. We will soon be taking in Billions in Tariffs & making products at home. If we meet, we meet? — Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 13 settembre 2018 Secondo quanto aveva scritto il Wsj il capo…

Investimenti: cercare il rendimento nei mercati meno liquidi
News / 14 settembre 2018

Il futuro è di chi ha l’occhio lungo. Secondo gli economisti di Aberdeen Standard Investments i rendimenti più interessanti saranno quelli derivanti da attività tradizionalmente meno liquide, come le infrastrutture e i mercati privati Rendimento, costi, gamma di asset class e governance aziendale. Sono i parametri guida degli investitori nelle scelte di allocazione del risparmio. Le prime due, in particolare, sono al centro dell’attenzione della normativa Mifid2, la terza e la quarta nascono invece dall’evoluzione del mercato. La globalizzazione ha permesso di ampliare il numero e il genere di asset class disponibili, aumentando le possibilità di diversificazione dei portafogli, mentre la governance aziendale intesa come attenzione ai criteri di sostenibilità e trasparenza aziendale è uno dei trend principali nel mondo degli investimenti finanziari. Soddisfare le richieste di rendimento, costi, gamma e governance degli investitori è oggi più difficile. Il reddito fisso è messo fuori gioco dal percorso di normalizzazione delle politiche monetarie e di riduzione della liquidità sui mercati. L’azionario è al momento la soluzione più efficace ma molti analisti sono convinti che si stia ballando sulla tolda del Titanic. Il rischio è che il mercato toro più lungo della storia a Wall Street si esaurisca (e se cade Wall…

Ue vuole rendere l’euro valuta di riserva, Bce approva
News / 14 settembre 2018

In un contesto di crescenti tensioni commerciali fra Stati Uniti e Unione Europea, torna con forza uno dei progetti più ambiziosi che avrebbero dovuto accompagnare il progetto dell’euro: la possibilità di sfidare la supremazia del dollaro negli scambi internazionali. Lo ha dichiarato senza troppi giri di parole il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, in occasione del discorso sullo stato dell’Unione a Strasburgo. Non soltanto Russia e Cina, quindi: ora anche l’Europa unita vuole superare il predominio mondiale del biglietto verde. Juncker ha auspicato che l’euro possa affermarsi sempre più come valuta di riserva nel mondo, e diventare “uno strumento attivo di una nuova Europa sovrana”. Il presidente della Commissione ha detto che pagare oltre l’80% delle importazioni energetiche del blocco europeo in dollari è “un’aberrazione”, a fronte del fatto che solo il 2% delle importazioni provengono dagli Stati Uniti. Il restante 98% è denominato in dollari in virtù del fatto della supremazia della moneta statunitense nel mercato globale. “Dobbiamo cambiare questa cosa”, ha affermato Juncker, anche se aggiunge che un obiettivo di tale ambizione richiede maggiore coesione fra gli stati membri: “È tempo di mettere fine al triste spettacolo di un’Europa divisa”. Nella conferenza della Bce di giovedì 13 settembre Mario Draghi…

Bnp Paribas am sponsorizza la ricerca sulla finanza sostenibile
News / 14 settembre 2018

La sinergia tra finanza e sostenibilità ambientale a livello globale è un elemento fondamentale per  l’attuazione dell’accordo sui cambiamenti climatici di Parigi e per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile promossi dalle Nazioni Unite. Per sviluppare il tema e le prassi applicate nel campo degli investimenti sostenibili è nata, nel 2017, la rete Grasfi (Global research alliance for sustainable finance and investment), un’iniziativa internazionale che ha creato una rete di collaborazione che coinvolge importanti università di tutto il mondo con l’obiettivo di promuovere una ricerca accademica rigorosa, che sia in grado di esercitare un forte impatto sulla finanza e sugli investimenti sostenibili. Bnp Paribas am ha deciso di sponsorizzare, come società di gestione patrimoniale, la Grasfi, formata da 19 università in tutto il mondo. La sponsorizzazione si concretizzerà in un supporto finanziario per la conferenza annuale, che si svolgerà dal 5 al 7 settembre 2018 all’all’European centre for corporate engagement presso la School of business and economics della Maastricht University. Inoltre, Bnp Paribas  am prenderà in considerazione la possibilità di concedere borse di studio ad alcuni dottorandi selezionati con l’obiettivo di finanziare progetti di ricerca mirati. “Siamo molto soddisfatti di avviare questo partenariato. I temi legati al cambiamento climatico, alla crescita della…