Fca non reagisce alla mossa di Moody’s. Equita cauta sul titolo

26 settembre 2018

L’agenzia ha confermato i rating del gruppo, alzando però l’outlook a “positivo”. Una decisione che non sorprende la SIM milanese.

Dopo due sedute consecutive in calo, Fca è riuscito a rivedere il segno più oggi, registrando però una performance decisamente più contenuta di quella dell’indice di riferimento. Il titolo ha terminato gli scambi a 15,446 euro con un rialzo dello 0,23% e circa 8 milioni di azioni scambiate, poco sotto la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 8,6 milioni di pezzi.

Fca si è allontanato dai massimi dopo una partenza più vivace favorita dalle indicazioni arrivate ieri in serata da Moody’s che ha deciso di confermare il rating corporate family a “Ba2”, alzando l’outlook da “stabile” a “positivo”.
Quest’ultima mossa non sorprende gli analisti di Equita SIM, visto che le altre agenzie di rating si erano già mosse in questa direzione, alla luce dei miglioramento della struttura finanziaria del gruppo.

Quest’ultima sarebbe ulteriormente rafforzata dall’eventuale decisione di cedere Magneti Marelli.
In attesa di novità Equita SIM mantiene una view cauta su Fca, con una raccomandazione “hold” e un prezzo obiettivo a 19 euro. 

fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.