Ftse MIB e banche: fuori da crollo. STM: nuovo segnale lunedì?

29 settembre 2018

Mercato pesantissimo oggi per effetto delle news dal fronte politico.

Mercato pesantissimo oggi per effetto delle news dal fronte politico. Aperture in gap down e bancari-finanziari in fortissimo ribasso. La cosa non ci coinvolge in quanto avevamo chiuso nei giorni scorsi tutte le posizioni long e lo stesso ciclo rialzista del 12 settembre sull’Indicatore ShoTrading FIB si era chiuso ieri mattina (vedi articolo del 27/09: “Indicatore FIB: chiuso ciclo del 12 settembre”). I movimenti di oggi portano alta volatilità di brevissimo con ranges di oscillazione molto ampi sui conteggi ciclici. In parole povere ciò significa che continuiamo ad attendere senza alcuna fretta. Attendiamo almeno fino al pomeriggio di lunedì rimanendo a guardare. Dopo di che vedremo se ci saranno le condizioni per nuovi segnali nei primi giorni della settimana prossima. I ranges di oscillazione sono molto ampi soprattutto sui soliti titoli bancari che seguiamo (UNICREDIT, INTESA SANPAOLO, BANCO BPM). Su questi bisognerà aspettare qualche giorno perché si “stabilizzi” la situazione sui rispettivi conteggi ciclici. Più vicino un nuovo segnale di rientro su STM, titolo tra quelli che che risentono minimamente della situazione generale di oggi. Su questo potremmo avere un segnale short già lunedì. Sul resto forse ci sarà da attendere qualche seduta in più.

fonte: http://www.trend-online.com/al/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.