IMA tocca minimi da gennaio 2017 nonostante rassicurazioni presidente Vacchi

16 ottobre 2018

IMA (-5,6% a 59,50 euro) accelera al ribasso e tocca i minimi da gennaio 2017.

IMA (-5,6% a 59,50 euro) accelera al ribasso e tocca i minimi da gennaio 2017. Venerdì scorso al termine del cda il presidente Alberto Vacchi, in seguito all’andamento negativo del titolo nelle sedute precedenti, ha voluto rassicurare gli azionisti, precisando che “che il business sta procedendo in linea con i target di crescita già precedentemente comunicati, aggiungendo che la domanda è molto dinamica con crescente attenzione per i nuovi prodotti Smart che IMA sta sviluppando”. Graficamente IMA ha però inviato un segnale decisamente negativo. Il titolo ha infatti completato l’ampio doppio massimo formatosi tra l’estate 2017 e la primavera 2018 e ora punta con decisione verso il minimo di fine 2015 a 52,50 euro.

(Simone Ferradini – www.ftaonline.com)

fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.