Economia globale rischia doppio smacco da tensioni commerciali
News / 31 ottobre 2018

Le tensioni commerciali in corso che hanno colpito i mercati verso la fine dell’attuale ciclo economico potrebbero causare un “doppio smacco” per l’economia globale. A lanciare l’avvertimento il Ministro del Commercio e dell’Industria di Singapore Chan Chun Sing mentre cresce la tensione tra le due maggiori economie mondiali con gli Stati Uniti in procinto di preparare nuove tariffe contro tutte le restanti importazioni cinesi se i prossimi colloqui commerciali tra Donald Trump e Xi Jinping falliscono. “La cosa più importante è se questo porterà ad una perdita globale di fiducia e di investimenti. E se questa perdita globale di fiducia e di investimenti coincide con quello che chiamiamo i problemi del ciclo tardivo sui mercati finanziari, allora potremmo avere un doppio smacco”. Così Chan parlando alla Cnbc durante la Settimana Internazionale dell’Energia di Singapore. Il termine “ciclo tardivo” si riferisce a una fase di ripresa economica in cui l’attività ristagna e la crescita rallenta. I mercati azionari di tutto il mondo sono crollati nelle ultime settimane, mentre gli investitori sono sempre più scossi da sviluppi quali l’aumento dei tassi d’interesse, l’indebolimento dell’economia globale e la diminuzione delle prospettive di guadagno. All’inizio di questo mese il Fondo Monetario Internazionale ha ridotto…

Il mobile banking raddoppia i clienti. In filiale solo per operazioni complesse
News / 31 ottobre 2018

Nel mondo bancario il digitale è sempre più diffuso. Sono 19,2 milioni gli utenti con un conto corrente online mentre il mobile banking ha raddoppiato gli utenti in tre anni Giovani, uomini, residenti nel Nord Italia e con un livello di istruzione elevato. Sono i clienti più numerosi dei servizi bancari online e delle app di mobile banking secondo il Digital banking index di Che Banca! Negli ultimi tre anni, in particolare, gli italiani che accedono regolarmente ai propri conti correnti attraverso l’on-line (web o app) sono aumentati di tre milioni raggiungendo un totale di 19,2 milioni di utenti pari al 62,4% degli italiani maggiorenni. I conti correnti sono 26 milioni. All’interno del mondo dei servizi bancari digitali è il mobile banking a crescere di più con un aumento di utenti, negli ultimi tre anni, del 106%. Sempre più online ma per i servizi complessi resiste il contatto umano Sono soprattutto i più giovani a liberarsi dell’incombenza di “passare in filiale”. I clienti dell’online e del mobile banking sono mediamente più giovani (il 55% ha meno di 45 anni), prevalentemente uomini (56,9%), vivono al Nord e hanno un’istruzione più alta. “L’interesse per i servizi on-line è cresciuto sensibilmente, ma gli…

Apple, l’identikit dei nuovi iPad Pro e MacBook Air
News / 31 ottobre 2018

Apple ha presentato le nuove funzionalità dell’ultima generazione di iPad Pro, un device che promette di poter essere utilizzato per una serie di compiti professionali un tempo accessibili solo tramite personal computer. “E’ come un computer, ma diverso da ogni altro computer”, conclude il video di presentazione che segna la filosofia di questo tablet (in basso). Fra questi, una app di Adobe Photoshop le cui potenzialità appaiono interessanti. Le dimensioni saranno da 11 e da 12,9 pollici, ma lo schermo avrà intorno una cornice assai più sottile (edge-to-edge) rispetto al passato. Mancherà, per la prima volta, il tasto “home” che lascerà spazio a una maggiore estensione luminosa. Ipad Pro possiede, come iPhone X, il riconoscimento facciale e True Depth, ma non possiede la caratteristica lunetta nera “notch” tipica dello smartphone di casa Apple. Su fronte delle specifiche tecniche, il nuovo tablet possiede un chip A12X Bionic chip dotato di una 8-core CPU e una 7-core GPU. Secondo Cupertino, questo garantisce una velocità del 35% superiore nell’uso su singole performance, mentre in modalità multitasking si arriva a un +90%. Caratteristiche che consentono un utilizzo particolarmente fluido nel gaming, che nel corso della presentazione ha affascinato la platea con una grafica degna…

PIL fermo, doccia fredda per l’Italia: stime DEF una chimera
News / 31 ottobre 2018

Brutta sorpresa per il governo, le cui stime economiche nella manovra erano già troppo ottimiste  e ora il dato sul PIL reso noto noto dall’Istat suggerisce che il peggio potrebbe essere ancora venire per l’economia italiana e non fa ben sperare per le prospettive del prossimo anno. Nel terzo trimestre del 2018 “la dinamica dell’economia italiana è risultata stagnante”, dice l’Istat,  “segnando una pausa nella tendenza espansiva in atto da oltre tre anni”. In particolare l’istituto calcola che il Prodotto interno lordo (Pil) rimanga invariato rispetto al trimestre precedente, nei dati preliminari corretti per gli effetti di calendario e destagionalizzati. Il tasso di crescita sullo stesso periodo del 2017 è in rallentamento allo 0,8%. Il terzo trimestre del 2018 ha avuto due giornate lavorative in più rispetto al trimestre precedente e lo stesso numero rispetto al terzo trimestre del 2017. La variazione congiunturale è la sintesi di un aumento del valore aggiunto nel comparto dell’agricoltura, silvicoltura e pesca e dei servizi e di una diminuzione in quello dell’industria. Dal lato della domanda, la stima provvisoria indica un contributo nullo sia della componente nazionale (al lordo delle scorte), sia della componente  estera netta. La variazione acquisita per il 2018 è pari a +1,0%. È…

Consulenti finanziari, il Credem punta su Milano con un nuovo ufficio
News / 31 ottobre 2018

La rete di consulenti finanziari del Credem si rafforza a Milano con l’apertura di un nuovo Credem point, ufficio dedicato ai professionisti che operano in città. Il nuovo ufficio è operativo in via Manzoni e ha come responsabile Pieralberto Picilli, growth manager proveniente da Banca Mediolanum. Questa apertura è in linea con la strategia della banca che prevede investimenti per la crescita in aree ad alto potenziale. A Milano e provincia, Credem è presente inoltre con 21 filiali, un centro imprese e due strutture dedicate alle piccole imprese. In Lombardia sono 60 le filiali della banca e 17 i centri per le imprese. “L’apertura del nuovo ufficio a Milano è un passo importante della nostra strategia di crescita che vogliamo proseguire nel corso dell’anno continuando ad investire in un territorio economicamente vivace, con importanti prospettive di sviluppo, dove vogliamo potenziarci come consulenza finanziaria”, ha dichiarato Moris Franzoni, (nella foto) direttore commerciale consulenti finanziari Credem. “Crediamo molto nelle potenzialità dell’area”, ha proseguito Franzoni, “dove abbiamo una squadra di professionisti di elevato livello, esperienza e credibilità e continueremo ad investire, forti anche dei successi ottenuti grazie all’ottima relazione che si è instaurata con la clientela. La rete di consulenti finanziari di Credem ha visto il…

Assoreti: a settembre la raccolta si ferma poco sopra il miliardo
News / 31 ottobre 2018

Frenata in settembre per la raccolta netta delle reti di consulenti finanziari. Il bilancio è positivo ma si attesta poco oltre il miliardi di euro in calo da 2,62 miliardi di euro di agosto  C, in riduzione rispetto ai 2,6 miliardi raccolti in agosto. Da inizio anno, secondo i dati comunicati da Assoreti, il totale raccolto ammonta a 23,763 miliardi di euro. Il bilancio mensile della distribuzione diretta di quote di Oicr è negativo per 502 milioni di euro: i disinvestimenti hanno coinvolto sia le gestioni collettive aperte di diritto estero (-481 milioni) sia gli Oicr aperti di diritto italiano (-31 milioni). Negativo anche il saldo delle movimentazioni sulle gestioni patrimoniali individuali (-178 milioni), con la prevalenza dei deflussi dalle gestioni patrimoniali mobiliari (Gpm) a -136 milioni. La raccolta netta realizzata sui prodotti assicurativi risulta, invece, positiva per 507 milioni di euro: il 56% dei premi netti versati confluisce sui prodotti a maggiore contenuto finanziario (unit linked 128 milioni; polizze multi-ramo 157 milioni). Il contributo mensile delle reti al sistema di Oicr aperti, attraverso la distribuzione diretta e indiretta di quote, si attesta, pertanto, su un ammontare negativo di 254 milioni di euro, pari al 19,6% delle risorse nette defluite…

Casa di proprietà non è più un tesoretto in Italia
News / 31 ottobre 2018

Sei un proprietario immobiliare? Benvenuto tra i nuovi poveri. Così titola un articolo di Andrea Guarise, fondatore di Algebria Capital  pubblicato su Econopoly, rubrica de Il Sole 24 Ore. La leggenda che chi ha una casa di proprietà stia tutto sommato bene in realtà non è poi così vera e Guarise lo spiega numeri alla mano. Il valore delle case è sceso di oltre il 15% negli ultimi 8 anni, così anche il valore medio delle compravendite che passa da 148mila a 126mila e di contro sale il mercato delle aste immobiliari. Numeri importanti che considerando che oggi, dopo 10 anni, la crisi del mattone non è finita, finiscono per tradursi in sempre più case presenti sul mercato ma vecchie e quindi che valgono poco. “Non mancano immobili, mancano immobili appetibili” dice Guarise che indica allora come si comportano i proprietari di immobili oggi. O “svendono”, come in parte dicono già i dati appena riportati, oppure si orientano verso il mercato degli affitti, che a guardare i dati sta riscontrando un interesse sempre maggiore (..)  A ciò si aggiunge il fatto che secondo la valutazione delle famiglie, l’abitazione di residenza, valeva in media poco meno di 1.800 euro al metro quadrato, il…

Spagna alza salario minimo a 900 euro, malgrado promesse rientro deficit
News / 31 ottobre 2018

La promessa, inserita nella manovra di bilancio, del governo spagnolo di alzare i salari minimi del 22% a 900 euro non sarà un ostacolo al piano di riduzione del deficit pubblico. La conferma è arrivata dal ministro dell’economia Nadia Calviño, che in un’intervista alla CNBC ha confermato: “Non abbiamo cambiato idea sulla promessa di ridurre il deficit pubblico”, ha detto Calviño. “Quest’anno, l’aspettativa era di avere una soglia del 2,2 per cento, in realtà il rapporto deficit/Pil risulterà intorno al  2,7 per cento. La nostra ambizione è quello di ridurlo tra quest’anno e il prossimo anno dello 0,9%”. Tornando all’aumento dei salari minimi, Calviño ha spiegato alla CNBC che, negli ultimi anni, c’è stata una diminuzione dei salari reali tale che il problema deve essere affrontato con urgenza.  Allo stesso tempo, il ministro ha anche spiegato che “questa misura non può essere vista i  maniera isola”, dato che il piano di bilancio include anche iniziative per sostenere le piccole e medie imprese. Ricordiamo a questo proposito che, anche la manovra spagnola, insieme a quella italiana e altri quattro paesi (Francia, Slovenia, Portogallo e Belgio) è finita sotto la lente della Commissione Ue, che ha chiesto a Madrid chiarimenti. Va detto tuttavia che le cifre promesse dal nuovo governo sono comunque in…

Wall Street, Trump: un giorno da trader, scatenato su Twitter
News / 31 ottobre 2018

Trump, ‘Se vuoi che i tuoi titoli scendano, ti consiglio caldamente di votare Democratico’. Presidente USA prende atto della ‘pausa’ di Wall Street. Ma twitta le dichiarazioni di Scott Wren sulla Fed, un’altra stoccata a Jerome Powell. Cosa sta succedendo a Wall Street? Perché la piazza azionaria a stelle e strisce continua a far registrare andamenti da montagne russe? Al riguardo, dopo che tanti analisti si sono spesi fornendo una spiegazione plausibile, pure il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha preso posizione diventando in tutto e per tutto, sulla piattaforma di microblogging Twitter, ‘trader per un giorno‘. Trump, ‘Se vuoi che i tuoi titoli scendano, ti consiglio caldamente di votare Democratico’ The Stock Market is up massively since the Election, but is now taking a little pause – people want to see what happens with the Midterms. If you want your Stocks to go down, I strongly suggest voting Democrat. They like the Venezuela financial model, High Taxes & Open Borders! — Donald J. Trump (@realDonaldTrump) October 30, 2018 Nel dettaglio, Donald Trump ha spiegato l’attuale volatilità di mercato a Wall Street con l’avvicinarsi delle elezioni di Midterm. ‘Se vuoi che i tuoi titoli scendano, ti consiglio caldamente di…

Wall Street pompa nelle casse, suona il rock con utili societari
News / 31 ottobre 2018

Dow Jones, Intel sugli scudi. Nyse, azioni Mastercard in rosso dopo i conti. Titoli General Electric in caduta libera, utili Q3 2018 deludenti e taglio dividendo. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street. Chiusura sul rimbalzo per la piazza azionaria americana dopo il rosso della vigilia. A conclusione della giornata di scambi, infatti, il Dow Jones ha guadagnato l’1,77% a 24.874,64 punti con al gancio l’ampio indice S&P 500, +1,57% a 2.682,63 punti. Molto bene pure l’indice azionario dei titoli tecnologici, il Nasdaq Composite, che è stato fotografato al close a 7.161,65 punti (+1,58%). .@AshWebsterFBN breaks down Tuesday’s market rally pic.twitter.com/UIqnfpLeCC — FOX Business (@FoxBusiness) October 30, 2018 Dow Jones, Intel sugli scudi Tra le Blue Chips, a guidare il rimbalzo sono stati oggi titoli come Intel (INTC), +5,20% a $ 47,76, Nike (NKE), +3,26% a $ 74,54, e Verizon (VZ), +3,03% a $ 58,19. Bene al close, nel settore dei beni di consumo, pure le azioni della The Coca-Cola Company (KO), +2,54% a $ 47,64, dopo che la società, nel Q3 2018, ha riportato utili e ricavi superiori alle stime degli analisti di Wall Street. Intel has achieved full representation in its U.S. workforce two…