Atlantia in rosso: le ipotesi sul nuovo AD del gruppo

20 novembre 2018

La stampa oggi si è focalizzata sul CEO che potrà guidare Atlantia in vista del rinnovo delle cariche. Equita conferma cautela sul titolo.

Dopo il timido recupero di venerdì, quando la giornata si è conclusa con un rialzo inferiore al mezzo punto percentuale, Atlantia oggi è tonato a perdere terreno, mostrando più debolezza del mercato.

Il titolo si è fermato a 18,01 euro, con una flessione dell’1,29% e bassi volumi di scambio, visto che a fine sessione sono transitate sul mercato circa 850mila azioni, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a poco meno di 2,5 milioni di pezzi.

A richiamare l’attenzione su Atlantia ha contribuito oggi un report di Equita SIM che ha raccolto le indicazioni del Sole 24 Ore, secondo cui vi sarebbe all’interno della famiglia Benetton la necessità di un confronto sul futuro del gruppo Atlantia, soprattutto per il rinnovo delle cariche alla prossima assemblea. Il quotidiano riporta fra le ipotesi la possibilità di nominare Monica Mondardini come nuovo CEO di Atlantia.

Il Sole 24 Ore sottolinea però che secondo il presidente Cerchiai, la posizione di Edizione Holding, di cui fanno parte anche i membri della famiglia Benetton, è che non esistono candidati diversi dall’ingegner Castellucci e tale posizione è  sostenuta anche da importanti investitori internazionali

Il rinnovo dell’ingegner Castellucci sarebbe anche legato alla sua conoscenza del dosssier Abertis. Il quotidiano finanziario conclude ipotizzando che l’ingegner Castellucci possa non essere riconfermato come CEO di Autostrade per l’Italia, per concentrarsi sul dossier Abertis, dove entrerà a breve nel Cda.

In attesa di novità la SIM Milanese mantiene una view cauta su Atlantia, con una raccomandazione “hold” e un prezzo obiettivo a 22,8 euro.

fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.