Enel su: domani il nuovo piano. Equita commenta le ipotesi di MF

20 novembre 2018

Il titolo è salito in controtendenza alla vigilia del business plan, di cui Milano Finanza ha riportato i possibili contenuti. La view degli analisti.

Tra le blue chips che oggi sono riuscite a muoversi in controtendenza rispetto al mercato troviamo Enel che, dopo aver guadagnato poco più di un punto percentuale venerdì scorso, ha proposto un copione simile oggi. Il titolo si è fermato a 4,562 euro, con un progresso dell’1,38% e circa 30,5 milioni di azioni scambiate, sostanzialmente in linea con la media giornaliera degli ultimi tre mesi.

Enel ha continuato ad apprezzarsi oggi alla vigilia del piano industriale 2019-2021 che sarà presentato domani a Milano.
Questa mattina Milano Finanza ha pubblicato un articolo con i possibili contenuti del business plan di Enel che dovrebbe rivelarsi in sostanziale continuità con il precedente.

Quanto al business operativo, il quotidiano scrive che il focus sarà sulle rinnovabili, sugli investimenti in distribuzione e sull’allargamento del perimetro Enel-X.

Con riferimento alla struttura societaria, il piano dovrebbe prevedere la continua razionalizzazione del business in America Latina, con il potenziale riacquisto di quote Enel Americas, la riduzione delle società partecipate e il mantenimento dell’asset rotation secondo lo schema del BSO (Build Sell and Operate.

Infine, il dividendo dovrebbe essere in crescita, con la reintroduzione del minimo garantito e un possibile buyback.

Gli analisti di Equita SIM condividono le ipotesi riportate da Milano Finanza e ritengono che il piano industriale di Enel possa essere un catalizzatore positivo per il gruppo, considerata l’elevata visibilità del business e la valutazione interessante del gruppo soprattutto sul dividendo.

In attesa del business plan gli analisti della SIM milanese mantengono una view positiva su Enel, con una raccomandazione “buy” e un prezzo obiettivo a 6 euro.

fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.