Mediaset debole. Modificate le richieste contro Vivendi

6 dicembre 2018

Stando a quanto riporta la stampa la società ha cambiato la sua richiesta di esecuzione del contratto di acquisto di Premium.

Chiusura debole oggi per Mediaset che, dopo aver ceduto un punto e mezzo percentuale ieri, si è fermato appena sotto la parità oggi. Il titolo ha archiviato la seduta a 2,714 euro, con un calo dello 0,15% e poco più di 2 milioni di azioni scambiate, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 3,3 milioni di pezzi.
Secondo il Sole 24 Ore, Mediaset avrebbe modificato le proprie richieste contro Vivendi in sede giudiziaria, passando ad una richiesta di danni dalla precedente richiesta di esecuzione del contratto di acquisto di Mediaset Premium.
La società sarebbe stata valorizzata 730 milioni di euro all’epoca dell’accordo, attraverso uno scambio azionario reciproco fra i due gruppi.
Nell’udienza di ieri il Tribunale di Milano avrebbe deciso di fatto solo un rinvio al 12 marzo per la chiusura della fase istruttoria.
Secondo il Giornale la richiesta danni di Mediaset arriverebbe a 3 miliardi di euro e gli analisti di Equita SIM fanno sapere che nella loro somma delle parti valutano Premium 470 milioni di euro, potenziale incasso dalla causa in corso.
Cauta la view su Mediaset che secondo la SIM milanese merita un rating “hold”, con un prezzo obiettivo a 3,2 euro.

fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Nessun commento

I commenti sono chiusi.