Prysmian in rialzo: la preview degli analisti sulla trimestrale
Finanza/Economia / 19 aprile 2018

Il titolo ha guadagnato mezzo punto nel giorno in cui è arrivata una conferma positiva da Kepler Cheuvreux. Anche la seduta odierna si è conclusa con il segno più per Prysmian che, dopo aver guadagnato lo 0,2% ieri, è riuscito a fare un po’ meglio oggi. Il titolo ha terminato le contrattazioni a 24,88 euro, con un vantaggio dello 0,52% e circa 500mila azioni trattate, ben al di sotto della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 900mila pezzi. Prysmian oggi è finito sotto la lente di Kepler Cheuvreux, i cui analisti hanno ribadito la raccomandazione “buy” sul titolo, con un prezzo obiettivo a 31,5 euro, in vista dei conti del primo trimestre che saranno diffusi il prossimo 10 maggio. Il broker prevede una crescita organica del 4,1% al netto dei cambi rispetto agli ultimi tre mesi del 2017, mentre l’Ebitda adjusted è atteso in salita del 2% a 158 milioni di euro. Gli analisti segnalano che il focus del mercato sarà sulla guidance per l’intero esercizio in corso. fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Piazza Affari in rialzo con petroliferi e lusso: FTSE MIB +0,47%
Finanza/Economia / 19 aprile 2018

Piazza Affari in rialzo con petroliferi e lusso: FTSE MIB +0,47%. *Piazza Affari in rialzo con petroliferi e lusso: FTSE MIB +0,47%. Mercati azionari europei positivi. Wall Street in verde:* a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,4%, Nasdaq Composite +0,4%, Dow Jones Industrial +0,1%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a +0,47%, il FTSE Italia All-Share a +0,55%, il FTSE Italia Mid Cap a +0,49%, il FTSE Italia STAR +0,07%. Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata, negli USA l’EIA (Energy Information Administration) ha comunicato che, nella settimana terminata lo scorso 13 aprile le scorte di petrolio negli USA sono diminuite di 1,071 milioni di barili. Le stime degli analisti erano fissate su un decremento pari a 0,500 milioni di barili. Eurostat ha comunicato che nel mese di marzo il dato relativo all’indice dei prezzi al consumo (CPI definitivo) è cresciuto dell’1,3% su base annuale inferiore alle attese e al dato di febbraio entrambi pari al +1,4%. In crescita dell’1% l’inflazione mensile dopo l’incremento dello 0,2% della lettura precedente. L’indice Core (esclusi i prezzi di energia, cibo, alcool e tabacco) cresce dell’1% rispetto a marzo 2017 (consensus +1%). Nel Regno Unito l’Ufficio Nazionale di Statistica…

DeA Capital RE SGR: Fondo Atlantic 1 completa vendita da € 46 mln
Finanza/Economia / 19 aprile 2018

Facendo seguito a quanto già comunicato in data 26 marzo2018, si comunica che Fondo Atlantic 1, fondo di investimento alternativo immobiliare di tipo chiuso, gestito da DeA Capital Real Estate SGR S. Facendo seguito a quanto già comunicato in data 26 marzo2018, si comunica che Fondo Atlantic 1, fondo di investimento alternativo immobiliare di tipo chiuso, gestito da DeA Capital Real Estate SGR S.p.A. e quotato sul segmento MIV di Borsa Italiana, ha perfezionato in data odierna la cessione di un immobile sito in San Donato Milanese (MI) –Via Fabiani 1. Il prezzo divendita è stato di € 46.000.000, oltre imposte di legge. Il prezzo risulta essere inferiore del 9% rispetto al valore stimato dall’Esperto Indipendente del Fondo in data 31 dicembre 2017, pari a € 50.500.000. L’acquirente non ha alcun rapporto di correlazione con DeA Capital Real Estate SGR S.p.A.. Tutta la documentazione relativa alla compravendita sarà a disposizione presso la sede di DeA Capital Real Estate SGR, sul sito internet, sul meccanismo di stoccaggio autorizzato 1info.it. Comunicato svolto ai sensi dell’art. 17 del Regolamento (UE) n. 596/2014. (GD – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Ambromobiliare, Angelo Pistilli sale al 7,68%
Finanza/Economia / 19 aprile 2018

Ambromobiliare, società di consulenza specializzata in servizi di Financial Advisory quotata all’AIM Italia, rende noto, ai sensi dell’articolo 17 del regolamento emittenti, di aver ricevuto in data 17 aprile 2018 dall’azionista Angelo Pistilli comunicazione del superamento della soglia di rilevanza del 5% avvenuto in data 10 aprile 2018. Ambromobiliare, società di consulenza specializzata in servizi di Financial Advisory quotata all’AIM Italia, rende noto, ai sensi dell’articolo 17 del regolamento emittenti, di aver ricevuto in data 17 aprile 2018 dall’azionista *Angelo Pistilli *comunicazione del superamento della soglia di rilevanza del 5% avvenuto in data 10 aprile 2018. L’azionista in oggetto dichiara detenere un ammontare di 201.200 Azioni, pari al *7,68% del capitale sociale *di Ambromobiliare S.p.A. Sulla base delle informazioni disponibili, l’azionariato attuale di Ambromobiliare S.p.A. risulta, pertanto, essere il seguente: |Azionista *|N. azioni |% capitale sociale |Tipo di azionista *||Ambrogest S.p.A. |454.863 |17,37% |Azionista rilevante ||Alberto G. Franceschini |313.716 |11,98% |Azionista rilevante ||Pierluigi Bernasconi| 249.600 |9,53% |Azionista significativo ||Angelo Pistilli |201.200 |7,68% |Azionista significativo||Mercato |1.399.293 |53,44% |Azionisti non significativi||Totale |2.618.672 |100%| | Si comunica inoltre che ai sensi dell’articolo 26 del Regolamento Emittenti AIM Italia il nominativo degli azionisti rilevanti della società è altresì disponibile sul sito dell’Emittente. *Avviso di…

Il VIX in continuo calo fa attivare un setup di medio periodo
Finanza/Economia / 19 aprile 2018

Anche Wall Street corrisponde agli auspici recenti, producendosi in una seduta convincente anzitutto sotto il profilo del saldo finale. Dopo un paio di sedute all’insegna dell’incertezza, Piazza Affari rompe gli indugi e supera l’ultimo diaframma che la separa dal massimo di gennaio; ora nel mirino. Resta da stabilire se l’indice MIB si limiterà al simbolico miglioramento dei massimi annuali, o se si produrrà in un breakout delle resistenze primarie che hanno finora contenuto la borsa italiana. Propenderemmo per la prima ipotesi, ricordando le barriere che fino ad ora hanno contenuto il listino, e che meritano tuttora il dovuto rispetto. Anche Wall Street corrisponde agli auspici recenti, producendosi in una seduta convincente anzitutto sotto il profilo del saldo finale. Vale la pena di notare che, malgrado la debolezza nelle battute conclusive, questa volta il saldo dell’ultima ora non sia risultato negativo. Aspetto forse più interessante, è rappresentato dal nuovo massimo assoluto raggiunto ieri dalla Advance-Decline di NYSE e S&P500: in netto anticipo rispetto all’indice. Segno che lo S&P risulta zavorrato da poche società ad elevata capitalizzazione. Ma l’input più interessante della giornata, riguarda il nuovo e ulteriore ripiegamento della volatilità. Il VIX fa registrare un cedimento per la settima seduta consecutiva….

Telecom Italia: posizioni lunghe sopra 0,80
Finanza/Economia / 19 aprile 2018

Il 37% delle azioni che compongono lo STOXX 600 ha registrato un rialzo ieri. Il 37% delle azioni che compongono lo STOXX 600 ha registrato un rialzo ieri. Il 70% delle azioni scambia al di sopra della media mobile a 20 periodi contro il 73% di venerdí (al di sotto della media mobile a 20 period). Il 48% delle azioni scambia al di sopra della media mobile a 200 periodi contro il 50% di venerdí (al di sotto della media mobile a 20 period). TELECOM ITALIA La nostra valutazione Posizioni lunghe sopra 0,80 con target a 0,92 e 0,95 in estensione. Scenario alternativo Sotto 0,80 ci aspettiamo un ulteriore ribasso con 0,77 e 0,75 di target. Commento tecnico L’RSI è ben direzionato. FTSE MIB La nostra valutazione Posizioni lunghe sopra 22940,00 con target a 23600,00 e 23830,00 in estensione. Scenario alternativo Sotto 22940,00 ci aspettiamo un ulteriore ribasso con 22773,00 e 22550,00 di target. Commento tecnico L’RSI è rialzista e richiede un’ulteriore salita. fonte: http://www.trend-online.com/al/rss.xml

Piazza Affari in ascesa, FCA e bancari protagonisti: FTSE MIB +1,37%
Finanza/Economia / 18 aprile 2018

Piazza Affari in ascesa, FCA e bancari protagonisti: FTSE MIB +1,37%. Piazza Affari in ascesa, FCA e bancari protagonisti: FTSE MIB +1,37%. Mercati azionari europei positivi. Wall Street in deciso progresso: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +1,1%, Nasdaq Composite +1,6%, Dow Jones Industrial +1,1%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a +1,37%, il FTSE Italia All-Share a +1,29%, il FTSE Italia Mid Cap a +0,80%, il FTSE Italia STAR +0,60%. *Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata, negli USA i nuovi cantieri residenziali sono saliti *a marzo passando a 1319 mila unita’ da 1295 mila unita’ (+1,9% m/m). Il dato e’ superiore alle attese degli analisti che si aspettavano un valore pari a 1270 mila unita’. In crescita anche le licenze edilizie a 1354 mila unita’ da 1321 mila unita’ (consensus 1330 mila unita’), +2,5% m/m. Negli USA la produzione industriale a marzo ha evidenziato una crescita dello 0,5% rispetto al mese precedente. Il dato ha battuto le attese (+0,3%) risultando però inferiore al +1% della rilevazione precedente (rivisto dal +0,9%). In Germania e’ stato reso noto che l’indice Zew, che misura la fiducia degli investitori istituzionali in merito alle aspettative sull’economia del paese…

Fmi: Pil globale 2018 in crescita ma aumentano rischi
Finanza/Economia / 18 aprile 2018

Il Fondo monetario internazionale ritiene che l’economia globale possa crescere del 3,9% nel 2018, con il Pil delle principali economie destinati a espandersi per il secondo anno consecutivo. Il Fondo monetario internazionale ritiene che l’economia globale possa crescere del 3,9% nel 2018, con il Pil delle principali economie destinati a espandersi per il secondo anno consecutivo. La ripresa sarà sostenuta da un forte slancio, da un cima di mercato favorevole, da condizioni finanziarie accomodanti e dalle ripercussioni interne ed internazionali della politica fiscale espansiva negli Stati Uniti. Il Fmi spiega nel World Economic Outlook che l’economia globale continuerà a correre nonostante le tensioni commerciali tra Stati Uniti, Cina e altri Paesi. Un aumento dei dazi e delle barriere commerciali potrebbe tuttavia danneggiare il sentiment di mercato. (CC – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Intesa: broker e S&P confermano valutazioni dopo accordo NPL
Finanza/Economia / 18 aprile 2018

Intesa Sanpaolo (+1,3%) in verde dopo l’accordo con Intrum sugli NPL. Intesa Sanpaolo (+1,3%) in verde dopo l’accordo con Intrum sugli NPL. Tutti i broker confermano i giudizi (complessivamente positivi) sul titolo. Anche S&P comunica che l’operazione non avrà impatto sul rating BBB e sull’outlook stabile attribuiti alla banca. (Simone Ferradini – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Williams (Fed): inflazione a 2% o sopra nel 2018-2020
Finanza/Economia / 18 aprile 2018

John Williams, presidente della Fed di San Francisco, ritiene probabile che l’inflazione negli Stati Uniti salirà al target del 2% quest’anno e si manterrà su tale livello o anche sopra per “un altro paio d’anni”. John Williams, presidente della Fed di San Francisco, ritiene probabile che l’inflazione negli Stati Uniti salirà al target del 2% quest’anno e si manterrà su tale livello o anche sopra per “un altro paio d’anni”. Nel corso di un intervento alla banca centrale spagnola, Williams ha sottolineato la necessità di alzare i tassi di interesse per prevenire un surriscaldamento dell’economia.Attualmente il tasso ufficiale Usa si trova nell’intervallo 1,50% -1,75%: secondo la maggior parte dei membri del comitato di politica monetaria della Fed arriverà al 3,1%/ 3,6% entro il 2020. (CC – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml