Snap: eMarketer rivede al ribasso stima ricavi pubblicitari
Finanza/Economia / 15 marzo 2017

eMarketer ha abbassato di 30 milioni di dollari la stima sui ricavi pubblicitari di Snapchat. eMarketer ha abbassato di 30 milioni di dollari la stima sui ricavi pubblicitari di Snapchat. Per il 2017 la società di ricerca prevede ora entrate per 770 milioni di dollari. Il titolo Snap Inc, proprietario del servizio di messaggistica, cede alla Borsa di New York il 2%. (RV) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

MEF, accordo con la Svizzera su scambio di informazioni
Finanza/Economia / 15 marzo 2017

L’Autorità competente italiana (il Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia e delle Finanze) e l’Autorità competente svizzera (l’Amministrazione Federale delle Contribuzioni) hanno concluso un Accordo per rendere operativo lo scambio di informazioni a fini fiscali attraverso “richieste di gruppo” in base all’articolo 27 della Convenzione per evitare le doppie imposizioni tra l’Italia e la Svizzera. L’Autorità competente italiana (il Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia e delle Finanze) e l’Autorità competente svizzera (l’Amministrazione Federale delle Contribuzioni) hanno concluso un Accordo per rendere operativo lo scambio di informazioni a fini fiscali attraverso “richieste di gruppo” in base all’articolo 27 della Convenzione per evitare le doppie imposizioni tra l’Italia e la Svizzera. L’Accordo è in vigore dal 2 Marzo 2017 e definisce le modalità operative per una specifica categoria di “richieste di gruppo” ammissibili. Esso rappresenta un ulteriore importante elemento di collaborazione tra i due paesi verso l’obiettivo di una maggiore trasparenza fiscale, a seguito dell’entrata in vigore (il 13 luglio 2016) del Protocollo di modifica della Convenzione per evitare le doppie imposizioni tra Italia e Svizzera, che ha allineato lo scambio di informazioni tra i due paesi al più recente standard dell’OCSE. Le richieste di gruppo potranno riferirsi a fatti e/o…

MEF, accordo con la Svizzera su scambio di informazioni
Finanza/Economia / 15 marzo 2017

L’Autorità competente italiana (il Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia e delle Finanze) e l’Autorità competente svizzera (l’Amministrazione Federale delle Contribuzioni) hanno concluso un Accordo per rendere operativo lo scambio di informazioni a fini fiscali attraverso “richieste di gruppo” in base all’articolo 27 della Convenzione per evitare le doppie imposizioni tra l’Italia e la Svizzera. L’Autorità competente italiana (il Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia e delle Finanze) e l’Autorità competente svizzera (l’Amministrazione Federale delle Contribuzioni) hanno concluso un Accordo per rendere operativo lo scambio di informazioni a fini fiscali attraverso “richieste di gruppo” in base all’articolo 27 della Convenzione per evitare le doppie imposizioni tra l’Italia e la Svizzera. L’Accordo è in vigore dal 2 Marzo 2017 e definisce le modalità operative per una specifica categoria di “richieste di gruppo” ammissibili. Esso rappresenta un ulteriore importante elemento di collaborazione tra i due paesi verso l’obiettivo di una maggiore trasparenza fiscale, a seguito dell’entrata in vigore (il 13 luglio 2016) del Protocollo di modifica della Convenzione per evitare le doppie imposizioni tra Italia e Svizzera, che ha allineato lo scambio di informazioni tra i due paesi al più recente standard dell’OCSE. Le richieste di gruppo potranno riferirsi a fatti e/o…

Assicurazioni Italia: Fitch, outlook negativo sul ramo vita
Finanza/Economia / 15 marzo 2017

Fitch Ratings ha ridotto da stabile a negativo l’outlook di settore sul ramo vita del mercato assicurativo italiano. Fitch Ratings ha ridotto da stabile a negativo l’outlook di settore sul ramo vita del mercato assicurativo italiano. A pesare sulle valutazioni dell’agenzia l’ampliamento degli spread del debito sovrano della Repubblica che potrebbe in parte indebolire la capitalizzazione delle compagnie. Gli outlook sui rating della maggior parte delle compagnie assicurative italiane sono rimasti invece sul livello “stabile” e la stessa agenzia ha evidenziato dotazioni di capitale adeguate a bilanciare parziali riduzioni della patrimonializzazione. (GD) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Analisi tecnica: Dow Jones Industrial Average
Finanza/Economia / 15 marzo 2017

Ebbene 3338 è 5 volte 666 come dire che tempo sul Dow corrisponde allo stesso numero di prezzo sull’indice più capitalizzato al mondo. Il bottom del 06 marzo 2009 – 6/3/9 come data – al prezzo di 6469,95 del “vecchio” indice e a 666.79 – quindi 666 – di Standard and Poor’s 500 – ha chiuso una lunga correzione iniziata con il top storico del gennaio e marzo 2000 rendendo non strutturale il top successivo del 2007. Soprattutto per quanto riguarda il Dow Jones Industrial Average, la correzione iniziata con il top del 14 gennaio del 2000 perdurò fino al bottom del 06 marzo 2009 – quindi per 3338 giorni solari – ovvero esattamente il 50% del tempo del rialzo che dal minimo del 09 agosto del 1982 portò l’indice al rialzo fino al 14 gennaio del 2000. Faccio notare come il giorno in cui il dow jones chiude il bear-trend con 3338 giorni di correzione, lo standard and poor’s 500 segna il minimo a 666,79. Ebbene 3338 è 5 volte 666 come dire che tempo sul Dow corrisponde allo stesso numero di prezzo sull’indice più capitalizzato al mondo. Osserviamo il grafico: Ecco che il minimo del 06 marzo 2009…

Analisi tecnica: Dow Jones Industrial Average
Finanza/Economia / 15 marzo 2017

Ebbene 3338 è 5 volte 666 come dire che tempo sul Dow corrisponde allo stesso numero di prezzo sull’indice più capitalizzato al mondo. Il bottom del 06 marzo 2009 – 6/3/9 come data – al prezzo di 6469,95 del “vecchio” indice e a 666.79 – quindi 666 – di Standard and Poor’s 500 – ha chiuso una lunga correzione iniziata con il top storico del gennaio e marzo 2000 rendendo non strutturale il top successivo del 2007. Soprattutto per quanto riguarda il Dow Jones Industrial Average, la correzione iniziata con il top del 14 gennaio del 2000 perdurò fino al bottom del 06 marzo 2009 – quindi per 3338 giorni solari – ovvero esattamente il 50% del tempo del rialzo che dal minimo del 09 agosto del 1982 portò l’indice al rialzo fino al 14 gennaio del 2000. Faccio notare come il giorno in cui il dow jones chiude il bear-trend con 3338 giorni di correzione, lo standard and poor’s 500 segna il minimo a 666,79. Ebbene 3338 è 5 volte 666 come dire che tempo sul Dow corrisponde allo stesso numero di prezzo sull’indice più capitalizzato al mondo. Osserviamo il grafico: Ecco che il minimo del 06 marzo 2009…

Bond day: tante valute e meno rischi con “green” e “social”
Finanza/Economia / 15 marzo 2017

Ben venti emissioni sono ora reperibili sullo stesso specifico listino. Espresse in diverse monete, dall’euro al dollaro e da quelle emergenti al renminbi cinese.  Apparentemente una novità di secondo piano, ma degna invece di attenzione da parte degli investitori: Borsa Italiana ha avviato ieri il segmento dedicato ai “green” e “social” bond per offrire a istituzionali e retail la possibilità di reperire le obbligazioni i cui proventi vengono destinati al finanziamento di progetti con benefici o impatti di natura ambientale e/o sociale. Un comparto finora scarsamente conosciuto, ma che potrebbe avere forti sviluppi nei prossimi anni. Anche perché si tratta di obbligazioni mediamente più stabili rispetto alle “colleghe” degli stessi emittenti prive di etichetta “green” o “sustainable”, proprio per il tipo di sottostante cui si riferiscono.  Emissioni in varie monete, con in più… Forse pochi sono consapevoli del fatto che la lista di bond di tale tipo è già abbastanza variegata, anche perché riferita a obbligazioni in diverse valute di emittenti tripla A. E’ il caso infatti di ben quindici Eib/Bei e di due World Bank. Si aggiungono poi due emittenti governativi (Francia e Polonia) e un “corporate” (Enel). Per ora sono solo “green” – cioè riferiti a investimenti in…

MC-link: Luca Aniasi è il nuovo Amministratore Indipendente del Gruppo
Finanza/Economia / 14 marzo 2017

MC-link, società quotata sul mercato AIM Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana, tra gli operatori di riferimento nel mercato italiano delle comunicazioni elettroniche e, più specificamente, nei segmenti della trasmissione dati, telefonia, accesso ad Internet, servizi di data Center e Cloud, annuncia che in data odierna il Consiglio di Amministrazione della Società, a seguito alla prematura scomparsa del dott. MC-link, società quotata sul mercato AIM Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana, tra gli operatori di riferimento nel mercato italiano delle comunicazioni elettroniche e, più specificamente, nei segmenti della trasmissione dati, telefonia, accesso ad Internet, servizi di data Center e Cloud, annuncia che in data odierna il Consiglio di Amministrazione della Società, a seguito alla prematura scomparsa del dott. Marco Artiaco in data 8 ottobre 2016, ha nominato per cooptazione il dott. Luca Aniasi quale nuovo Amministratore Indipendente della Società, in quanto in possesso dei requisiti di indipendenza ai sensi dell’art. 148 comma 3 del TUF e in conformità con quanto previsto dall’art. 16 dello Statuto della Società. Aniasi, managing partner dello studio di dottori commercialisti Aniasi Leonetti, ha ricoperto dal 2010 al 2014 il ruolo di Presidente dell’INAA, una delle più prestigiose organizzazioni internazionali di accountants e auditors….

GPI consolida la presenza in Polonia
Finanza/Economia / 14 marzo 2017

GPI (GPI:IM), società quotata su AIM Italia, partner tecnologico di riferimento nel mercato della Sanità e del Sociale, comunica di aver incrementato dal 19% al 60% la partecipazione in SALURIS SP. GPI (GPI:IM), società quotata su AIM Italia, partner tecnologico di riferimento nel mercato della Sanità e del Sociale, comunica di aver incrementato dal 19% al 60% la partecipazione in SALURIS SP. Z.O.O., società con sede in Lublin (Polonia) attiva nella promozione e nella distribuzione di soluzioni informatiche e tecnologiche nel settore sanitario. Saluris svolge il ruolo di distributore di GPI per il mercato polacco e il mercato dei paesi baltici. Con questa operazione GPI intende assumere il controllo della società per imprimere maggiore spinta commerciale ai propri prodotti e alle proprie soluzioni nei mercati di riferimento di Saluris. Fabio Rossi, Direttore Commerciale estero del Gruppo GPI: “Questa operazione si inserisce nel quadro del potenziamento della struttura internazionale del Gruppo. In particolare Saluris rappresenta un importante trampolino per lo sviluppo del mercato di GPI verso la stessa Polonia e verso i paesi baltici, dove sono in corso importanti iniziative commerciali.” _ _ (AM) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Si è riunito oggi il CdA de Il Sole 24 ORE S.p.A.
Finanza/Economia / 14 marzo 2017

Si è riunito oggi, sotto la Presidenza del dott. Si è riunito oggi, sotto la Presidenza del dott. Giorgio Fossa, il Consiglio di Amministrazione de Il Sole 24 ORE S.p.A. che ha deliberato di prendere atto della richiesta del Direttore Napoletano e, per l’effetto, di collocarlo in aspettativa non retribuita, ai sensi dell’art. 23 del CNLG, assegnando ad interim le relative funzioni al dott. Guido Gentili. Il Consiglio di Amministrazione ha, inoltre, dato mandato all’amministratore delegato di porre in essere le più opportune iniziative e azioni in ogni competente sede, a tutela dell’immagine e degli interessi della Società, anche in relazione agli sviluppi dell’indagine dell’Autorità Giudiziaria in corso. (AM) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml