Piazza Affari limita i danni nel finale dopo una seduta nervosa. *Piazza Affari limita i danni nel finale dopo una seduta nervosa. FTSE MIB -0,41%.* Mercati azionari europei deboli. Wall Street in verde: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,2%, Nasdaq Composite +0,4%, Dow Jones Industrial +0,2%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a -0,41%, il FTSE Italia All-Share a -0,40%, il FTSE Italia Mid Cap a -0,33%, il FTSE Italia...

Il titolo ha chiuso la settimana in calo, non trovando sostegno nella trimestrale della controllata brasiliana. Torna il segno meno per Telecom Italia che dopo essersi fermato poco sotto la parità ieri, ha perso nuovamente terreno oggi. Il titolo ha archiviato la seduta a 0,602 euro, con un calo dello 0,66% e oltre 107 milioni di azioni trattate, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 141 milioni di pezzi. Telecom Itali...

Secondo Milano Finanza Enel starebbe guardando gli impianti di distribuzione di Eletrobras, che saranno messi all’asta alla fine di luglio. La settimana si è conclusa con una seduta senza movimenti di rilievo per Enel che, dopo essersi fermato a ridosso della parità ieri, ha proposto un copione simile oggi. Il titolo ha terminato le contrattazioni a 4,906 euro, con un frazionale rialzo dello 0,06% e quasi 34 milioni di azioni scambiate, al di ...

Il titolo si è mosso in controtendenza rispetto al mercato, supportato anche dalle indicazioni positive degli analisti. La seduta odierna si è conclusa in lieve rialzo per STM che si è fermato poco sopra la parità, in controtendenza rispetto al mercato. Il titolo ha terminato gli scambi a 20,24 euro, con un progresso dello 0,15% e oltre 2,5 milioni di azioni scambiate, al di sotto della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 3,8 ...

Borsa italiana sui massimi di seduta, FTSE MIB -0,16%. Borsa italiana sui massimi di seduta, FTSE MIB -0,16%. (SF – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Microsoft sorprende analisti e investitori annunciando ricavi in crescita in tutti i settori di attività con il titolo che registra nuovi massimi storici. Microsoft stupisce ancora analisti e investitori realizzando ricavi in tutti i segmenti di business in cui opera come con Azure cresciuti dell 84%, i servizi cloud del 24% raggiungendo oltre 31 milioni di abbonati, grazie anche ai servizi cloud di Linkedin e Office. La società dunque contro ...

Poste italiane dopo l’impressionante recupero di oltre il 10 per cento messo a segno dal minimo relativo recente, trova un forte ostacolo nella resistenza a ridosso dei 7.85 € , offrendo comunque interessanti spunti operativi. Delicata fase tecnica quella intrapresa dalle oscillazioni di Poste Italiane alle prese con l’evidente difficoltà di suggellare in maniera eclatante il discreto recupero avvenuto a ridosso dei 7.00€ e che, se...

Questo è interessante perché, allo stato attuale, a 110 giorni la correzione tuttora in essere risulta essersi dilungata oltre la media storica. Malgrado la buona performance degli ultimi tre mesi e mezzo, Wall Street non è ancora uscita dal contesto correttivo brutalmente inaugurato in inverno, quando lo smantellamento disordinato degli strumenti a leva collegati al ribasso dell’inflazione, provocò una perdita a doppia cifra da parte de...

Il titolo è stato travolto dalle vendite nel giorno in cui il broker ha rivisto al ribasso le previsioni sull’utile e il prezzo obiettivo. Seduta decisamente pesante quella odierna per Buzzi Unicem che è stato investito da una pioggia di vendite, scivolando nell’ultima posizione del Ftse Mib, con una evidente sottoperformance rispetto al mercato. Il titolo ha terminato gli scambi a 19,915 euro ad un passo dai minimi intraday, con u...

Mondo TV prolunga il rally (+9,37%) fino al test della trend line che scende dai massimi di dicembre a 4,60 circa. Mondo TV prolunga il rally (+9,37%) fino al test della trend line che scende dai massimi di dicembre a 4,60 circa. Oltre questa soglia il quadro grafico migliorerebbe sensibilmente preludendo al ritorno sopra i 5 euro. Indicazioni di segno contrario giungerebbero invece sotto i 4 euro, per i supporti a 3,40 circa, minimi di luglio...

Gold sul supporto chiave 1245
Finanza/Economia / 21 giugno 2017

Il trend rialzista del Gold iniziato a Dicembre dello scorso anno si trova ora ad un punto di svolta. Il trend rialzista del Gold iniziato a Dicembre dello scorso anno si trova ora ad un punto di svolta, il lievello del 61% di fibonacci dell’ultimo movimento se non tenuto potrebbe frenare l’ascesa del metallo prezioso che ha caratterizzato questo 2017. 1245 sembra essere un ottimo livello sulq quale gli investitori teneta...

Piazza Affari prova a uscire dal torpore
Finanza/Economia / 21 giugno 2017

Continua ancora la fase laterale del Ftsemib, che venerdì ha visto la scadenza tecnica del contratto future di giugno in favore del nuovo contratto, con scadenza settembre 2017. Continua ancora la fase laterale del Ftsemib, che venerdì ha visto la scadenza tecnica del contratto future di giugno in favore del nuovo contratto, con scadenza settembre 2017. Nel corso del mese di maggio su grafico orario abbiamo assistito alla formazione ...

Battuta d’arresto per Wall Street, ma il Dow sfida la gravità
Finanza/Economia / 21 giugno 2017

Il Dow Jones Industrial al momento presenta una situazione tecnica migliore rispetto a quella mostrata dagli altri due indici di Wall Street. Battuta di arresto per Wall Street la scorsa settimana, riportata alla realtà dalla pioggia di vendite che hanno interessato il settore tech statunitense ma soprattutto scosso dalle accuse ufficiali legate al c.d. Russiagate che hanno colpito il Presidente Donald Trump. La fuga di notizie dalla...

Le migliori società al mondo per redditività
News / 21 giugno 2017

Spesso, parafrasando un celebre leitmotiv di Spider Man, da grandi fatturati non derivano grandi profitti: alcuni settori, è noto, godono di margini più ampi di altri. Ad esempio, quello dei servizi finanziari. Per farsi un’idea di massima su quali siano le aziende più redditive basta un colpo d’occhio: è sufficiente osservare questo grafico nel quale la bolla esterna rappresenta i ricavi realizzati nel 2016 da ciascuna società, ment...

Brexit parte seconda: dolorosa quanto la prima
News / 21 giugno 2017

Il 23 giugno 2016 gli inglesi hanno deciso di dire addio all’Unione Europea, provocando turbolenze sui mercati e scossoni politici giganteschi. Dopo che il governo britannico ha fatto ricorso ufficialmente all’articolo 50 del Trattato di Lisbona, ora la Brexit entra nella sua seconda fase e questa potrebbe essere, per il Regno Unito per lo meno, altrettanto se non più dolorosa della prima. Quando l’esito del voto è stato ufficializza...

Usa, riforma fiscale entro l’anno (ma senza Border tax)
News / 21 giugno 2017

Il presidente della Camera dei Rappresentanti statunitense, Paul Ryan, è convinto che “entro il 2017” dovrà essere portata a casa la riforma fiscale al cuore delle promesse elettorali dell’amministrazione Trump. Il deputato repubblicano ha dichiarato che “non si può lasciar scappare questo momento unico in una generazione. Una riforma fiscale di trasformazione può essere fatta e stiamo andando avanti. A tutta velocità”. Questo il tes...

Tasse, lo Spread più allarmante tra Italia ed Europa
News / 21 giugno 2017

Lo Spread che deve maggiormente preoccupare l’Italia non è quello tra Btp e Bund decennali, bensì quello tra la pressione fiscale da noi e altrove in Europa. C’è infatti una differenza tra i carichi fiscali pari a ben 24,3 miliardi. Sono i calcoli di Confartigianato elencati in un rapporto presentato oggi alla propria assemblea. Nonostante il fardello del fisco, gli artigiani e le piccole imprese si sforzano di agganciare la ripresa ...

La Grecia nelle braccia del Dragone
News / 21 giugno 2017

Molti si ricorderanno che all’apice della crisi del debito sovrano della Grecia un paio di anni fa, quando Atene rischiava seriamente di fare default ed essere cacciata dall’area euro, il governo Tsipras si avvicinò diplomaticamente ed economicamente alla Russia, stringendo accordi commerciali con il presidente Vladimir Putin. La Russia allora diede la sua disponibilità a fornire aiuti finanziari alla Grecia. Era un modo di trovare f...

SocGen: “Fed non fa abbastanza per contenere bolle”
News / 21 giugno 2017

Al passo con il quale sta aumentato i tassi di interesse, la Federal Reserve non sta facendo abbastanza per contenere eventuali bolle di asset finanziari. Lo sostiene Societe Generale che cita mercato troppo compiacente come dimostra l’indice di volatilità ai minimi storici nonostante i rinnovati rischi politici ed economici esterni. Come hanno mostrato anche gli ultimi ribassi dei tecnologici, alimentati dalle paure di formazione di...

Argentina colloca bond “secolare”
News / 21 giugno 2017

In un momento di euforia intorno al debito dei mercati emergenti, l’Argentina sta per collocare un bond a 100 anni da 2,75 miliardi di dollari di valore. Si tratta di bond denominati in dollari che scadono tra un secolo. Si tratta di una clamorosa svolta per un paese che qualche anno fa non aveva ancora accesso ai mercati per potersi rifinanziare. L’Argentina è difatti tornata sui mercati di capitali solo l’anno scorso. Il paese che ...